Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Apollinare

Date rapide

Oggi: 23 luglio

Ieri: 22 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàImprenditoria femminile guida agli incentivi

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Imprenditoria femminile, guida agli incentivi

Scritto da Il Denaro (admin), lunedì 1 luglio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 1 luglio 2002 00:00:00

In vista della prossima riapertura dei bandi per il 2002, uno dei quesiti più ricorrenti in fase di applicazione della legge 215/92 riguarda la possibilità di effettuare l'acquisto di un'attività preesistente tra affini. La perplessità è motivata dalla mancanza di precisazioni in merito sia nel nuovo regolamento che nella relativa circolare esplicativa, pubblicata in occasione dell'ultimo bando.

I requisiti fondamentali

Per prima cosa è bene fare un breve accenno ai requisiti fondamentali necessari per poter richiedere l'agevolazione stanziata ai sensi della legge 215/92.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari sono:

- le ditte individuali il cui titolare sia una donna;

- le società di persone e le società cooperative, costituite almeno per il 60 per cento da donne;

- le società di capitali, i cui organi di amministrazione e le cui quote di capitale siano detenute per almeno i due terzi da donne.

Capitale proprio

L'impresa richiedente deve garantire l'apporto di almeno il 25 per cento di capitale proprio sull'intero ammontare dell'investimento, a prescindere dalla quantità di contributo ottenibile.

Piccola impresa

Deve trattarsi di una piccola impresa, appartenente ai settori del commercio, dell'industria, dell'artigianato, dei servizi e del turismo, iscritta al momento di invio della domanda al registro delle imprese o in possesso del numero di partita Iva se si tratta di ditta individuale, che presenti un programma organico e funzionale, relativo ad una propria unità locale, che può trovare ubicazione nell'intero territorio italiano. Infine, nel caso di acquisto di attività preesistente, così come per le iniziative relative all'avvio di una nuova attività, la domanda di contributo può essere inoltrata solo qualora il soggetto richiedente non abbia conseguito, alla data di presentazione del programma ed a fare data dai due esercizi precedenti, alcun fatturato derivante da attività di impresa.

Parenti affini

Per dare, poi, una risposta concreta al problema relativo alla possibilità di far rientrare nel finanziamento l'acquisto di un'attività di proprietà di un parente classificabile come affine, è stata effettuata un'accurata analisi della vigente normativa, prendendo in considerazione sia il regolamento 314/2000 sia la relativa circolare esplicativa, che riportano le condizioni legislative per l'applicazione nell'anno 2001 della legge 215/92. Il regolamento riporta, tra le attività ammesse a finanziamento, quella di acquisto di attività preesistente, sia tramite cessione dell'intera attività o di un ramo d'azienda, sia tramite la stipula di un contratto di affitto di durata minima quinquennale, in ossequio all'ulteriore obbligo, da parte del soggetto beneficiario, di mantenere i beni agevolati nella loro destinazione d'uso per un periodo minimo pari a cinque anni. Qualora l'agevolazione riguardi l'acquisto di un'attività preesistente o un ramo specifico di essa o preveda la stipula di un contratto di affitto (gestione in nome e conto proprio), la legge ammette che il contributo possa coprire anche le spese relative all'acquisto stesso, limitatamente al valore dei macchinari, delle attrezzature, dei brevetti e dei software necessari a svolgere l'attività. Questa possibilità viene negata allorché l'operazione avvenga tra coniugi o parenti entro il secondo grado.

Attività già operanti

Il Ministero, nel tentativo di dare ulteriori chiarimenti, riprende l'argomento nella circolare 1138443/2001, al punto 4.1, ribadendo che, relativamente agli investimenti di acquisto di attività già operanti, non sono coperti dal contributo i costi dovuti a macchinari, attrezzature, brevetti e software già presenti nell'azienda rilevata, qualora il contratto sia stipulato tra coniugi ovvero tra parenti entro il secondo grado. In tale situazione, sarà possibile richiedere l'agevolazione solo in merito a nuovi investimenti, identificabili con operazioni di acquisto o di locazione finanziaria riferite a beni di nuova fabbricazione, mai usati precedentemente e non appartenenti all'impresa cedente.

Due società

Qualora l'operazione di acquisto avvenga tra due società, il contributo verrà adeguatamente decurtato, in modo proporzionale alle quote detenute nella nuova compagine da soggetti (titolare, soci, ovvero parenti entro il secondo grado o coniugi) già soci dell'impresa cedente. Alla luce dei dati sopra esposti, si perviene, dunque, alla conclusione che l'iniziativa relativa all'acquisto di un'attività già esistente sul mercato sia ammissibile ad agevolazione ed il relativo costo sia assoggettabile al contributo a fondo perduto, qualora avvenga tra affini, ad esempio tra suoceri e nuora, tra cognati, etc. È opportuno, però, segnalare che l'iniziativa di acquisto sarebbe comunque rifiutata qualora il soggetto richiedente appartenga al settore della produzione agricola primaria.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: iniziate operazioni di avvistamento incendi

Dopo l'incontro organizzato dall'Amministrazione comunale con le associazioni di volontariato operanti sul territorio, stamattina ‘Gli amici di Monte Finestra' hanno avviato l'attività di avvistamento incendi da una posizione privilegiata, la vetta nord della montagna da un'altitudine di 1.138 mt slm....

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...