Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 41 minuti fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàIncentivi per far emergere il sommerso

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Incentivi per far emergere il sommerso

Scritto da Il Denaro (admin), giovedì 13 dicembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 13 dicembre 2001 00:00:00

Gli interventi finalizzati a favorire l'emersione del «lavoro sommerso», con la regolarizzazione dei rapporti di carattere lavorativo svolti, anche solo in parte, in violazione delle vigenti normative di carattere tributario e contributivo, sono contenuti nella legge numero 383/2001, che prevede incentivi fiscali e contributivi per datori di lavoro e lavoratori. Il provvedimento punta a rilanciare l'economia e rappresenta, quindi, l'esempio di una politica di sviluppo, più che repressiva o sanzionatoria come in passato.

Ambito oggettivo e soggettivo

Presupposto fondamentale per l'esperibilità dell'istituto dell'emersione, sia da parte dei datori di lavoro che da parte dei lavoratori, è l'aver instaurato un rapporto di lavoro irregolare. I benefici previsti trovano applicazione in favore di datori di lavoro esercenti attività di impresa, datori di lavoro esercenti attività di lavoro autonomo, lavoratori regolarizzabili. Sono esclusi dalla regolarizzazione i titolari di reddito di lavoro autonomo professionale o occasionale. Le agevolazioni non sono applicabili nei confronti del lavoro prestato dall'imprenditore, dal coniuge, dai figli, affidati o affiliati minori di età o permanentemente inabili al lavoro e dagli ascendenti, nonché dai familiari partecipanti all'impresa familiare. Per accedere alle agevolazioni, i datori di lavoro devono presentare entro il prossimo 28 febbraio un'apposita dichiarazione di emersione con indicazione, oltre al numero ed alle generalità dei lavoratori emersi, del relativo costo del lavoro in misura non inferiore a quanto previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro di riferimento. La dichiarazione va presentata direttamente dal datore di lavoro ovvero per il tramite di un Ufficio delle Entrate o di uno degli intermediari abilitati alla trasmissione delle dichiarazioni fiscali. Gli effetti tributari e previdenziali riguardano i datori di lavoro (imprenditori e lavoratori autonomi) ed i lavoratori. I datori di lavoro devono incrementare il reddito imponibile d'impresa (o di lavoro autonomo) dichiarato rispetto al periodo precedente.

Aliquote agevolate

L'agevolazione per l'emersione consiste in un'imposizione, sostitutiva rispetto a quella normalmente dovuta, sull'incremento del reddito d'impresa o di lavoro autonomo imponibile dichiarato, dovuta in luogo di Irpef, Irpeg e Irap sui maggiori imponibili emergenti dalle rispettive dichiarazioni fiscali. Si applicherà un'aliquota agevolata pari al 10 per cento per il periodo d'imposta in corso, alla data di presentazione della domanda di emersione, al 15 per cento per il secondo periodo d'imposta, ed al 20 per cento per il terzo. E' necessario, però, che l'interessato con la dichiarazione di emersione attesti di avere utilizzato in passato lavoro irregolare, regolarizzando i relativi rapporti. La fruizione dell'agevolazione è proporzionata all'entità del lavoro irregolare dichiarato e regolarizzato. L'incremento del reddito imponibile da assoggettare ad imposta sostitutiva non può essere, infatti, superiore ad un importo predeterminato, rappresentato dal triplo del costo del lavoro emerso per effetto della dichiarazione di emersione. Ulteriore agevolazione è sancita per l'emersione del maggiore imponibile previdenziale relativo ai redditi di lavoro emersi dichiarati. In particolare, si applica una contribuzione sostitutiva con aliquota del 7 per cento per il primo periodo, del 9 per il secondo e dell'11 per cento per il terzo. La legge di conversione del Dlgs. n. 350/2001 ha, inoltre, introdotto agevolazioni sulle assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, applicando tassi premio ridotti rispettivamente del 75 per cento per il primo anno, del 70 per il secondo e del 65 per il terzo.

Definizione anni pregressi

Per gli imprenditori, su richiesta, la dichiarazione di emersione vale anche come proposta di concordato tributario e previdenziale, se presentata prima dell'inizio di eventuali accessi, ispezioni e verifiche o della notifica dell'avviso di accertamento o di rettifica. Il concordato si perfeziona con il pagamento di un'imposta sostitutiva di Irpef, Irpeg, Irap e Iva e dei contributi previdenziali e premi assicurativi, con tassazione separata rispetto al rimanente imponibile ad un'aliquota dell'8 per cento del costo del lavoro irregolare utilizzato e dichiarato, senza sanzioni ed interessi. Il pagamento dell'imposta sostitutiva può essere effettuato in unica soluzione, entro il termine di presentazione della dichiarazione di emersione, con una riduzione del 25 per cento, ovvero in ventiquattro rate mensili a partire dal predetto termine, senza applicazione di interessi. La dichiarazione di emersione esplica i propri effetti anche nei confronti dei lavoratori. I lavoratori che non aderiscono al programma di emersione non possono usufruire del regime agevolato fiscale e previdenziale ad essi riservato, ferme restando le agevolazioni in capo ai datori di lavoro. Non vale, però, il contrario, per cui non trova applicazione la disciplina in favore dei lavoratori «in nero» che vogliano aderire al programma di emersione, in assenza di una medesima volontà da parte dei datori di lavoro. I lavoratori che aderiscono ai programmi di emersione possono estinguere i loro debiti fiscali e previdenziali con il pagamento di lire 200.000 per ogni periodo pregresso, senza applicazione di sanzioni e interessi. Tale somma vale come tassazione separata del reddito di lavoro regolarizzato. I lavoratori possono, a domanda, ricostruire in tutto od in parte la loro posizione pensionistica per gli anni pregressi effettuati presso l'impresa che presenta la dichiarazione di emersione alla quale appartengono al 28 febbraio 2002. Per il periodo di imposta in corso, alla data di presentazione della dichiarazione di emersione, non si applicano le sanzioni previste ai fini dell'Iva per le violazioni concernenti la liquidazione ed i versamenti periodici di tale imposta, nonché per la mancata presentazione della dichiarazione di inizio attività, a condizione che il versamento dell'imposta sia effettuato entro il termine previsto per il versamento dovuto in base alla dichiarazione. E' fatta salva la possibilità di poter usufruire dei programmi di riallineamento, in alternativa al nuovo meccanismo di emersione.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...

Contest #welovecava: vince l'associazione Cava Storie

Cava Storie è la vincitrice del contest #welovecava, organizzato da Associazione Exedra e Soc. Coop. Cava Felix. L'associazione beneficerà di 5.000€ in servizi professionali per la realizzazione del progetto "L'Aromataro". L'Associazione Exedra e la Cooperativa Sociale Cava Felix hanno indetto lo scorso...

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...