Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Sebastiano martire

Date rapide

Oggi: 20 gennaio

Ieri: 19 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Petrillo Abbigliamento augura Buona Natale a tutti i lettori de Il Portico e de Il Vescovado e vi aspetta a Contursi Terme con le sue migliori offerte di Natale

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàMovida riesplode lo scontro

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Movida, riesplode lo scontro

Scritto da (admin), mercoledì 12 novembre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 12 novembre 2003 00:00:00

Ritorna con l'inverno la movida al Borgo e riprende, dopo la tregua estiva, la guerra del by night. Il primo colpo lo ha assestato la Guardia di Finanza, con un controllo a tappeto all'Officina 249. E dal Comune arrivano segnali che fanno prevedere nuove guerriglie. Duro il monito del consigliere comunale di An, Antonio Fariello, delegato alla movida. «Chi non rispetta le regole, sarà chiuso», avverte Fariello, che poi, però, cambia tono: «Guai ad affossare un settore che crea un indotto importante per la città, in termini di ricchezza, posti di lavoro e promozione turistica». Un pensiero un po' "pilatesco". Resta il problema di sempre: far convivere locali e residenti. «Ne ho parlato - spiega Fariello - sia con il sindaco Messina che all'interno del partito. Il decentramento dei locali è certamente una soluzione. Su questo sto seriamente lavorando. Ci sono aree disponibili e sono favorevole al progetto di una cittadella della movida. Ho chiesto che venga individuata una zona periferica, ben collegata alle arterie stradali, sulla quale ragionare per un progetto che coinvolga sia l'imprenditoria privata che l'Amministrazione». Intanto, vanno in scena denunce, perizie tecniche, scontri - anche violenti - tra cittadini esasperati e gestori, provvedimenti di sospensione dell'attività e puntuali riaperture. «C'è qualcuno - sostiene Peppe Salsano, presidente del Comitato per la quiete e l'ordine pubblico - che si prodiga per farli riaprire. Il Comune deve risospendere le licenze se entro i 15 giorni dalla riapertura non sia stata presentata la documentazione necessaria. Finora sono stati i cittadini a sporgere denuncia. Noi del Comitato siamo stati accusati di voler affossare la movida. In realtà, vogliamo solo che gli stessi diritti di esistere dei locali siano anche di chi la mattina deve andare a lavorare e non può stare sveglio fino alle 3-4 di notte. Sarà questo il tema dell'incontro che presto avremo con il sindaco Messina». «Sono illazioni. Chi riapre - ribatte Fariello - evidentemente ha messo le cose a posto. Nessuno metterebbe a rischio la propria onorabilità e professionalità». 6 i locali con licenza di pubblico spettacolo (Porky's, Tex Saloon, Officina 249, Aumm Aumm, Kudos e Tengana) su circa 230 esercizi pubblici. Una forza lavoro di circa 2000 persone, oltre all'indotto. «Non è uno scontro tra la movida e la città - precisa Pasquale Falcone, presidente di "Torquemada", la neonata associazione dei locali pubblici - ma tra 2-3 locali ed altrettanti condomini. Ci sono norme che devono essere accettate da tutti, anche dai condomini. Chiederemo noi all'Arpac una verifica locale per locale. Delocalizzare i locali è impossibile, nessuno ha la possibilità economica di farlo».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, assessore Senatore: «Quasi raggiunto l'obbiettivo "Campi Zero"»

Si trasferirà nei prossimi giorni presso gli alloggi provvisori dell'ex Acismom, l'ultima occupante di un prefabbricato nel campo di Pregiato. Tutti gli altri campi sono praticamente svuotati, restano solo pochi occupanti abusivi, senza alcun titolo, che in questi giorni stanno lasciando i prefabbricati...

Il cellulare torna in classe: ecco le 10 regole della Fedeli

Dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca via libera all'utilizzo responsabile degli strumenti digitali nella didattica. Già quale tempo fa, il ministro Fedeli aveva annunciato che una commissione costituita ad hoc avrebbe studiato delle linee guide su come utilizzare virtuosamente...

Forum dei Giovani Cava de' Tirreni: il bilancio dopo 2 anni di attività

Si è tenuto stamattina, 19 gennaio, l'incontro con la stampa dell'Assessore alle Politiche giovanili, Paola Moschillo e del Presidente Benito Ventre ed alcuni componenti del direttivo, sulle attività svolte dal Forum dei Giovani. «Sono stati due anni intensi - afferma il presidente Ventre - ma anche...

Cava 5 stelle. Libro bianco: «Petizione per odori nauseabondi di Via G.Maiori»

Da anni, si susseguono segnalazioni, esposti, comunicati stampa, chiamate ai vigili urbani per gli insopportabili odori che esalano dalle acque del torrente Petraro affluente, in sinistra idraulica, della Cavaiola nella zona nord della città a ridosso di via Gaudio Maiori. In merito a questa questione,...

SMS e messaggi Whatsapp sono prove documentali

Con la sentenza numero 1822/2018, la quinta sezione penale della Suprema Corte di Cassazione sancisce che i messaggi Whatsapp e gli SMS ricevuti sul cellulare sono da considerarsi come prova documentale ai sensi dell'articolo 234 del codice di procedura penale che recita: «1. È consentita l'acquisizione...