Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 minuti fa S. Angela Merici

Date rapide

Oggi: 27 gennaio

Ieri: 26 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiEgea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualitàL’irresponsabilità collettiva

La casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

L’irresponsabilità collettiva

Scritto da (Redazione), domenica 8 marzo 2020 16:43:44

Ultimo aggiornamento domenica 8 marzo 2020 16:56:22

di Christian De Iuliis*

Quando si è capito che per contrastare la diffusione del Coronavirus, dovevamo affidarci alla coscienza degli italiani, è stato chiaro che il contagio si sarebbe diffuso senza freni.

Se c'è una disciplina nella quale gli italiani sono senza dubbio campioni del mondo, è l'irresponsabilità collettiva.

Siamo così decisi a combattere per fare quello che ci pare che faremmo di tutto per non rinunciarci, specie a vantaggio del bene comune.

In nome di questo che reputiamo un diritto personale, siamo disposti a metterci in coda al primo cialtrone che ci da ragione pronti ad abbandonarlo appena ci sarà più comodo seguirne un altro. Così a turno, a seconda dell'emergenza, tutti si ergono ad esperti: medici, ingegneri, geologi, economisti eccetera.

Eppure in questo caso specifico del Coronavirus, pur non volendo fidarsi dei veri medici, dei politici e dei giornalisti, sarebbe bastato credere alla matematica.

La matematica è un fatto, non cerca consenso, audience o denaro; non ha bisogno di fiducia per avere ragione.

Ci basta un dato: ogni contagiato trasmette la malattia in media ad altre 2,5 persone (questo valore per la comune influenza è 2,1, per il morbillo è 15).

Dunque, ogni infetto la trasmette a 2,5 persone che a loro volta lo fanno ad altre 2,5 persone e via così. L'obiettivo è abbassare quel 2,5 e farlo diventare meno di 1. Da quel momento in poi l'epidemia recede naturalmente.

Per altre malattie contagiose accade perché è l'alta percentuale di vaccinati ad abbassare quel valore (chissà se i novax ora lo stanno capendo).

Adesso, però, in mancanza di vaccino, questa serie numerica è teoricamente inarrestabile.

Siamo tutti potenzialmente contagiabili e c'è un solo modo per provare a ridurre quel 2,5: limitare qualsiasi tipo di contatto diretto.

E' l'unica arma che abbiamo. Si base su una banale considerazione aritmetica.

Ma l'ignoranza nel recepire un semplice dato numerico stimola la natura irresponsabile degli italiani. Gruppi di aperitivi a Milano, giovani rivoluzionari veneti che sfidano il virus, fatalisti che sostengono sia tutto un complotto, sono il manifesto di una società irresponsabile e ignorante.

Pochi giorni fa, sui social è nato un gruppo che invitava a venire in costa d'Amalfi.

Operatori turistici, imprenditori, persino sindaci si sono prodotti in ridicoli appelli, anche televisivi, invitando i turisti a raggiungerci in Costiera, invocando l'assenza di casi.

Come se fosse sufficiente il cielo blu, il mare azzurro e il cibo buono a contrastare la diffusione del virus.

Dopo l'ultimo decreto, centinaia di persone, incapaci di rispettare un divieto a difesa del bene comune, stanno davvero raggiungendo le regioni del sud, scappando dalle zone rosse.

Eh no, ora non le vogliamo più!

Li lasceremmo volentieri stipati sui treni in quarantena così come, a parti invertite, loro avrebbero fatto con noi.

Proprio come la maggioranza delle persone lascerebbe in mezzo al mare i migranti che scappano dalla fame e dalle guerre.

E' proprio vero ciò che dice Don De Lillo in "Rumore bianco": la morte è una tragedia solo se ci riguarda personalmente.

Occorra che il pericolo ci bussi in casa per scoprire gli effetti della nostra irresponsabilità collettiva.

E purtroppo, lo dice la matematica, presto lo farà.

*architetto, scrittore, opinionista

www.christiandeiuliis.it

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Concluso il recupero della balena di Sorrento: è la più grande mai registrata nel Mediterraneo

Nella mattinata di ieri si è svolta l'ultima fase del recupero della balena di Sorrento, il cui scheletro è stato interrato in attesa di poter procedere, nei tempi dovuti, alla futura esposizione. Il grandissimo lavoro è stato possibile grazie al coordinamento dei tanti soggetti coinvolti: Capitaneria...

Sbandieratori e musici in forte sofferenza, presidente Testa: «Dopo il Covid c'è rischio disaffezione»

Il presidente del Consiglio dei Dieci, Valerio Testa, ha rilasciato una lunga intervista sul quotidiano il "Corriere di Romagna", spiegando come il Covid-19 e le restrizioni abbiano condizionato negativamente il mondo e le attività degli sbandieratori e dei musici. «Il perdurare dell'emergenza - afferma...

Balena morta a Sorrento, sindaco Coppola: «Suo scheletro esposto a fini museali»

Ritorna a Sorrento la Balenoptera physalus, nome scientifico della Balenottera comune ritrovata morta il 14 gennaio scorso, a venti metri di profondità, nel porto di Marina Piccola. Protagonista di un'operazione di recupero senza precedenti, i resti del cetaceo sono giunti questa mattina in penisola...

Ritorno a scuola a Cava de' Tirreni, Sindaco sui trasporti: «Serve organizzazione, 1300 alunni prendono il pullman»

Dopo l'attività in presenza della scuola primaria, dal 25 gennaio torneranno in aula anche gli alunni delle medie, mentre il 1° febbraio toccherà alle superiori. Intervistato da RTC Quarta Rete, il sindaco Vincenzo Servalli ha illustrato la situazione relativa al trasporto pubblico, in vista proprio...

"Un calcio al cyberbullismo", il progetto del liceo De Filippis Galdi di Cava de’ Tirreni

"Un calcio al Cyberbullismo" è il titolo del progetto PON che prenderà il via, in modalità online, oggi, al Liceo De Filippis Galdi di Cava de' Tirreni, presieduto dalla Dirigente scolastica Maria Alfano. Guidato dalle docenti Daniela Paolillo e Rosa Cappelli, il percorso, che coinvolge 27 studenti degli...