Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàIncrocio della morte residenti in rivolta

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Incrocio della morte, residenti in rivolta

Scritto da Il Salernitano (admin), lunedì 14 febbraio 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 14 febbraio 2005 00:00:00

Il Comitato cittadino della località Monticelli intende portare in tribunale l'Amministrazione comunale per i mancati interventi nel cosiddetto incrocio della morte in via Delle Arti e dei Mestieri, a S. Lucia. La denuncia alla Procura della Repubblica è già pronta. I cittadini di via Monticelli sono sul piede di guerra soprattutto dopo la morte dell'anziano Vincenzo Santoriello, investito lo scorso 16 dicembre da una macchina che andava a forte velocità. Ma il decesso di Santoriello è solo l'ultimo fatto irreparabile raccontato all'interno della missiva, la terza per giunta, inoltrata alle istituzioni cittadine ed alle Forze dell'Ordine, al fine di attuare un intervento risolutore sull'incrocio della morte. In prossimità della rotonda di Padre Pio hanno rischiato la stessa sorte di Santoriello altre due persone: una signora investita in modo lieve da un'auto ed un residente che stava percorrendo la strada con il suo cavallo, solo per fortuna scampato ad un tragico investimento. Per non parlare dei numerosi incidenti stradali nella zona. Il Comitato, rappresentato dal prof. Pasquale Scarlino, chiede interventi mirati, come la scarificazione della strada, l'installazione di dissuasori di velocità e di un semaforo. Richieste mai esaudite. L'Amministrazione comunale, però, non ha alcuna competenza per eventuali interventi strutturali, visto che il tratto che collega via Giuseppe Vitale, strada provinciale 138, e via Giovanni Cesaro, strada provinciale 360, in cui rientra l'incrocio della morte, è strettamente di competenza dell'Area di Sviluppo Industriale. Ed al Comitato che lo accusa di non aver provveduto alla messa in sicurezza dell'incrocio, il sindaco Messina ha inviato una secca risposta, sottolineando come la strada sia di competenza dell'ente industriale, guidato da Felice Marotta. «Vorremmo ricordare - replicano i residenti nella lettera - che la sicurezza è parte integrante del diritto di un cittadino e, soprattutto, di chi lo rappresenta. Nessuno di noi ha la bacchetta magica, tanto meno l'Amministrazione. Se l'intervento si materializza solo con la presenza sporadica delle Forze dell'Ordine, allora non risolveremo mai i nostri problemi». Un altro punto su cui batte il Comitato è l'illuminazione. La risposta del sindaco non si è fatta attendere: «E' impossibile trasformare una strada industriale in una cittadina, con tanto di marciapiedi ed illuminazione. I cittadini non possono lamentarsi. La verità è che tutte le case del comparto ASI dovevano andare giù secondo il Piano industriale, ma diverse circostanze politiche hanno portato i residenti a conservare in piedi le proprie dimore. Sono umanamente addolorato per quanto accaduto al suocero del presidente Scarlino, ma credo si debbano rendere conto che non si può uscire in strada come se si stesse passeggiando in centro». Più che sollecitare l'ASI ad intervenire, dunque, sembra che il Comune non possa fare nulla. I cittadini, intanto, si dicono pronti ad attuare lo sciopero della fame, ad incatenarsi nel prossimo Consiglio comunale e ad occupare la strada, per ottenere maggiore sicurezza nell'incrocio maledetto.

L'ASI chiamata ad intervenire

Ora l'Area di Sviluppo Industriale è chiamata ad assumersi le proprie responsabilità, che dribbla dal lontano 1992, quando fu aperta la strada, che è al servizio della nuova zona industriale. Se è vero che il Piano industriale non prevede impianti di illuminazione e strutture pedonali, in ossequio al Codice della Strada, però, la strada di comparto doveva essere dotata di marciapiede almeno su un lato e di pubblica illuminazione. Certo, con questi interventi comunque non sarebbe diventata come un'arteria del centro, ma almeno sarebbe stato garantito quel minimo di sicurezza per cui oggi i cittadini protestano. Ora l'ASI è chiamata ad intervenire. Se non lo ha fatto finora per mancanza di fondi, adesso non può più celarsi dietro queste giustificazioni. A disposizione, infatti, ci sono i fondi regionali per la sicurezza stradale (avendo l'ASI partecipato al bando regionale in merito), con cui il Consorzio potrebbe costruire le attese infrastrutture. Ma l'ente industriale potrebbe anche partecipare al nuovo bando regionale per l'installazione di apparecchiature per il rilevamento della velocità. Al di là del marciapiede e dell'impianto d'illuminazione, comunque, neanche l'ASI può fare di più. L'incrocio della morte, infatti, è a norma di legge e realizzato in ottemperanza del Codice della Strada. La rotatoria è dotata di passaggi pedonali, di segnaletica orizzontale e verticale, con segnaletica d'obbligo e di precedenza, nonché di isole spartitraffico.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...