Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Alessio confessore

Date rapide

Oggi: 17 luglio

Ieri: 16 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualità"Lavorare? No grazie costa troppo!"

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

"Lavorare? No grazie, costa troppo!"

Scritto da (admin), giovedì 1 dicembre 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 1 dicembre 2005 00:00:00

Riceviamo e pubblichiamo un articolo-denuncia da parte del dott. Vincenzo Masullo, componente del Forum Regionale della Gioventù. In esame la delicata, a volte disperata, situazione lavorativa per i giovani laureati. Occhi puntati su università, lauree facili, master, stage e dottorati di ricerca. Quasi uno sfogo. Amaro ed umanamente comprensibile. Più o meno condivisibile. Ma certamente degno di attenzione. Leggiamo insieme...

«Oggi giorno in Italia la situazione lavorativa per noi giovani è diventata molto difficile. Ciò è dovuto a una serie di parametri che si complicano sempre più per aumentare la selezione. Personalmente, dopo un anno e mezzo di ricerca del lavoro post laurea, mi sono accorto di tanti segreti che, quando ero studente, mi restavano quasi offuscati. Segreti molto tristi e vergognosi ai miei occhi.
Per quanto riguarda noi giovani laureati la situazione è molto difficile. Per quanto riguarda i diplomati, invece, le soluzioni lavorative si trovano sempre, grazie alla facilità di specializzarsi in ambiti molto più tecnici e di manovalanza. Sempre più ricercati. La situazione di noi laureati sta diventando sempre più problematica e sfruttata da istituzioni e privati. Problematica, perché il numero dei laureati sta aumentando sempre più, superando persino il numero dei diplomati. Ai concorsi, ad esempio, ci sono più laureati che diplomati.
Siccome la crisi si fa sentire anche da parte delle università, i professori universitari così intelligenti s'inventano nuove lauree con nomi esagerati, per ovviare ai loro problemi di precariato. Il povero giovane, eccitato dal nuovo nome della laurea, s'iscrive subito, ma non sa che sotto questo nuovo nome c'è un gran tranello. Dopo aver terminato gli studi, nessuno conosce la sua laurea oppure ti dicono che sei una figura rara, che beffa!
Dopo esserci laureati, scopriamo anche che per insegnare dobbiamo fare 2 anni di scuola di specializzazione per 5 giorni a settimana, pagando le tasse, e che dopo tale scuola si diventa precari a vita...Per entrarvi bisogna fare anche un concorso pieno di raccomandati illusi. Si sta pensando di complicare ancora di più la vita a noi poveri giovani, trasformando tale scuola in una laurea specialistica... In Europa questo corso è molto più corto. In Spagna, ad esempio, il corso dura 6 mesi, andando a frequentare solo il sabato e si chiama CAP.
Un'altra fregatura post laurea è il dottorato di ricerca, che è solo una ricerca fine a se stessa, a differenza dei paesi anglosassoni e dei paesi ben industrializzati e civili, dove il dottorato è un modo per entrare nel mondo del lavoro. La più grande fregatura del secolo è il Master di primo e secondo livello, sia privato che pubblico. Questa specie di corso più stage è un modo per aumentare le entrate dovute ai pagamenti di noi giovani laureati per iscriverci e di produttività, dovuto alla manodopera gratuita degli stagisti.
Gli stage senza master hanno lo stesso compito, ma apportano solo un aumento di produttività e l'arricchimento delle assicurazioni per la responsabilità civile e personale. Nella mia situazione, persino Arpa Umbria non mi ha emesso neanche il certificato di frequenza. Le aziende sono così libere dal non assumere più personale, perché attingeranno sempre più da tali stagisti. Lo stagista sta diventando come un ricambio continuo di schiavi. Ragazzi, ci dobbiamo rifiutare di fare stage non pagati! Dobbiamo essere più forti. Non abbiate paura di esprimere il vostro senso critico! Essere critici serve a crescere.
Quindi, siamo vicini al mercato degli schiavi, che si organizzava negli Stati Uniti tanto tempo fa. Solo che questa volta la situazione è più grave, perché prima la schiavitù era forzata, oggi giorno è solo un po' camuffata ed istituzionalizzata. Ciò ci fa capire in primis che Università e mondo del lavoro non sono per niente collegate. Il mercato del lavoro sta diventando un momento di sfruttamento continuo del povero giovane laureato. Oggi giorno per lavorare bisogna pagare. Anche se ci dovessimo aprire un'attività privata, le tasse ci farebbero fallire. In tutto questo che vi ho raccontato, in Italia esiste il grande problema del clientelismo e dell'inesistenza della meritocrazia... vedasi i concorsi pubblici! Mi sembra di vivere in un paese incivile e senza regole...
Ecco il consiglio che posso darvi, dopo tanta esperienza negativa e positiva: iscrivetevi a corsi di laurea di vecchio stampo con un albo professionale, non fate né master né stage non pagati. Il dottorato fatelo solo se fuori Italia. Se lavoriamo fuori Italia, ci accorgiamo che la Comunità Europea è solo un patto economico e per niente culturale. Si pensi alla non validità reciproca dei titoli in altri paesi europei. Stranamente, nei paesi anglosassoni i titoli valgono tranquillamente.
Al momento ho attivato una mailing list per noi laureati, per scambiarci qualche idea. Per iscrivervi, mandate un'e-mail a: graduate_scientists-subscribe@yahoogroups.com. Il 4 ed il 5 novembre noi del Forum Regionale della Gioventù campana abbiamo organizzato, a Cava de'Tirreni, un convegno sulle politiche giovanili (www.campaniagiovani.it). Il 12 ed il 13 dicembre ci sarà lo stesso convegno a Roma.
Ragazzi, ci dobbiamo far sentire!!!».
Dr. Vincenzo Masullo

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...

Cava de' Tirreni, presidente Trezza: «Con Pasquale Falcone nasce il vero CCN»

Il presidente della Delegazione di Cava de' Tirreni, Aldo Trezza, augura buon lavoro al nuovo presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale, Pasquale Falcone e a tutto il nuovo Direttivo. «Dopo anni in cui il Consorzio CCN si è distinto per non aver fatto praticamente nulla, per essere diventato...

Rifiuti a Cava, sindaco Servalli: «Se non si differenzia a rischio la tenuta dei costi»

Le continue emergenze che si stanno verificando nelle ultime settimane a causa di incendi nelle piattaforme di conferimento dei rifiuti differenziati e il perdurare dell'inosservanza da parte di tanti cittadini delle piccole regole per una efficace raccolta differenziata stanno mettendo a serio rischio...

Cava de' Tirreni: lavori in corso a Pregiato, Santa Lucia, Sant'Anna e Gescal

Il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore ai lavori pubblici e manutenzione, Nunzio Senatore, stamattina, mercoledì 11 luglio, hanno effettuato sopralluoghi ai cantieri della scuola primaria della frazione di Santa Lucia, dei lavori provinciali di rifacimento del tratto di strada franato di via Pasquale...

Conferimento rifiuti a Cava, assessore Senatore: «Sempre maggiori impurità nell’umido»

Questa mattina, la piattaforma di conferimento dell'umido convenzionata con il Comune di Cava de' Tirreni, non ha ritirato ben 70 quintali di rifiuti della frazione organica umida, prelevati nella giornata di ieri sul versante est del territorio, in quanto presentavano una quantità eccessiva di impurità....