Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualità"La Cava" la storia al servizio della città

Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

"La Cava", la storia al servizio della città

Scritto da La Redazione (admin), mercoledì 27 giugno 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 27 giugno 2007 00:00:00

"La Cava" - Cenni storici del popolo cavese. Eventi di ieri nella tradizione di oggi (2ª edizione) è l'ultimo lavoro che Livio Trapanese ha donato alla "sua" Città: Cava de'Tirreni. Sì donato, avete letto bene, perché Livio (autore), come la Plectica, di Alfonso Greco di Salerno (editore), hanno deciso di rinunciare a tutti i loro diritti per porli a disposizione della ricostruzione della Chiesa della Municipalità, meglio nota con la denominazione di San Francesco e Sant'Antonio. L'autore precisa che dai libri distribuiti nel secolare Convento francescano, dal prezzo di copertina, i successori del Fraticello d'Assisi tratterranno il 50% per destinarlo alla ricostruzione del Sacro Luogo. Per i libri distribuiti dalle librerie ed edicole cittadine, la Top-Print Arti Grafiche, di Biagio e Remigio Manzo, da Passiano di Cava de'Tirreni, distributrice dell'opera, ha stipulato regolari contratti commerciali. Anche dalla vendita di questi l'autore e l'editore nulla percepiranno.

"La Cava", 2ª edizione, che consta di 251 pagine, con 149 illustrazioni, di cui 124 a colori, raffiguranti gli angoli più belli e remoti della Valle Metelliana, della Piccola Svizzera, della Bologna del Sud e della Porta Verde della Costa d'Amalfi, come pittori, cronisti e storici, per lunghi secoli, hanno denominata la "nostra" Città, è il "condensato" di duemila anni di storia, cultura, folklore e tradizioni cavote. Principia con l'enunciazione dello storiografo greco Strabone, con la quale indicò ai posteri la posizione geografica di Marcina, progenitrice degli attuali territori che oggi costituiscono la nostra valle ed i Comuni di Vietri sul Mare e Cetara, sino ad arrivare alla Rievocazione Storica "La Città de La Cava nel 1460 - Fra Storia e Leggenda", che quest'anno vedrà la XXXIII edizione. La rievocazione ricorda quanto avvenne nella Valle di Sarno, nella Città di Cava (il toponimo Cava resterà in vigore fino al 23 ottobre 1862, ovvero fino a quando, col Regio Decreto n. 935, Re Vittorio Emanuele II, in Torino, a quel tempo Capitale d'Italia, non ne ordinò la sostituzione in Cava de'Tirreni) e nel Castel Nuovo (il Maschio Angioino) di Napoli, ovvero l'apporto della Città di Cava in favore della Casa e causa Aragonese, meritando il titolo di Città Fedelissima.

Nel pomeriggio di sabato 23 giugno, il Salone delle Conferenze della civica Biblioteca Comunale "Canonico Aniello Avallone", sita al Corso Guglielmo Marconi, n. 54, sebbene il caldo torrido, s'è saturato di uditori, convenuti ad ascoltare la presentazione del libro di Livio Trapanese. Il Sindaco Luigi Gravagnuolo, dopo aver ringraziato l'autore per l'immane e dettagliato lavoro svolto, filantropicamente posto a disposizione del popolo cavese, ha riferito che proprio nella vasta area fra Vetranto e San Cesareo sono state recentemente trovate pregevoli testimonianze che ci riportano ai tempi della distrutta Marcina. Padre Luigi Petrone (Fra Gigino o.f.m.) ha ricordato che proprio grazie alle offerte dei cavesi e non, come quelle di Livio Trapanese, nel 2009 sarà possibile aprire al culto la secolare prima chiesa che i cavesi vollero edificare dopo il definitivo distacco dall'Abbazia Benedettina della Santissima Trinità di Cava. La dr.ssa Rita Taglé, sagace Direttrice della Biblioteca cittadina, nella sua dettagliata relazione, ha illustrato alla vasta ed attenta platea presente che il volume "La Cava" comprende numerosissime notizie storiografiche, tutte ampiamente supportate da documenti inediti e non.

Il dr. Giovanbattista (Gianni) Guida, assente per ragioni di famiglia, pel tramite del dr. Antonio Di Martino, entrambi estimatori della nostra Città, nonché amici e colleghi giornalisti dell'autore, ha redatto una significativa relazione, dalla cui lettura è emerso quanto viscerale amore Livio Trapanese nutre per Cava de'Tirreni, per la storia che la caratterizza e per le conclamate tradizioni, che non pochi, certamente non cavoti o cavajuoli come lui, tentano di relegare nell'ombra. La dr.ssa Beatrice Sparano, moderatrice della serata, conoscendo la lunga ricerca che Livio Trapanese ha effettuato nei dieci anni di studi (dal 1993 al 2003), avvalendosi della voluminosa bibliografia, e le problematiche che lo stesso autore dal 24 settembre 2003 al 17 giugno 2007 ha dovuto affrontare per vedere "stampata" l'opera, dando fondo alle sue professionali ed amorevoli sollecitazioni, ha incantato i convenuti, sottolineando che mai tanta folla s'era accalcata nel Salone della Biblioteca nel corso della presentazione di precedenti lavori culturali e ciò ha voluto significare che il libro di Livio Trapanese "La Cava" era da tutti atteso.

Il testo contiene numerosissimi documenti, inediti e non, fra i quali: una cartina topografica del I secolo dalla quale si rileva l'esatta posizione di Marcina; la Bolla di Papa Bonifacio IX Tomacelli, con la quale il 7 agosto 1394 elevò le Terre di Cava al rango di Città; lettere di Antonio da Trezzo, Ambasciatore del Duca Francesco Sforza di Milano, dalle quali si evince della Battaglia di Sarno (6/7 luglio 1460) e dei guasti subiti dalla Città di Cava per mano Angioina (20/28 agosto 1460); lettera originale del 4 settembre 1460, con la quale Re Ferrante I d'Aragona ci conferì il titolo di Città Fedelissima, per essere rimasti sempre e comunque fedeli alla causa e Casa Aragonese, con allegata la Pergamena Bianca; stralcio della lettera del 22 settembre 1460, con la quale lo stesso Sovrano concesse alla Città di Cava cospicue esenzioni fiscali, valevoli in tutto il reame, che com'è noto si estendeva dalla Rocca di Civitella del Tronto (AP) a Terracina (LT), fino a Pantelleria (TP), costituenti nel non pagare gabelle, d'ogni tipo, nel vendere e nell'acquistare (oggi sarebbero: I.V.A., I.C.I., Ta.R.S.U., I.R.Pe.F., I.R.Pe.G., Tassa di Possesso Automobili, Imposta di Registro, Imposta di Bollo, Canone Rai, ecc.); sintesi del manoscritto del 1765, a firma del Notaio Filippo Della Monica, col quale rievoca che dal 1657 viene eseguita la processione in onore del Santissimo Sacramento sul Colle di Sant'Adjutore per scongiurare il ripetersi della peste dell'anno precedente; Reale Decreto del 15 settembre 1806, a firma del Re Giuseppe Buonaparte, fratello maggiore di Napoleone, col quale autorizzò il distacco dalla Città di Cava delle Frazioni di Vietri e Cetara, disponendo che divenissero Comune autonomo; Regio Decreto del 7 aprile 1827 col quale Re Francesco I di Borbone dispose la costituzione delle Guardie Comunale (oggi Polizia Locale) nella Città di Cava; Regio Decreto 23 ottobre 1862 col quale Re Vittorio Emanuale II ordinò la sostituzione del toponimo di Cava in Cava de'Tirreni.

Acquisendo una copia del volume di Livio Trapanese presso il Convento di San Francesco e Sant'Antonio, lo vogliamo ribadire, contribuiremo alla riedificazione della secolare Chiesa della Municipalità.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Razzista: basta la parola!

di Paolo Russo Nell'intervallo della partita, ieri sera al bar, si discuteva tra amici (tutte persone serie e perbene, lavoratori e professionisti rispettabili) dei recenti bruttissimi fatti di cronaca: in particolare del "presunto" stupro attuato a Firenze da due carabinieri. Le virgolette entro cui...

Cava, campi containers: resta solo una terremotata

Ieri mattina, mercoledì 13 settembre, presente anche il Sindaco Vincenzo Servalli, sono state consegnate le chiavi del nuovo alloggio alla signora Margherita Passaro. Nello studio del dirigente Antonino Attanasio, l'ottantatreenne Passaro, che oggi vive da sola, ha sottoscritto il contratto e ricevuto...

Cava, continua la pulizia delle caditoie

In corso gli interventi di pulizia straordinaria delle caditorie come deciso dall'Amministrazione Servalli, a seguito degli interventi di prevenzione dei rischi idrogeologici per gli incendi di questa estate delle aree boschive. Stamattina la Metellia Servizi,con l'ausilio di una ditta specializzata...

Gli imprenditori cavesi a Kaunas per le "Giornate della cultura italiana"

Partirà domani mattina, destinazione Kaunas, la delegazione di imprenditori cavesi, accompagnata dal vicesindaco Nunzio Senatore, dal presidente del Comitato Gemellaggi, Nicola Pisapia e dagli Sbandieratori Cavensi, per partecipare alle "Giornate della cultura italiana "Scopri l'Italia a Kaunas", organizzate...

Cava, rotatoria viale Marconi: posti auto garantiti e maggiore sicurezza per la viabilità

Posti auto garantiti e maggiore sicurezza per la viabilità, con la piena soddisfazione dei commercianti del tratto di viale Marconi all'intersezione con via Talamo. L'incontro che si è tenuto ieri pomeriggio, voluto dal Sindaco Vincenzo Servalli, con i commercianti del posto, cui hanno partecipato anche...