Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Pietro d'Alcantara

Date rapide

Oggi: 19 ottobre

Ieri: 18 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàLotta agli abusi il Comune accelera

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Lotta agli abusi, il Comune accelera

Scritto da (admin), venerdì 6 giugno 2008 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 6 giugno 2008 00:00:00

Ancora un fascicolo dalla Procura Generale di Salerno di sentenze di procedimenti penali per abusi edilizi divenute irrevocabili con richieste di chiarimenti. Sono altre 50, che unite a quelle precedenti costituiscono già un dossier ponderoso e voluminoso. Si tratta di fabbricati, o di parti di essi, per i quali è irrevocabile la sentenza di demolizione, ma per i quali è in corso di esame la richiesta di condono. I procedimenti penale ed amministrativo viaggiano separati, anche se la Procura Generale, attraverso una nota del sostituto Antonella Giannelli, alla luce di costanti decisioni della Corte di Cassazione, rileva che la sospensione dell'ordine di demolizione, pur in presenza della richiesta di condono, non è sufficiente, ma che è necessario che l'autorità amministrativa preveda di adottare un provvedimento che si ponga in insanabile contrasto con l'ordine di esecuzione.

Intanto, a Palazzo di Città è stata impressa un'accelerazione al lavoro. L'ufficio tecnico Urbanistica, sotto la direzione del dirigente Luca Caselli, con architetti e geometri sta mettendo a punto con un tour de force dati, grafici, pratiche. Un'accelerazione dettata non solo dalle richieste di chiarimenti da parte della Procura, ma anche dalla necessità di un quadro chiaro della situazione urbanistica del territorio, dei vari insediamenti e delle modifiche apportate dall'abusivismo condonato, condizioni per la redazione del Puc. Il fenomeno dell'abusivismo a Cava, secondo l'avvocato amministrativista Francesco Accarino, è cresciuto quando esso è risultato economicamente conveniente. Ma esso si è diffuso anche perché Cava per l'85% è sotto vincolo, vincoli che risalgono al '39 e confermati per Cava nel '67. «Molti di questi sono anacronistici, riteniamo che sia il momento che ci sia una nuova modulazione. Una richiesta che abbiamo fortemente avanzata nell'ordine del giorno che la Commissione consiliare Urbanistica ha predisposto e da sottoporre al voto del Consiglio comunale. La città ha subito in questi ultimi 50 anni una forte evoluzione», ha affermato il consigliere comunale Vincenzo Lamberti.

Ed infatti la Cava bucolica, la Piccola Svizzera, monti e valli e verde, ha ceduto in parte il passo alle trasformazioni urbanistiche e mantenere certi vincoli ha significato solo una penalizzazione. Basti pensare che esiste il vincolo paesaggistico nella stessa zona industriale, dove sono presenti solo capannoni e fabbriche. «Anche per l'edilizia ordinaria, per la presenza del vincolo paesaggistico, l'iter per l'approvazione delle pratiche e degli atti di pianificazione che non rispondono alle esigenze di un'amministrazione celere è lungo e complesso. Di qui la richiesta del sindaco Luigi Gravagnuolo al dirigente del settore Urbanistica, anche nell'ambito a lui assegnato per la redazione del Puc, di verificare la possibilità di modificare la perimetrazione del vincolo paesaggistico», ha aggiunto l'assessore Rossana Lamberti. Cava, inoltre, è sottoposta al Put (Piano urbanistico territoriale), che, se ha in gran parte difeso il territorio dallo sfrenato abusivismo, ne ha anche condizionato lo sviluppo. Pure su questo si sta lavorando perché se ne attenui la rigidità.

8.000 richieste di condono, il Consiglio decide su 11 case
Sul tavolo del dirigente del Settore Urbanistica, Luca Caselli, le sentenze di demolizione di opere abusive per le quali sono stati richiesti chiarimenti. Esse vanno ad inserirsi nel lavoro di esame delle oltre 8.000 pratiche di condono. Ed ecco alcuni dati rispetto ai tre condoni concessi. Nell'85 le richieste furono 3.799, nel '94 2.690, nel 2003 1.277, dopo il 2003 oltre 200 abusi edilizi furono compiuti e denunciati per i quali non sarà possibile presentare condono, essendo il 31 marzo del 2003 la data ultima di costruzione utile per accedere al condono. Sono state prese in esame solo le richieste del condono dell'85 e del '94. Sono state evase positivamente circa 3.800 richieste di condono e versate le somme dovute ai fini dell'oblazione. Circa 200 le licenze in sanatoria non sono state ritirate e per le quali le richieste si sono concluse positivamente. Altre sono in fase di perfezionamento.

Su un totale di 6.500 richieste ben 4.000 sono state evase. Ora sono da esaminare quelle per le quali la Procura Generale ha inviato copia di sentenze irrevocabili. Inoltre, si è proceduto all'abbattimento di 4 fabbricati, acquisiti al patrimonio comunale e costruiti dopo il 2003 in zone ad altissimo rischio idrogeologico; per il quinto caso il TAR ha respinto la sospensiva dell'ex proprietario e si è in attesa di procedere all'abbattimento, a meno che non ci sia un ulteriore rinvio per ricorso al Consiglio di Stato. Altri 11 abusi edilizi non edificati in zone ad altissimo rischio idrogeologico sono stati acquisiti al patrimonio comunale e dovrà il Consiglio comunale decidere se demolirli o dichiararli di prevalente interesse pubblico ed utilizzarli nell'interesse della comunità.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, sindaco Servalli: «La scuola è una priorità per l'amministrazione comunale»

Si è tenuta stamattina, mercoledì 18 ottobre, alle 10.00, presso la Sala dei Gemellaggi, la conferenza stampa del sindaco Vincenzo Servalli e del vice sindaco, Nunzio Senatore, assessore con delega ai lavori pubblici per illustrare le attività messe in campo finora dall'Amministrazione comunale per il...

Lamberti Food di Cava partner ufficiale del Campionato Nazionale Pizza DOC

Lamberti Food di Cava de' Tirreni sarà partner ufficiale della 4° edizionedel Campionato Nazionale Pizza DOC, che si svolgerà presso l'Area Fieristica Macchè Arena di San Valentino Torio dal 23 al 24 ottobre 2017. L'azienda metelliana ancora una volta scenderà in campo al fianco di manifestazioni di...

Cava de' Tirreni, disoccupazione giovanile in aumento

Alcuni giorni fa, l'amministrazione Servalli aveva deciso di procedere all'avvio di un processo di ridefinizione delle competenze funzionali di alcuni settori (clicca qui per l'articolo). Un piano di assunzioni che ha scatenato una vera e propria corsa al "posto fisso". Come riporta il giornale "La Città...

Cava, parte la raccolta firme per far restare don Giovanni

A Sant'Arcangelo, frazione di Cava de' Tirreni, parta la raccolta firme per far restare don Giovanni Pisacane. I fedeli, infatti, non accettano il trasferimento del loro giovane parroco, destinato a Dragonea di Vietri, e hanno iniziato una raccolta firme per farlo restare. Oltre a questo, inoltre, hanno...

Cava de' Tirreni, piazza Bassi abbandonata: l'appello dei residenti

Inaugurata lo scorso 25 luglio, dopo meno di due mesi piazza Bassi sta scivolando in un degrado inaspettato. La piazza presente nella frazione Pianesi di Cava de' Tirreni, infatti, è stata abbandonata se stessa, senza interventi adeguati di manutenzione. A creare malcontento tra i residenti della zona...