Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Gennaro vescovo

Date rapide

Oggi: 19 settembre

Ieri: 18 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàFranco Di Mare emozioni e ricordi di un inviato di guerra

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua. Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera Amalfitana La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Franco Di Mare, emozioni e ricordi di un inviato di guerra

Scritto da L'addetto stampa Bianca Senatore (admin), venerdì 11 settembre 2009 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 11 settembre 2009 00:00:00

L’Associazione “Eugenio Rossetto” Onlus invita all’incontro con Franco Di Mare, giornalista RAI, autore de “Il cecchino e la bambina”.

Tra emozioni e ricordi, tra cronaca, romanzo e “teatro-reportage”, Di Mare racconta 20 anni di guerre viste da vicino, con gli occhi di un inviato al fronte. Dalla prima guerra del Golfo all’Iraq, dal Ruanda alla Somalia, dal Libano all’Afghanistan, la guerra vista e raccontata da un reporter diventa l’occasione per scendere in profondità nell’animo umano.

Franco Di Mare sarà ospite dell’associazione e della città metelliana giovedì 17 settembre, alle ore 18.30, presso la Sala Teatro Comunale insieme con l’associazione Rossetto. Sarà l’occasione per fare una riflessione con chi ha visto e raccontato le troppe guerre del nostro tempo: “Storie di Violenza, d’Amore, di Paura e di Speranza”.

L'ASSOCIAZIONE EUGENIO ROSSETTO

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus durante e dopo la guerra nell'ex Iugoslavia
- ha portato viveri, coperte, giocattoli, materiale scolastico nel campo profughi di Lipovljani (Croazia);
- ha organizzato una lavanderia comune nel campo profughi di Gasinci (Croazia), portando 5 lavatrici dall'Italia;
- ha organizzato una classe di informatica nella Scuola Superiore di Economia di Osijek (Croazia), portando 19 computer dall'Italia;
- ha organizzato 4 periodi di accoglienza di ragazzi croati e bosniaci profughi presso famiglie cavesi e della Costiera Amalfitana (complessivamente circa 80 presenze);
- ha riaccompagnato in Bosnia una famiglia di 5 persone profuga per anni a Cava ed ha riattato la loro abitazione danneggiata dalla guerra;
- ha assistito un bambino croato gravemente malato sfollato ad Osijek, facendolo ricoverare due volte in ospedali italiani.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus ha collaborato con la fondazione "Regina Pacis" della Caritas di Lecce, che accoglie profughi e migranti:
- hanno portato viveri;
- hanno portato 300 paia di scarpe per bambini e ragazzi;
- hanno donato attrezzature tecniche per la sistemazione di un'officina meccanica;
- hanno tenuto corsi per insegnare l'uso delle attrezzature donate;
- hanno ospitato a Cava per due settimane due dei giovani stranieri (un iraniano ed un turco) che avevano partecipato a questi corsi, per un periodo di formazione professionale presso aziende locali operanti nel campo della meccanica.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus ha portato in Albania ai campi profughi di Golem e Burrell i beni raccolti a Cava da varie associazioni per i profughi Kossovari nel 1999 ed ha ospitato per 6 mesi a Cava de'Tirreni nel 2000 4 studenti dell'Università di Tirana (tre della Facoltà di Ingegneria ed una della Facoltà di Architettura), che hanno frequentato come uditori i Corsi di Laurea breve in Edilizia della Facoltà di Architettura dell'Università Federico II di Napoli tenuti a Cava.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus ha collaborato con il Centro di Accoglienza di Trieste del Consorzio Italiano di Solidarietà:
- hanno portato set di lenzuola e coperte per l'attività di accoglienza notturna dei profughi ed immigrati svolta dal Centro;
- hanno donato un pc connettibile ad Internet al gruppo di minori extracomunitari non accompagnati affidati al Consorzio a Trieste.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus
- ha raccolto e portato alla sede di Roma del Consorzio Italiano di Solidarietà medicine ed altro materiale sanitario da inoltrarsi all'ospedale di Ramallah in Palestina;
- ha organizzato 4 incontri pubblici sui temi dell'immigrazione, della pace e dei diritti umani: Medici Senza Frontiere il 22 dicembre 2001; "Da clandestini a cittadini" con Don Cesare Lodeserto, direttore della Fondazione Regina Pacis della Caritas di Lecce il 22 marzo 2003; "Non c'è pace senza giustizia" con Padre Alex Zanotelli il 23 giugno 2003; Banca Etica, con il dott. Giuseppe Sottile, direttore della Filiale di Napoli della Banca Etica, l'11 novembre 2005.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus
- ha raccolto 300 firme nell'ambito della campagna nazionale per l'approvazione della legge sul diritto di asilo;
- ha prodotto e diffuso un opuscolo informativo sulla pratica delle "bomboniere solidali";
- ha organizzato, il 12 novembre 2006, la "Festa dei Popoli di Cava" per favorire la reciproca conoscenza tra cittadini italiani e di altri Stati. La manifestazione si è articolata in stand di presentazione di Paesi i cui cittadini vivono e lavorano a Cava, pranzo in comune con piatti delle varie cucine nazionali e pubblica discussione con il Sindaco di Cava sui problemi e proposte dei cittadini stranieri di Cava.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus, in collaborazione con la Caritas Diocesana Amalfi-Cava de'Tirreni ed aprendo un conto corrente bancario presso la Banca della Campania, ha organizzato un servizio che permette ai lavoratori stranieri legalmente residenti a Cava e nei Comuni limitrofi di inviare danaro in patria attraverso i normali canali bancari e con spese estremamente contenute. Il servizio è stato utilizzato da circa 30 lavoratrici straniere.

L'associazione Eugenio Rossetto Onlus, insieme alla comunità senegalese di Cava, è in contatto con un ospedale di Dakar (Senegal) per l'invio di medicine ed altri presidi sanitari.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...

Cava de' Tirreni, proseguono lavori al "Simonetta Lamberti"

Questa mattina, 17 settembre, il sindaco Vincenzo Servalli ha effettuato sopralluoghi allo stadio comunale "Simonetta Lamberti", dove sono in conclusione i lavori di messa in sicurezza delle curve ed a San Giuseppe al Pozzo per le prove di cantieramento dei lavori di ripristino in quel tratto della strada...

Cava de' Tirreni: aperto il cantiere de "Il Germoglio"

Aperto ufficialmente, ieri mattina, domenica 16 settembre, il cantiere della nuova sede de "Il Germoglio", in via San Lorenzo. Emozionato il presidente dell'Associazione, Silvio Mauro, che ha fatto del lavoro da parte dei ragazzi con disabilità la propria mission, insieme alla sorella Maria e anche perché...

Pulisce le seppie nel lavandino dell'ospedale: medico licenziato

È costato caro ad un medico dell'ospedale di Praia a Mare un comportamento a dir poco superficiale e sicuramente poco professionale. Il sanitario, acquistate alcune seppie, ha pensato bene di portarle in un bagno del nosocomio e, utilizzando un lavandino, provvedere a pulirle, in modo da poterlo portare...