Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Pio X papa

Date rapide

Oggi: 21 agosto

Ieri: 20 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Varietà: l'edizione 2018 del Gusta Minori in Costa d'Amalfi - Arte e Sapori di un territorio unico Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualità‘Le Cinquecentine della Biblioteca Provinciale di Salerno'

Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera Amalfitana La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

‘Le Cinquecentine della Biblioteca Provinciale di Salerno'

Scritto da (admin), giovedì 18 marzo 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 18 marzo 2004 00:00:00

Mercoledì 31 marzo, con inizio alle ore 9, presso la Sala delle Conferenze della Biblioteca Provinciale di Salerno (via Valerio Laspro 1), si svolgerà l'iniziativa culturale "Le Cinquecentine della Biblioteca Provinciale di Salerno. Giornata di studi sul libro del Cinquecento". L'evento è organizzato da Vittoria Bonani, funzionario responsabile della Biblioteca Provinciale di Salerno, e da Matilde Romito, dirigente del Settore Beni Culturali - Musei e Biblioteche, che daranno il via alla giornata ed alla presentazione del "Catalogo delle Cinquecentine della Biblioteca Provinciale di Salerno", curato da Giuseppe Gianluca Cicco ed Anna Maria Vitale. Saluterà i presenti Alfonso Andria, presidente dell'Amministrazione Provinciale di Salerno.

Relatori della giornata saranno:

- Anna Maria Vitale, consulente per la gestione dei fondi librari antichi ("Il puzzle ricomposto: il catalogo salernitano e la sua struttura");

- Giuseppe Gianluca Cicco, dottore di ricerca in Filologia Mediolatina ("La prima crociata: da un'edizione veneziana di Benedetto Accolti alla Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso");

- Franca Nardelli Petrucci, docente di Storia della Legatura all'Università degli Studi di Pisa ("Libri e legature nel ‘500 italiano");

- Stephen Parkin, responsabile della Sezione del Fondo Libri a Stampa Italiani della British Library ("Il passato e il futuro degli "Short title catalogues" della British Library").

Dopo il coffee break delle ore 11, interverranno i relatori:

- Luigi Torraca, già ordinario di Letteratura Greca all'Università degli Studi di Salerno ("Una preziosa Cinquecentina della Biblioteca Provinciale di Salerno: i Vangeli in Arabo con traduzione latina interlineare");

- Giuseppina Zappella, direttore di Biblioteca presso la Soprintendenza Speciale al Polo Museale di Napoli ("La repertoriazione delle marche tipografiche");

- Craig Kallendorf, ordinario presso il Dipartimento di Lingue Classiche e Moderne della Texas A&M University ("Le Cinquecentine veneziane: dalla produzione tipografica alle note manoscritte").

Sono previsti nel corso della giornata intermezzi di musica rinascimentale, eseguiti dal gruppo "Antica Consonanza".

LA MOSTRA

Sempre mercoledì 31 marzo, presso il Salone delle Conferenze della Biblioteca Provinciale di Salerno, sarà inaugura la mostra bibliografica "Letteratura latina e volgare nel fondo del XVI secolo della Biblioteca Provinciale". I testi esposti, circa una sessantina di volumi provenienti dal Fondo Antico della Biblioteca salernitana, sono tutti preziosissimi esemplari, usciti perlopiù dai torchi italiani, testimonianza del clima di rinascita culturale del Cinquecento. La mostra è organizzata secondo il modello della "biblioteca ideale" di Gabriel Naudé, che, nel suo Advis pour dresser une bibliothèque, suggerisce di dotare la biblioteca di tutti i principali scrittori antichi e moderni, scegliendo tra le edizioni migliori. In secondo luogo, suggerisce di introdurre tutti gli autori degni di considerazione, nella loro lingua e nell'idioma del quale si sono serviti, in particolare Boccaccio, Dante e Petrarca, la cui ricchezza ed efficacia espressiva si può cogliere soltanto "in italiano". Così, non si può non inserire Guicciardini accanto a Livio e Tacito, o Ariosto e Tasso accanto ad Omero e Virgilio.

La mostra è articolata in 8 sezioni, con un pannello introduttivo: - Lo sviluppo dell'editoria e la circolazione delle opere nel Cinquecento; - La fortuna medievale dei classici latini; - La riscoperta dei classici latini dal Medioevo al Rinascimento: l'età di Cesare e Cicerone; - La riscoperta dei classici latini dal Medioevo al Rinascimento: la letteratura dell'età augustea; - La riscoperta dei classici latini dal Medioevo al Rinascimento: dall'età giulio-claudia all'età di Traiano; - Le opere di Giovanni Boccaccio; - L'Umanesimo fiorentino e napoletano nelle opere di Poliziano, Pontano e Pico della Mirandola; - La questione della lingua: la nascita e la diffusione della letteratura volgare; - Censure linguistiche e stilistiche di fine Cinquecento: Torquato Tasso.

Tra gli autori esposti: Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Giovanni Boccaccio, Annibale Caro, Baldassarre Castiglione, Giovanni Della Casa, Francesco Guicciardini, Niccolò Machiavelli, Francesco Petrarca, Pico della Mirandola, Angelo Poliziano, Giovanni Pontano, Torquato Tasso. Numerosi anche i classici: Appiano, Cesare, Cicerone, Gallio, Lucrezio, Plinio il Vecchio, Seneca, Terenzio, Virgilio, Valerio Massimo. La mostra è stata curata da Vittoria Bonani, funzionario responsabile della Biblioteca Provinciale di Salerno, Giuseppe Gianluca Cicco, Wilma Leone, Paola Sonderegger ed Anna Maria Vitale.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 31 maggio 2004 negli orari di apertura della Biblioteca: 9-13.30 dal lunedì al venerdì; 16-18.30 dal lunedì al giovedì. L'ingresso è gratuito.

Per prenotare visite guidate: tel. 089 250621, fax 089 236123.

Biblioteca Provinciale di Salerno, via Valerio Laspro 1, Salerno

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, 31 sforamenti: è allarme smog in città

Troppi sforamenti PM10 a Cava de' Tirreni nella settimana di ferragosto. È questo il responso delle centraline Arpac, l'Agenzia regionale per l'ambiente. Il comune metelliano, infatti, insieme a quello di Nocera Inferiore, pare aver sfiorato più volte il limite massimo consentito e tollerabile delle...

Aiuole vandalizzate a Villa Rende: arriva la smentita del sindaco Servalli

Nessuna aiuola vandalizzata e giardini rovinati nel parco di Villa Rende, come invece titola un noto quotidiano locale. Allarmati dall'articolo, stamattina sono scattati i controlli, ma, sorpresa: di quanto denunciato dal quotidiano nessuna traccia. Le aiuole erano in ordine, le panchine nuove integre...

Cava de' Tirreni, fallimento Seta: Comune in Tribunale

L'ex Seta, la società che fino al 2012 gestiva il servizio di igiene ambientale a Cava de' Tirreni, continua ad alimentare polemiche a Palazzo di Città. Lo scorso 14 maggio, ricordiamo, il fallimento Seta Spa in liquidazione ha notificato al Comune metelliano un atto di citazione innanzi al Tribunale...

L’Italia spezzata (e uccisa)

di Massimiliano D'Uva Genova è tagliata in due, l'Italia divisa tra governo e opposizioni; nel frattempo gli italiani, incerti e impauriti, stanno a chiedersi come sia potuto succedere e si interrogano sul perché non si siano fermati tutti i festeggiamenti del ferragosto, indecisi tra il credere o meno...

Numeri e mistero: alla scoperta di Cervinara

La passione per il mistero e per i numeri sembra essere una delle più antiche. Da sempre l'essere umano osserva i numeri e con il fiato sospeso attende la sorte. Dalle nostre parti il filo rosso tra mistero e numeri è molto molto conosciuto. E se si potesse andare alla scoperta di un luogo dove i numeri...