Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàLa Manifattura Tabacchi torna "italiana"

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

La Manifattura Tabacchi torna "italiana"

Scritto da (admin), martedì 14 marzo 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 14 marzo 2006 00:00:00

La gloriosa tradizione dei sigari prodotti a Cava de'Tirreni non accenna ad "appannarsi" nel gradimento dei fumatori più incalliti, ma le vicende societarie disturbano dall'interno il futuro dello stabilimento cavese e, di certo, non tranquillizzano le maestranze. La notizia degli ultimi giorni, secondo cui la società angloamericana Bat avrebbe siglato un'intesa per la vendita della linea italiana dei sigari al gruppo italiano Maccaferri, ha prontamente scatenato la reazione dei sindacati del settore. «Non siamo contrari a nessuna operazione - spiegano Giuseppe Carotenuto della Flai-Cgil e Francesco Fattoruso della Fai-Cisl - ma siccome la Bat, quando acquistò i monopoli italiani dall'Eti, si era impegnata a mantenere livelli occupazionali e stabilimenti fino alla fine del 2007, vorremmo quanto meno conoscere il piano industriale degli acquirenti ed avviare le consultazioni previste dalla legge».

Insomma, i sindacati sono preoccupati. I circa 120 dipendenti dello stabilimento di Cava de'Tirreni potrebbero, di punto in bianco, trovarsi uno scenario industriale completamente diverso da quello attuale. L'operazione messa in campo dalla Bat e dalla Maccaferri è di quelle importanti. 95 milioni di euro il costo per i tre stabilimenti della linea sigari, e cioè Lucca, Cava de'Tirreni e Foiano di Arezzo. «Sia chiaro - precisano i sindacati - noi non siamo contrari a nulla, ma pretendiamo chiarezza. Siccome ci sono delle clausole di garanzia, almeno fino al 2007, vogliamo che queste vengano rispettate. Chiediamo l'intervento dell'assessore regionale e di quello provinciale, oltre che di tutte le forze politiche locali. La produzione dei sigari è un'attività strettamente legata al territorio ed alla produzione di tabacco». Subito dopo la sigla dell'intesa, invece, dal gruppo Maccaferri sono arrivate dichiarazioni di soddisfazione. Di fronte alle incursioni dei gruppi esteri nell'economia italiana, quella fra Bat e Maccaferri è una piccola rivincita, che riporta in Italia un marchio di primo piano del "made in Italy", con l'obiettivo di promuoverne la diffusione all'estero.

Gaetano Maccaferri, vice-presidente della Seci Spa ed attuale presidente dell'associazione industriali di Bologna, ha spiegato la filosofia dell'operazione che ha portato il suo gruppo ad acquisire il toscano dalla British American Tobacco: «Ci siamo attivati per diversificare e mantenere l'attività nel comparto agroindustriale, che rappresenta attualmente circa il 35% del giro d'affari del gruppo e che è stata colpita, nostro malgrado, dalla ristrutturazione del settore saccarifero imposta dalle direttive Ue. Fra le varie ipotesi in campo, abbiamo individuato il marchio toscano, una tradizione del "made in Italy" di grande qualità, che a nostro avviso ha grandi potenzialità di espansione all'estero, dove al momento le vendite sono irrilevanti. Per Bat il toscano era un'attività di nicchia, rilevata con l'acquisizione dell'Ente Tabacchi Italiano da circa tre anni, che non ha avuto molto interesse a promuovere, per concentrarsi sul business principale delle sigarette».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, controlli al Circo Niuman: nessun maltrattamento su animali

Come già anticipato, il Circo Niuman è arrivato a Cava de' Tirreni, scatenando diverse polemiche tra gli attivisti dell'associazione Veg in Campania (clicca qui per approfondire). L'amministrazione Comunale, intanto, ha fatto trapelare un comunicato nel quale dichiara di aver effettuato i controlli all'installazione...

Cava, consigliere Narbone: «Passiano riavrà il suo ufficio postale»

Arrivano buone notizie per i cittadini di Passiano. La frazione di Cava de' Tirreni riavrà molto presto il suo ufficio postale, dopo la chiusura di quello situato al piano terra dell'istituto scolastico "G. Pisapia". Ad annunciare la notizia e il conseguente accordo con Poste Italiane è stato il consigliere...

A Cava presentato “Anch’io Centro”, progetto a favore del Centro Commerciale Naturale

Presentato, ieri pomeriggio, giovedì 22 febbraio 2018, presso la Sala del Consiglio di Palazzo di Città, il Progetto Europeo Simplicity - Horizon 2020, "Anch'io Centro", in partenariato tra l'amministrazione Servalli, l'Università di Cassino e del Lazio Merdionale, la Ditron Connect-D e il Centro Commerciale...

Circo Orfei a Cava, gli attivisti di Veg in Campania: «Basta sfruttamento degli animali»

Sabato 24 febbraio, all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci, gli attivisti dell'associazione Veg in Campania scenderanno in strada per protestare contro il circo con animali di Nelly Orfei, giunto in questi giorni a Cava de'Tirreni. «Ancora una volta gli attivisti Veg in Campania ed altre associazioni,...

"Aumenti di 30-35 euro, non pagate bollette luce", la bufala via Whatsapp

Sono in tanti i cittadini italiani disorientati in questi giorni a causa dell'invito a non pagare la prossima bolletta dell'energia elettrica. Un trucco che "funzionerà solo se lo faremo in tanti". Il messaggio sta circolando via Whatsapp, diffuso da amici e parenti. E come spesso accade in questi casi,...