Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Giovanna Antida Touret

Date rapide

Oggi: 23 maggio

Ieri: 22 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàGruppo Silba e Piano di Zona il dramma lavoro scende in piazza

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Gruppo Silba e Piano di Zona, il dramma lavoro scende in piazza

Scritto da (admin), giovedì 5 dicembre 2013 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 5 dicembre 2013 00:00:00

Sono scesi in piazza ieri mattina a Cava de’ Tirreni, e nel pomeriggio a Roccapiemonte, i lavoratori del gruppo Silba per far sentire la loro voce a causa della mancata corresponsione degli stipendi ormai da oltre tre mesi. La lunga giornata di protesta è cominciata in mattinata, quando i lavoratori si sono dati appuntamento dinanzi a “Villa Alba”, una delle tre strutture di riabilitazione gestite dalla società Silba insieme a “Villa Silvia” ed al “Centro Montesanto” a Roccapiemonte, per poi raggiungere in corteo il Palazzo di Città metelliano.

«Il motivo della protesta è quello atavico - ha spiegato il coordinatore provinciale del comparto sanità della Cgil, Angelo Di Giacomo - cioè il fatto che l’azienda non provvede al pagamento degli stipendi, mettendo a suo carico delle ragioni che noi non riusciamo a capire, anche se percepisce regolarmente i pagamenti dalla Regione. Dopo tante belle parole, adesso vogliamo i risultati. Dobbiamo rimarcare che, con piacere dei lavoratori, c’è stata la compattezza dei sindacati Cgil, Cisl ed Uil. Insieme stiamo valutando le mosse da fare, previste dal contratto e suffragate da legalità. Se dopo queste 48 ore di sciopero non ci saranno risultati, procediamo con la serrata generale».

«La storia recente di questo gruppo - ha dichiarato invece Massimo Ferrentino, Rsa della Cgil - è caratterizzata da promesse mai mantenute. È necessario considerare anche il punto di vista drammatico di molte famiglie monoreddito e che, con tre mensilità arretrate, stanno purtroppo deviando e facendo ricorso a situazioni poco piacevoli». Duro anche il commento del segretario generale della Uil Sanità, Antonio Malangone: «Siamo stanchi di subire questi soprusi relativi al mancato pagamento dello stipendio, come prevede anche la Costituzione. Siamo di fronte ad un dramma sociale davvero elevato, per questo siamo qui a gridare che c’è la necessita di azzerare gli stipendi arretrati, altrimenti continueremo a protestare».

A manifestare la sua solidarietà ai lavoratori del gruppo Silba, partecipando con loro al corteo, c’era anche l’ex sindaco Luigi Gravagnuolo: «Questo di Villa Alba è uno stillicidio che si ripete periodicamente ed è assolutamente intollerabile che l’azienda, l’Asl e le Istituzioni preposte non trovino una soluzione stabile a garanzia degli ammalati e dei dipendenti».

Giunti in Piazza Abbro, i sindacati sono riusciti ad avere un faccia a faccia con l’assessore alle Politiche sociali, Vincenzo Lamberti. «Abbiamo ottenuto la convocazione di un tavolo tecnico presso la V Commissione consiliare della Regione Campania, che dovrebbe tenersi la prossima settimana. Dalla proprietà - ha proseguito l’assessore Lamberti - mi hanno assicurato che entro l’inizio della prossima settimana sarà pagata una mensilità. Mi auguro che entro la metà di dicembre sarà liquidata anche la mensilità di novembre».

Nel pomeriggio la protesta dei lavoratori si è trasferita a Roccapiemonte. «La manifestazione di sciopero a sostegno del diritto dei lavoratori della Silba a vedersi garantito lo stipendio è ampiamente riuscita - ha dichiarato Antonio De Sio, coordinatore della sanità privata della Cisl Fp - È opportuno che l’azienda trovi strategie risolutive a breve e che nel concreto si possa arrivare ad una disamina dello scempio che si sta determinando nel delicato settore socio-assistenziale».

Valentino Di Domenico - Metropolis

Prosegue la protesta delle operatrici sociali del Piano di Zona

Prosegue la protesta delle circa 35 operatrici sociali in servizio al Piano di Zona S2 che rischiano di perdere il lavoro, dal momento che per il 2014 non dovrebbero essere rinnovati i loro contratti. Anche ieri pomeriggio, in occasione della riunione del Coordinamento Istituzionale del Piano di Zona, al quale hanno preso parte i sindaci dei Comuni che rientrano nell’Ambito S2 (Cava e Costa d’Amalfi), le operatrici sociali hanno inscenato un sit-in dinanzi al Palazzo di Città metelliano.

Accanto alle operatrici sociali c’erano anche il segretario generale della NIDIL CGIL, Antonio Capezzuto, ed il segretario generale della UILTEMP, Pierluigi Estero. «Siamo qui per sollecitare il Coordinamento Istituzionale affinché si possa finalmente comprendere con chiarezza quale sia l’orientamento dei componenti del Coordinamento per l’anno 2014 circa i rinnovi contrattuali dei lavoratori in organico al Piano, per il quali i propri contratti scadranno il 31 dicembre. Il pericolo paventato in questi giorni - hanno spiegato Estero e Capezzuto - è che dal 2014 i contratti non saranno prorogati, pertanto potrebbe verificarsi la totale paralisi dei servizi sociali su tutto il territorio interessato. È impensabile non garantire il lavoro e la continuità dei servizi sul territorio, svolti da più di 10 anni dagli operatori: assistenti sociali, pedagogisti, animatori di comunità, psicologi e sociologi che, oltre alla riconosciuta professionalità, negli anni hanno anche stabilito un rapporto diretto con l’utenza, elemento essenziale in un settore così delicato come quello dei servizi sociali alla persona. La paralisi dei servizi sociali comporterebbe problemi di ordine sociale, sia per chi presta il proprio lavoro sul territorio, sia per i territori stessi, che si vedrebbero privati dei servizi essenziali. È giunto il momento nel quale la politica locale deve assumersi le proprie responsabilità, non solo verso le famiglie degli operatori, che senza rinnovo si vedrebbero private del proprio reddito, ma anche nei confronti dei cittadini-utenti, i quali nell’attuale situazione, amplificata dal momento di crisi sociale che attraversa il nostro territorio, rischiano di essere privati anche dei servizi sociali essenziali destinati alla persona», hanno concluso i due sindacalisti.

Dalla riunione del Coordinamento Istituzionale, però, non sarebbero emerse buone notizie per le operatrici sociali, dal momento che sul rinnovo dei loro contratti incombe lo sforamento del parametro del 10% del Fondo unico d’Ambito, oltre al fatto che alcuni Comuni della Costiera Amalfitana non sarebbero disposti a versare la loro quota.

Valentino Di Domenico - Metropolis

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Sparatoria a Cava: Mariapia è fuori pericolo, parla la madre

Non corre pericolo di vita la giovane 21enne che ieri sera è stata raggiunta da un colpo di pistola esploso da un'auto in corsa nei pressi di un bar in piazza Abbro. Al momento Mariapia Principe è al nosocomio cittadino, ma ancora non ha subito alcun intervento chirurgico. La madre della ragazza, attraverso...

Ex Velodromo di Cava de' Tirreni, se ne discute domani in Consiglio Comunale

Operazione restyling aree urbane, focus sull'ex Velodromo di via Ido Longo. Il Consiglio comunale che si riunirà domani pomeriggio, 22 maggio, alle 17 a Palazzo di Città di Cava de' Tirreni, tratterà, tra i vari argomenti, anche quello riguardante il "Parco dello Sport" intitolato a Lord Robert Baden...

Cava de' Tirreni, ritorna la campana al Castello di Sant'Adiutore

La campana di Sant'Adiutore torna a suonare su Cava de' Tirreni. Nella serata di ieri, infatti, si è tenuta una cerimonia al castello metelliano dedicata proprio al ritorno della già citata campana, simbolo di fede per tutta la comunità cavese. Ricordiamo che la campana originaria venne rubata da alcuni...

Siena, anche il liceo “De Filippis-Galdi” al "Festival dell’Italiano e delle Lingue d’Italia"

di Rosanna Di Giaimo "Parole in cammino": un itinerario sull'Italiano tra presente, passato e futuro senza trascurare il contributo portato alla storia linguistica, sociale e culturale del nostro Paese dalle tante altre "lingue" presenti sul territorio come i dialetti, le lingue minoritarie, i linguaggi...

Cava, torna in funzione la fontana dei Pianesei

Con l'ultimazione dei lavori Enel, è pienamente funzionante la fontana in piazza Bassi ai Pianesi. Nei giorni scorsi, su iniziativa della consigliera comunale, Marisa Biroccino e il coinvolgimento di alcuni residenti, la fontana era stata completatamene ripulita per essere poi riempita e con l'attivazione...