Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Damaso I papa

Date rapide

Oggi: 11 dicembre

Ieri: 10 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàImprese giovanili: cambiano le regole

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Imprese giovanili: cambiano le regole

Scritto da Il Denaro (admin), giovedì 13 dicembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 13 dicembre 2001 00:00:00

Cambiano le regole per gli incentivi all'imprenditoria giovanile in Campania. La Giunta regionale ha, infatti, varato nei giorni scorsi, nell'ambito del nuovo piano di sviluppo industriale della Campania, messo a punto dall'assessore alle Attività Produttive Gianfranco Alois, un nuovo disegno di legge che dovrà essere approvato dal Consiglio regionale. Il disegno di legge punta a coprire il «vuoto» legislativo creatosi, in termini di sostegno alla nascita di nuove imprese giovanili, dopo l'abrogazione della «vecchia» legge regionale n. 28 del 1993 (già modificata, tra l'altro, dalle leggi n. 23/96 e 18/2000), disposta dall'articolo 4 della legge regionale n. 10/2001 «Disposizioni di finanza regionale per l'anno 2001».

Gli obiettivi

Finalità comuni degli interventi, che promuoveranno in maniera integrata l'autoimprenditorialità e l'autoimpiego dei giovani in Campania, sono: favorire l'ampliamento della base produttiva e occupazionale e creare nuove opportunità di inserimento per le fasce svantaggiate. Più in particolare, il disegno di legge punta a:

- promuovere l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro;

- incoraggiare l'attività imprenditoriale e professionale, migliorando l'accesso al finanziamento ed ai processi di innovazione;

- contribuire alla creazione di un ambiente favorevole all'integrazione socio-economica dei soggetti svantaggiati, sostenendo l'imprenditorialità e la professionalità, in particolare di fasce svantaggiate quali i disabili e gli immigrati;

- diffondere la cultura d'impresa, incentivando la formazione e la professionalità di nuovi imprenditori nel rispetto del principio dell'uguaglianza sostanziale e delle pari opportunità;

- privilegiare iniziative imprenditoriali promosse dagli studenti, attraverso la cooperazione tra scuola, università ed impresa.

Vediamo, dunque, lo schema di agevolazione previsto dal disegno di legge rispettivamente per la promozione dell'autoimprenditorialità e dell'autoimpiego.

Autoimprenditorialità

La Regione Campania intende incentivare lo sviluppo di nuova imprenditorialità, sostenendo la creazione di piccole e medie imprese costituite prevalentemente da giovani. Potranno accedere ai contributi le piccole e medie imprese di nuova costituzione, con sede legale ed operativa in Campania, di cui almeno i due terzi dei soci e dei componenti dell'organo amministrativo, alla data di presentazione della richiesta di agevolazione, siano di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ed abbiano la residenza in Campania da almeno due anni. Facilitazioni sono previste per i soggetti appartenenti a categorie svantaggiate: in questo caso il limite massimo di età da rispettare per i due terzi dei soci passa a 40 anni, mentre il periodo minimo necessario di residenza nella Regione scende ad un anno. Le imprese dovranno essere organizzate nelle forme di società di persone, di capitali oppure cooperative. Per quanto riguarda, invece, i settori di attività economica, sono ammessi alle agevolazioni le piccole e medie imprese operanti nei settori industria, artigianato, commercio, turismo e servizi alle imprese. Sono, invece, esclusi dal finanziamento i settori previsti dall'articolo 1, comma 2, del regolamento Ce 70/2001. Le agevolazioni saranno erogate sotto forma di contributi a fondo perduto per investimenti in immobilizzazioni materiali, immateriali e servizi (calcolati in percentuale delle relative spese oppure in percentuale dei costi salariali connessi ai posti di lavoro creati) ed ancora per le spese di gestione (in rapporto al volume d'affari realizzato nei limiti del «de minimis»). Le agevolazioni dovranno riguardare investimenti non superiori a 700.000 euro (poco più di 1 miliardo e 350 milioni di lire). Tale limite massimo scende a 200.000 euro (395 milioni di lire) per le imprese di servizi.

Autoimpiego

Passando alla seconda tipologia d'interventi, la Regione Campania favorirà l'inserimento professionale dei giovani privi di stabile occupazione, anche attraverso il sostegno alla creazione di imprese di piccola dimensione e la promozione di attività in forma di lavoro autonomo. Gli incentivi in questo caso sono riservati alle microimprese di nuova costituzione, con sede legale ed operativa in Campania. La forma ammessa è quella di impresa individuale, società di persone o cooperativa, in cui il titolare o almeno i due terzi dei soci e dei componenti dell'organo di amministrazione abbiano, alla data di presentazione della richiesta di agevolazione, i seguenti requisiti:

- età compresa tra i 18 ed i 35 anni;

- residenza in Campania da almeno due anni;

- assenza di stabile occupazione.

Anche per l'autoimpiego, così come nel caso dell'autoimprenditorialità, sono previste condizioni di favore per i soggetti appartenenti a categorie svantaggiate: il limite massimo di età, prima citato a proposito dei due terzi dei soci, viene elevato a 40 anni ed il periodo di residenza necessario è diminuito ad un anno. Sono ammessi agli incentivi, inoltre, i lavoratori autonomi, singoli o associati, che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

- età compresa tra i 18 ed i 35 anni;

- residenza in Campania da almeno due anni;

- assenza di stabile occupazione;

- sede della propria attività in Campania.

Il limite di età è elevato a 40 anni, ed il periodo di residenza è diminuito ad un anno, per i soggetti appartenenti a categorie svantaggiate. I settori ammessi alle agevolazioni per microimprese e lavoratori autonomo sono: industria, artigianato, commercio, turismo e servizi alle imprese. Anche stavolta sono esclusi dal finanziamento i settori previsti dall'articolo 1 del Regolamento Ce n. 69/2001. Gli aiuti potranno essere erogati nel limite previsto dal «de minimis» (massimo 193 milioni di lire ad impresa in tre anni) e comunque per investimenti non superiori a 75.000 euro (poco più di 145 milioni di lire). Entro sessanta giorni dall'approvazione del disegno di legge da parte del Consiglio regionale, la Giunta provvederà ad emanare il regolamento di attuazione, in maniera da disciplinare le modalità operative di accesso ai contributi.

Priorità regionali

Così come già accade nell'indicatore regionale di valutazione dei progetti per importanti strumenti agevolativi nazionali, quali la legge 488/92 e la 215/92, anche per i nuovi incentivi all'imprenditoria giovanile la Giunta potrà decidere di attribuire priorità in fase di assegnazione dei contributi alle iniziative provenienti da specifiche parti del territorio regionale oppure in particolari settori da privilegiare.

Cumulabilità

I nuovi incentivi all'imprenditoria giovanile non potranno essere cumulati con altre agevolazioni finanziarie regionali, nazionali o comunitarie, nel caso in cui, se messi in relazione agli stessi costi ammissibili, facciano superare la soglia dei 193 milioni di lire di contributi concessi ad una singola impresa nell'arco di tre anni. Le risorse necessarie al finanziamento dei progetti potranno essere prelevate, oltre che dal bilancio regionale, anche dai fondi Por previsti per la misura 4.2, azione «f».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Complesso di San Giovanni, sindaco Servalli: «Serve direttore con esperienza internazionale»

A margine dell'inaugurazione della mostra "MagisterArtis", il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha annunciato l'intenzione di procedere, attraverso una manifestazione pubblica, all'individuazione di un direttore artistico per il complesso monumentale di San Giovanni. Dovrà essere una figura...

Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari, domenica 17 dicembre le elezioni

di Patrizia Reso Domenica 17 dicembre si svolgeranno le elezioni per la Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari. La Consulta ha importanti funzioni consultive, propositive e/o di indirizzo, di natura non vincolante, per l'Amministrazione Comunale. Può anche esprimere analisi e pareri su qualunque...

Inquinamento a Cava, consigliere Galdi: «Bisogna intervenire»

Qualche giorno fa l'Arpac, l'Agenzia regionale per l'ambiente, ha diffuso una classifica delle città salernitane più inquinate. Secondo i dati emersi, Cava de' Tirreni sarebbe terza, dopo Nocera Inferiore e Salerno. Mentre Nocera Inferiore ha deciso di correre ai ripari per contrastare l'inquinamento...

Natale a Cava, presentato piano per la sicurezza urbana

Presentato questa mattina, giovedì 7 dicembre 2017, il programma dei Servizi di Sicurezza Urbana per le Festività Natalizie, per il periodo che va da oggi, giovedì 7 dicembre 2017 al 15 gennaio 2018. Sono intervenuti il Sindaco Vincenzo Servalli, il Comandante della Polizia Locale Antonino Attanasio...

Cava de' Tirreni, stop ai lavori alla SP 360: mancano i materiali

Nonostante l'apertura del cantiere il 15 novembre scorso, non sono ancora partiti i lavori di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento della S.P. 360 in via Pasquale Di Domenico. Il motivo? Stando gli uffici tecnici di Palazzo Sant'Agostino, infatti, mancherebbero i materiali necessari per il...