Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 34 minuti fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàEmergenza ambientale a Cava

Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Emergenza ambientale a Cava

Scritto da Il Salernitano (admin), lunedì 28 aprile 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 28 aprile 2003 00:00:00

E' piena emergenza ambientale a Cava de' Tirreni. Nell'occhio del ciclone finiscono le imprese che scaricano abusivamente liquami nel torrente Cavaiola, la qualità del suolo, inquinato da vecchie discariche abusive, l'alta incidenza di neoplasie sul territorio e l'installazione di ripetitori di telefonia mobile. Sono stati resi noti, nei giorni scorsi, i risultati delle analisi sulla Cavaiola. Coleriformi, streptococchi e tracce di coloranti: questo è quanto contengono le acque del torrente cittadino. «Non voglio - sottolinea Roberto Napoli, direttore dell'Arpac di Salerno - fomentare polemiche. Invito tutti i cittadini, e naturalmente l'assessore all'Ambiente della città, a prendere visione dei dati, che sono disponibili nei nostri uffici, insieme alla montagna di esposti che riceviamo dai cittadini. Cava è sprovvista di impianti per le acque reflue. Ci auguriamo che l'Amministrazione e l'assessore eliminino queste cause d'inquinamento, perché i cittadini attendono delle risposte concrete». Responsabili della situazione sarebbero le decine di opifici che scaricano abusivamente liquami tossici nelle acque del fiumiciattolo. La maggior parte di essi, infatti, non ha un sistema di depurazione. «Bisogna avviare una fase a tolleranza zero - continua Napoli - per reprimere tutti i comportamenti fuori legge. Le Amministrazioni devono smetterla con i piagnistei da propaganda politica, quando, poi, nei loro bilanci le risorse destinate alle politiche ambientali sono pressoché nulle». Per quel che riguarda la bonifica dei siti delle ex discariche abusive, Napoli invita l'Amministrazione ad agire in tempi rapidi: «Cava è stata inserita nell'elenco dei Comuni che potranno usufruire di fondi per le energie alternative. Spero che l'Amministrazione si sia attivata per preparare tutti i documenti necessari». Sorgono, intanto, altri problemi ambientali, legati all'installazione di ripetitori di telefonia mobile. Due nuovi impianti, oltre a quelli finora previsti, irromperanno nel paesaggio della Vallata: le basi radio di tipologia Umts sulla palestra di via Santoriello, a Pregiato, e sull'ex Circoscrizione di Passiano, in via Ido Longo. Le due basi radio saranno installate, su progetto dell'Amministrazione, su immobili comunali. La prima sarà posta a pochi metri da una scuola elementare, la seconda in un punto densamente abitato. Sale, così, a 7 il numero dei siti individuati dal Piano di razionalizzazione delle antenne nella Vallata. Una decisione che ha di nuovo creato allarmismo in città, mentre sono già centinaia le firme raccolte da spontanei comitati "antiantenne". L'opposizione consiliare, che lamenta l'assenza di passaggi della questione in Commissione ed in Consiglio comunale, annuncia una grande manifestazione di piazza. «Si mette in atto - sottolineano i Ds metelliani - un grave attacco al diritto dei cittadini ed alla loro salute. Il sindaco è venuto meno ad un impegno assunto in Consiglio comunale. Disse che per le antenne saremmo stati informati ed addirittura chiese al nostro consigliere Michele Coppola, esperto in medicina nucleare, di esprimere un suo parere. Tutto ciò non è avvenuto. Ecco, dunque, l'idea di coinvolgere in maniera diretta l'opinione pubblica». A cercare di rassicurare i cittadini è l'assessore all'Ambiente, in quota An, Luigi Napoli: «In questi mesi d'assessorato ho preso in considerazione tutti i casi ad alto rischio di inquinamento ambientale. Stiamo portando avanti un monitoraggio sulle emissioni elettromagnetiche. Abbiamo chiesto l'intervento dell'Arpac per la centrale Enel sita in via XXV Luglio. In via ufficiosa, siamo stati rassicurati da primi rilievi, ma stiamo valutando la possibilità di un'altra sistemazione. Stesso discorso vale per le antenne di telefonia mobile».

IL COMUNE CHIEDE PIÙ CONTROLLI ALL'ARPAC

«Staniamo chi inquina la Cavaiola»: l'assessore Luigi Napoli ha sollecitato un'operazione di monitoraggio sulle industrie metelliane. Tumori: allarme ingiustificato

Il Comune chiama l'Arpac. Assillato dall'emergenza Cavaiola e dalla lunga diatriba divampata in questi giorni, l'assessore all'Ambiente, Luigi Napoli, ha chiesto all'ente salernitano un'operazione di monitoraggio, fatta di controlli ed ispezioni nelle industrie di via Vittorio Veneto, via XXV Luglio e via Gaudio Maiori. Il motivo? Smascherare gli autori degli sversamenti abusivi: gli stabilimenti privi di sistemi di depurazione. «Non abbiamo avuto dati ufficiali - precisa l'assessore Napoli - sulle analisi relative all'episodio di una settimana fa, ma è chiaro che il Comune non ha colpe, perché la percentuale d'inquinamento che deriva dagli impianti di tipo domestico è minima. Il più grave danno non è la mancanza di un sistema di acque reflue, per il quale peraltro ci stiamo adoperando, ma gli sversamenti delle industrie. Chiediamo all'Arpac di andare a controllare tutti gli stabilimenti, per verificare se effettivamente possiedono un sistema di comparatore automatico ed un misuratore portatile». Arriva, così, a stretto giro di posta una risposta dell'Amministrazione all'invito alla tolleranza zero da parte del direttore dell'agenzia salernitana, Roberto Napoli, che ha contestato al Comune la mancanza di un sistema di depurazione per le acque reflue. «Questo è un problema vecchio - precisa l'assessore - che abbiamo ereditato dalle passate Amministrazioni. In quasi due anni di governo abbiamo lavorato attivamente e non accetto strumentalizzazioni politiche». Per l'allarme tumori, invece, è stato incaricato, in veste di consulente del Comune, il dott. Mario Polverino, direttore responsabile del Dipartimento di Medicina dell'Asl Sa1. Secondo le prime indagini, si tratterebbe di una paura ingiustificata. I dati in possesso delle autorità comunali e sanitarie indicherebbero Cava come città in linea con il trend regionale. Anzi, stando alle ultime statistiche, le neoplasie alla vescica e quelle alla mammella sarebbero inferiori alle percentuali registrate nelle centri del Nord. Nessuno di questi studi, però, sarebbe in grado di rintracciare oppure smentire una presunta correlazione tra i livelli di inquinamento di alcune zone e l'incidenza dei tumori. I responsabili del Dipartimento di Prevenzione collettiva dell'Asl Sa1, infatti, hanno ribadito che, per poter comprovare una relazione di causa ed effetto tra inquinamento ed aumento di tumori, è necessario avviare un'indagine epidemiologica. Tale studio richiederebbe ingenti risorse in termini di tempo e personale, attualmente carente.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Razzista: basta la parola!

di Paolo Russo Nell'intervallo della partita, ieri sera al bar, si discuteva tra amici (tutte persone serie e perbene, lavoratori e professionisti rispettabili) dei recenti bruttissimi fatti di cronaca: in particolare del "presunto" stupro attuato a Firenze da due carabinieri. Le virgolette entro cui...

Cava, campi containers: resta solo una terremotata

Ieri mattina, mercoledì 13 settembre, presente anche il Sindaco Vincenzo Servalli, sono state consegnate le chiavi del nuovo alloggio alla signora Margherita Passaro. Nello studio del dirigente Antonino Attanasio, l'ottantatreenne Passaro, che oggi vive da sola, ha sottoscritto il contratto e ricevuto...

Cava, continua la pulizia delle caditoie

In corso gli interventi di pulizia straordinaria delle caditorie come deciso dall'Amministrazione Servalli, a seguito degli interventi di prevenzione dei rischi idrogeologici per gli incendi di questa estate delle aree boschive. Stamattina la Metellia Servizi,con l'ausilio di una ditta specializzata...

Gli imprenditori cavesi a Kaunas per le "Giornate della cultura italiana"

Partirà domani mattina, destinazione Kaunas, la delegazione di imprenditori cavesi, accompagnata dal vicesindaco Nunzio Senatore, dal presidente del Comitato Gemellaggi, Nicola Pisapia e dagli Sbandieratori Cavensi, per partecipare alle "Giornate della cultura italiana "Scopri l'Italia a Kaunas", organizzate...

Cava, rotatoria viale Marconi: posti auto garantiti e maggiore sicurezza per la viabilità

Posti auto garantiti e maggiore sicurezza per la viabilità, con la piena soddisfazione dei commercianti del tratto di viale Marconi all'intersezione con via Talamo. L'incontro che si è tenuto ieri pomeriggio, voluto dal Sindaco Vincenzo Servalli, con i commercianti del posto, cui hanno partecipato anche...