Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàNuovi guai per l'ex giudice Lamberti

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Nuovi guai per l'ex giudice Lamberti

Scritto da (admin), martedì 1 marzo 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 1 marzo 2005 00:00:00

Ancora guai giudiziari per Alfonso Lamberti, ex giudice della Corte di Appello di Napoli addetto alla sezione "Misure di prevenzione", che il 14 giugno 2002 è stato condannato dal Tribunale di Salerno a 7 anni di reclusione e 1.400 euro di multa per i reati di corruzione in atti giudiziari, associazione a delinquere di tipo mafioso, detenzione e porto illegale di esplosivi, violenza privata e calunnia. Sul capo di Alfonso Lamberti, ex procuratore capo di Sala Consilina, ora solo docente universitario, pende la richiesta di condanna formulata dalla Procura regionale della Corte dei Conti per danno erariale all'immagine e per danno patrimoniale, per la somma complessiva di 1 milione e 786mila euro da versare al Ministero della Giustizia. Il relativo processo davanti alla Sezione giurisdizionale di Napoli è scattato con l'atto di citazione in giudizio firmato dal sostituto procuratore generale, Antonio Buccarelli. Dopo la prima udienza dibattimentale, la difesa di Lamberti, sostenuta dagli avvocati Renato De Lorenzo e Francesco Accarino, ha sollevato il cosiddetto "difetto di giurisdizione" della Corte dei Conti. E così, la magistratura contabile napoletana di via Piedigrotta ha dovuto sospendere il processo in attesa della decisione, di competenza della Corte di Cassazione, che dovrà sentenziare a Sezioni unite. Lamberti, quindi, non vuole essere processato dalla Corte dei Conti, ritenendola del tutto "incompetente". Il motivo? La responsabilità civile del magistrato nell'espressione della sua funzione giurisdizionale è compiutamente disciplinata dalla legge del 1988 (la numero 117), per danni sia a terzi che all'istituzione di appartenenza. Di conseguenza, la responsabilità patrimoniale del giudice è sottratta alla magistratura contabile ed è affidata esclusivamente al giudice ordinario (Tribunale civile). Intanto, la Procura regionale della Corte dei Conti, diretta da Arturo Martucci di Scarfizzi, ha presentato contro-ricorso alla Suprema Corte, per contestare l'eccezione sollevata da Lamberti e per affermare il diritto della Corte dei Conti di processare l'ex magistrato cavese. Il contro-ricorso è stato presentato dal sostituto procuratore generale, Antonio Buccarelli, che il 14 marzo 2003 aveva firmato l'atto di citazione in giudizio di Lamberti, per sentirlo condannare al pagamento, in favore del Ministero della Giustizia, della cospicua somma, di cui 1.100.053 euro per danno all'immagine e 686.887 euro per danno patrimoniale. Sarà ora la Corte di Cassazione a regolare la giurisdizione. Il Tribunale di Salerno aveva condannato Lamberti con la sentenza 1135/2002 e, contestualmente, lo aveva interdetto in perpetuo dai pubblici uffici ed interdetto legalmente per la durata della pena. La condanna penale, però, non è definitiva, perché non passata in giudicato. Lamberti, infatti, tramite l'avv. Pansini, ha proposto appello ed il processo di secondo grado non è stato ancora celebrato. Secondo la sentenza del Tribunale di Salerno, Lamberti è risultato essere un affiliato al clan camorristico della Nuova Famiglia, facente capo ai boss Alfieri e Galasso. Sulla base di un accordo di massima pregresso, tra il 1987 ed il 1991 ha tutelato gli interessi dell'organizzazione criminale. Di volta in volta, l'ex magistrato della Corte di Appello di Napoli ha richiesto come corrispettivo il pagamento di ingenti somme di danaro o di oggetti di valore, quando il clan camorristico era coinvolto in vicende giudiziarie, ed in particolare quando si trattava di impedire o limitare effetti negativi derivanti dai procedimenti relativi all'applicazione di misure di prevenzione (sorveglianza speciale, obbligo di soggiorno, versamento di cauzioni, sequestro e confisca di beni), soprattutto in relazione alle conseguenze economiche, oltre a quelle personali, nei confronti dei membri del sodalizio criminoso. Sempre secondo la sentenza del Tribunale di Salerno, Lamberti ha ricevuto somme superiori a 300mila euro, oltre ad oggetti di valore (certamente 4 orologi) ed altri benefici materiali per sé e per altri.

La lunga scia di processi

Nel 2003 Alfonso Lamberti fu condannato a 1 anno e 6 mesi dalla III Sezione del Tribunale di Salerno per calunnia nei confronti dell'ex moglie, Angela Procaccini. Uno dei tanti filoni dell'indagine iniziata dopo che l'ex magistrato aveva dato incarico all'investigatore privato Carlo Baresi di seguire la donna. Gelosia, ma anche una sorta di ossessione, che lo aveva portato ad una vera e propria persecuzione nei confronti dell'ex moglie. Non è stata l'unica condanna per calunnia. L'anno precedente, Lamberti era stato condannato a 1 anno e 8 mesi per aver calunniato alcuni insegnanti, colleghi della Procaccini, da lui accusati di aver favorito l'ex moglie, non facendo risultare alcune sue assenze.

rank:

Attualità

Cava, smarrisce portafogli ad evento: riconsegnato da cooperatori della Metellia Servizi

di Livio Trapanese Nella serata di venerdì 21 settembre, i quattro cooperatori della Metellia Servizi S.r.l., in servizio presso il Complesso Monumentale di San Giovanni, di corso Umberto I di Cava de' Tirreni, al termine della serata "Amore" svolta dall'Associazione "Frida" e da "Teatro Insieme", per...

A Nocera nasce "U Monaco", la nuova pasticceria di fra Gigino Petrone

Fra Gigino Petrone torna a far notizia, ma stavolta non si parla di un suo possibile - quanto improbabile - ritorno a Cava de' Tirreni. Infatti, questa volta, il vulcanico frate ha deciso di aprire una nuova attività, più precisamente una pasticceria, a Nocera Inferiore, in via Nazionale. Ad annunciarlo...

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...