Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 minuti fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàLuca Barba leggendario promotore della storia di Cava de'Tirreni

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Luca Barba, leggendario promotore della storia di Cava de'Tirreni

Scritto da Livio Trapanese (admin), martedì 20 giugno 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 20 giugno 2006 00:00:00

Come si può parlare dei festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento, ancora oggi semplicemente denominati "La Festa di Castello", senza rimembrare l'apporto reso, spontaneamente, per lunghi anni, da tanti emeriti figli della nostra amata Città di Cava de'Tirreni, quale Luca Barba.

Luca, di Oscar e di Geltrude Pisapia, nacque il 31 maggio 1933 al Borgo Scacciaventi, nel palazzo Pisapia-Barba. Studente eccelso della scuola parificata dell'Abbazia Benedettina della Santissima Trinità di Cava de'Tirreni, dopo aver conseguito la licenza liceale a pieni voti, s'iscrisse alla Facoltà di Giurisprudenza, che dovette abbandonare per essere di supporto all'attività paterna, cioè quella d'importatore, dalla Svizzera, di orologi della loro marca, la "Britscar". Negli anni '50 era già campione di hockey e di pattinaggio. Il 15 febbraio 1969 sposò Maria Durante, dalla quale ebbe due figlie: Geltrude e Chiara.

Luca, grazie agli studi classici, s'innamorò della storia della Città de La Cava, tanto che iniziò a ricercare i passi storici che la nobilitarono sin dall'era rinascimentale. Sin dai primi anni '50, con don Raffaele Nobile e tanti giovani amici ed amiche, si pose a latere dell'attuale Ente Montecastello, per scevramente cooperarlo. Nel corso degli annuali festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento era l'unico a preoccuparsi della vestizione dei figuranti, sia uomini che donne. Infatti, nel mese di giugno d'ogni anno, Luca era solito portarsi ripetutamente in Napoli, presso il Teatro San Carlo, ove noleggiava, con i soldi del papà, sontuosi abiti che distribuiva fra i giovani cavalieri e dame, affinché ben rappresentassero la nobiltà della Città de La Cava, in seno al lungo corteo.

Fra le dame ricordiamo la sorella Teresa, Lina e Maria Alfieri, Maria Teresa Angeloni, Armida Lisi, Felicetta Baldi ed altre; fra i cavalieri, invece, Luigi Vatore, Antonio Di Domenico, Raffaele Carrino, Peppino Raimondi, etc. Luca era solito unirsi al corteo in groppa ad un magnifico destriero. Nel 1957 Luca Barba volle rievocare il passaggio dell'Imperatore Carlo V dalla Città de La Cava, avvenuto il 22 novembre 1535. Fu tale il successo che ancor oggi, dopo mezzo secolo, se ne fa memoria. Noi, a nostra volta, abbiamo il dovere di ricordare ed onorare quanti si sono immolati ed ancora oggi si sacrificano per diffondere e promuovere, sempre meglio, gli eventi del nostro lontano passato.

Troppo facilmente ci poniamo in modo critico verso costoro, dimenticando che gli eventi storici di Cava de'Tirreni sono patrimonio di tutti. Luca Barba, come don Salvatore Senatore, don Peppino Apicella, don Antonio Medolla, Francesco e Vincenzo Lamberti, Armando Gallo, Gregorio Foscari, Achille Ruminelli e tanti, tanti altri, devono essere sempre ricordati anche per aver trovato, nel 1974, il coraggio di scindere gli eventi del 1460 da quelli del 1656. L'8 giugno 1979 il Signore chiamò a se, prematuramente, il vulcanico Luca Barba; forse necessitava di un art-director che guidasse quanti sulla terra, com'anche a Cava de'Tirreni, sono ben lungi dall'essere reali ambasciatori della storia e della cultura cittadina.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, controlli al Circo Niuman: nessun maltrattamento su animali

Come già anticipato, il Circo Niuman è arrivato a Cava de' Tirreni, scatenando diverse polemiche tra gli attivisti dell'associazione Veg in Campania (clicca qui per approfondire). L'amministrazione Comunale, intanto, ha fatto trapelare un comunicato nel quale dichiara di aver effettuato i controlli all'installazione...

Cava, consigliere Narbone: «Passiano riavrà il suo ufficio postale»

Arrivano buone notizie per i cittadini di Passiano. La frazione di Cava de' Tirreni riavrà molto presto il suo ufficio postale, dopo la chiusura di quello situato al piano terra dell'istituto scolastico "G. Pisapia". Ad annunciare la notizia e il conseguente accordo con Poste Italiane è stato il consigliere...

A Cava presentato “Anch’io Centro”, progetto a favore del Centro Commerciale Naturale

Presentato, ieri pomeriggio, giovedì 22 febbraio 2018, presso la Sala del Consiglio di Palazzo di Città, il Progetto Europeo Simplicity - Horizon 2020, "Anch'io Centro", in partenariato tra l'amministrazione Servalli, l'Università di Cassino e del Lazio Merdionale, la Ditron Connect-D e il Centro Commerciale...

Circo Orfei a Cava, gli attivisti di Veg in Campania: «Basta sfruttamento degli animali»

Sabato 24 febbraio, all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci, gli attivisti dell'associazione Veg in Campania scenderanno in strada per protestare contro il circo con animali di Nelly Orfei, giunto in questi giorni a Cava de'Tirreni. «Ancora una volta gli attivisti Veg in Campania ed altre associazioni,...

"Aumenti di 30-35 euro, non pagate bollette luce", la bufala via Whatsapp

Sono in tanti i cittadini italiani disorientati in questi giorni a causa dell'invito a non pagare la prossima bolletta dell'energia elettrica. Un trucco che "funzionerà solo se lo faremo in tanti". Il messaggio sta circolando via Whatsapp, diffuso da amici e parenti. E come spesso accade in questi casi,...