Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàMeningite salvo il bambino cavese

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Meningite, salvo il bambino cavese

Scritto da Il Mattino (admin), mercoledì 19 febbraio 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 19 febbraio 2003 00:00:00

Le cure, efficaci e tempestive, gli hanno salvato la vita. Trasferito all'ospedale "Cotugno" di Napoli, tramite i contatti presi dal "Ruggi D'Aragona" di Salerno, il bimbo di Cava de' Tirreni ce l'ha fatta. Ora è fuori pericolo. Spiega da Napoli il primario del reparto "infezioni del sistema nervoso centrale", Francesco Faella: «L'infezione da meningococco può essere fatale. Il piccolo, però, ha risposto molto bene alla terapia e, anche se la prognosi, per prassi, non può essere sciolta prima di cinque giorni, non corre più alcun pericolo». Così, dopo i tre casi gravi di meningite ed i ricoveri urgenti al reparto infettivi del San Leonardo, la situazione sembra più tranquilla. Ieri il primario, Maurizio Mazzeo, ha sciolto la prognosi per la turista di Bergamo in vacanza in Costiera. La donna era giunta a Salerno quando l'infezione era già in corso. E sono migliorate anche le condizioni della casalinga 53enne di Cava, residente nella frazione Santa Lucia, dove successivamente è scoppiato il caso del bimbo, salvato anch'egli dopo il trasferimento a Napoli. «Il meningococco - rivela il primario Mazzeo - è uno dei geni a riproduzione più veloce. Il decesso può sopravvenire nel giro di due ore. È bene, quindi, non sottovalutare i rischi e continuare a tenere alta la guardia». Il responsabile del reparto infettivi non si ferma qui. Per cautelarsi, ha deciso di mettere nero su bianco, evidenziando i disagi strutturali del reparto e l'impossibilità, se ve ne fosse bisogno, di ospitare altri casi gravi. «Scriverò alla Procura della Repubblica - avverte - per sottolineare i rischi dei trasferimenti, che sono indispensabili, per carenza di posti in isolamento, ma che giovano solo a chi li dispone. Il paziente affetto da meningite da meningococco, nel passaggio da un ospedale all'altro, corre seri pericoli. E questa è una realtà che gli organi superiori devono conoscere. Non è affatto giusto scaricare tutta la responsabilità su medici ed operatori sanitari». Insomma, in corsia il clima è infuocato. Da una parte i medici, che rivendicano strutture adeguate per fronteggiare le emergenze; dall'altra i dirigenti, che alzano le braccia e si rimettono alla "coscienza" dell'assessorato regionale, per lo stanziamento di fondi proporzionati alla domanda. L'offerta, però, continua a languire. E la Sanità pubblica, chiusa nel vortice della politica ed attenta più agli interessi privati che alla tutela dei pazienti, continua ad ignorare i diritti del cittadino. Salvo poi, quando si verifica più di un caso grave e scoppia la psicosi da malattie infettive, scoprire finalmente che i reparti non sono a norma, che mancano le apparecchiature e che i medici sono costretti ad operare senza strumenti. Vietato ammalarsi, dunque? A questo punto c'è da chiedersi se un'azienda ospedaliera come quella di San Leonardo non abbia necessità di ampliare gli spazi destinati alle malattie infettive. È quello che reclama il primario Mazzeo, replicando implicitamente al manager Salemme, il quale ha spiegato che tempi e ristrettezze economiche non fanno ben sperare.

FUORI PERICOLO IL BIMBO DI CAVA

Il dott. Francesco Faella dell'ospedale "Cotugno" spiega come è stato salvato il bambino cavese affetto da meningite

Al "Cotugno" di Napoli il bimbo di Cava de' Tirreni è giunto in coma. Ora è salvo. Un miracolo? Lo chiediamo al primario del reparto "infezioni del sistema nervoso centrale», Francesco Faella. Dottore, il bimbo aveva la meningite? «Sì ed in forma molto preoccupante». Eppure, si è ripreso in poche ore. «La terapia, somministrata all'istante, è stata ben assimilata dall'organismo». Di solito è sempre così? «Per i casi pediatrici c'è più possibilità di salvezza. Buona parte dell'esito è affidato alla tempestività della fase terapeutica». Quindi, ogni minuto è prezioso. «Direi proprio di sì. Ecco perché, come afferma il dottore Mazzeo, il trasferimento è sempre un rischio. Quando è indispensabile, va fatto con un mezzo veloce, come, ad esempio, l'eliambulanza». Pensavate di salvare il bambino in un arco di tempo così limitato? «In questi casi non si è mai troppo sicuri, ma abbiamo puntato sull'efficacia dei farmaci e sulla buona rispondenza dell'organismo. Per fortuna, è andata bene». Quando sarà dimesso? «Per il momento, è ancora in prognosi riservata. Tra cinque giorni la scioglieremo e si deciderà per il resto della degenza, che credo sarà breve».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...

Contest #welovecava: vince l'associazione Cava Storie

Cava Storie è la vincitrice del contest #welovecava, organizzato da Associazione Exedra e Soc. Coop. Cava Felix. L'associazione beneficerà di 5.000€ in servizi professionali per la realizzazione del progetto "L'Aromataro". L'Associazione Exedra e la Cooperativa Sociale Cava Felix hanno indetto lo scorso...

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...

Cava de' Tirreni, presidente Trezza: «Con Pasquale Falcone nasce il vero CCN»

Il presidente della Delegazione di Cava de' Tirreni, Aldo Trezza, augura buon lavoro al nuovo presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale, Pasquale Falcone e a tutto il nuovo Direttivo. «Dopo anni in cui il Consorzio CCN si è distinto per non aver fatto praticamente nulla, per essere diventato...

Rifiuti a Cava, sindaco Servalli: «Se non si differenzia a rischio la tenuta dei costi»

Le continue emergenze che si stanno verificando nelle ultime settimane a causa di incendi nelle piattaforme di conferimento dei rifiuti differenziati e il perdurare dell'inosservanza da parte di tanti cittadini delle piccole regole per una efficace raccolta differenziata stanno mettendo a serio rischio...