Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Irene vergine

Date rapide

Oggi: 18 settembre

Ieri: 17 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàOrticaria chiuse tre scuole

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua. Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera Amalfitana La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Orticaria, chiuse tre scuole

Scritto da (admin), martedì 31 gennaio 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 31 gennaio 2006 00:00:00

Cancelli ancora chiusi alla Scuola Media "Balzico". Ordinanza di chiusura anche per la succursale del Liceo Linguistico "De Filippis" e per l'Istituto per Geometri "Vanvitelli", dove nei giorni scorsi si sono verificati altri tre casi di orticaria. Ieri mattina ispezione dei tecnici dell'Arpac per ulteriori e più dettagliate analisi. Secondo gli ultimi risultati, relativi alla concentrazione dei metalli nell'aria, nella "Balzico" ci si troverebbe vicini ai limiti consentiti. Nello specifico, la concentrazione del nichel sarebbe risultata «degna di considerazione», come si legge nella relazione dei tecnici dell'Arpac. Quanto basta per spingere il responsabile dell'Unità operativa di prevenzione collettiva, Giovanni Baldi, ad un dietrofront (la scuola doveva riaprire ieri mattina dopo gli interventi di bonifica interna ed esterna), decidendo di disporre per motivi precauzionali la chiusura della Media. Il provvedimento è stato esteso anche al Liceo Linguistico ed all'Istituto per Geometri, che si trovano nelle strette vicinanze del plesso di Viale Marconi e dove si sono registrati altri tre casi di orticaria. La stessa ordinanza invita i dirigenti degli istituti coinvolti a garantire la ripresa delle attività scolastiche presso altre strutture. Ieri mattina si sono riuniti i consigli di istituto ed hanno discusso l'eventualità di avviare i doppi turni, in attesa di scoprire l'allergene causa dell'orticaria che ha colpito più di 60 studenti. La sede prescelta sarà, con ogni probabilità, il Liceo Scientifico "Genoino", quest'anno già sede ospitale dell'emergenza vissuta da un'altra Scuola Media, la "Giovanni XXIII". «Non c'è ancora nulla di ufficiale, dobbiamo attendere l'ok della Provincia», fanno sapere dalla segreteria della "Balzico". Permane così un clima di incertezza, che rischia di fomentare facili illazioni. Diverse le ipotesi avanzate in queste ultime ore circa la causa della strana reazione allergica. Le autorità sembrano aver focalizzato la loro attenzione su un cantiere edile per la realizzazione di garage sotterranei, che si trova nelle vicinanze dell'istituto. In attesa dei risultati, il cantiere rimane sotto attento controllo di squadre di tecnici. «Non bisogna creare allarmismi - spiega il presidente dell'Arpac, Giuseppe Manzo - la presenza del nichel nell'aria è risultata un po' più elevata della norma. E per di più, è significativa solo se confermata anche dai risultati della seconda ondata di controlli». Al momento, l'unica certezza è data dall'impegno riversato dai diversi organi competenti, che stanno facendo tutto quanto è possibile per venire a capo della misteriosa orticaria. In queste ultime ore è stata avanzata anche una nuova pista, che porterebbe ad un incendio doloso registratosi in un bar a pochi metri dalla "Balzico". Come si ricorderà, un cliente che non voleva pagare il conto, a suo dire troppo salato, appiccò un rogo ad uno dei tendoni usati come copertura. Secondo gli esperti, questa ipotesi sarebbe priva di qualsiasi fondamento. Non ci sarebbe alcuna correlazione tra il rogo e le reazioni allergiche riscontrate negli alunni degli istituti di Viale Marconi. Resta un interrogativo: perché i casi di orticaria si sono registrati solo all'interno delle scuole?

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...

Cava de' Tirreni, proseguono lavori al "Simonetta Lamberti"

Questa mattina, 17 settembre, il sindaco Vincenzo Servalli ha effettuato sopralluoghi allo stadio comunale "Simonetta Lamberti", dove sono in conclusione i lavori di messa in sicurezza delle curve ed a San Giuseppe al Pozzo per le prove di cantieramento dei lavori di ripristino in quel tratto della strada...

Cava de' Tirreni: aperto il cantiere de "Il Germoglio"

Aperto ufficialmente, ieri mattina, domenica 16 settembre, il cantiere della nuova sede de "Il Germoglio", in via San Lorenzo. Emozionato il presidente dell'Associazione, Silvio Mauro, che ha fatto del lavoro da parte dei ragazzi con disabilità la propria mission, insieme alla sorella Maria e anche perché...

Pulisce le seppie nel lavandino dell'ospedale: medico licenziato

È costato caro ad un medico dell'ospedale di Praia a Mare un comportamento a dir poco superficiale e sicuramente poco professionale. Il sanitario, acquistate alcune seppie, ha pensato bene di portarle in un bagno del nosocomio e, utilizzando un lavandino, provvedere a pulirle, in modo da poterlo portare...