Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 minuti fa S. Damaso I papa

Date rapide

Oggi: 11 dicembre

Ieri: 10 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàDi Mauro priorità ai lavoratori

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Di Mauro, priorità ai lavoratori

Scritto da (admin), mercoledì 25 ottobre 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 25 ottobre 2006 00:00:00

Prima l'occupazione dei lavoratori e dopo le manovre urbanistiche. Questo il monito lanciato dalla Cgil, preoccupata dalle tante voci che si rincorrono sul destino dell'area di via XXV Luglio e sui lavoratori superstiti. «Chiediamo al sindaco - afferma Franco Tavella, segretario generale Cgil - di subordinare eventuali ipotesi di riconversione dell'area alla soluzione dei problemi occupazionali». A conclusione del concordato preventivo, infatti, dopo la vendita di macchinari e suolo, a guadagnarci rischia di essere solo la proprietà. «Dal quadro emerso dal concordato preventivo della Di Mauro - rivela Tavella, segretario generale Cgil - risulta un attivo di circa 2 milioni di euro, che rimane tale anche dopo aver saldato i debiti dei fornitori. Paradossale condizione, quindi, nella quale gli unici a subire danni evidenti dalla chiusura della Di Mauro sono i lavoratori».

E proprio dai lavoratori arrivano le disperate voci di aiuto. A fine novembre scade la cassa integrazione straordinaria e si sta combattendo su tutti i fronti per ottenere la cassa integrazione in deroga, che permetterebbe una relativa tranquillità economica in attesa che si concretizzino progetti imprenditoriali di riconversione dell'area. E qualche cosa si muove. Per il momento ci sarebbe uno studio particolareggiato, con annesso piano finanziario che sfiorerebbe i 30 milioni di euro, per la realizzazione di una galleria commerciale, con annessi uffici, garage e l'impegno di assicurare un posto di lavoro per una quarantina dei 78 ex dipendenti rimasti.

Intanto, proprio ieri mattina, la Rsu ed i sindacati hanno sottoscritto un documento con il quale non accettano lo spettro della mobilità, nel caso in cui, entro la fine di novembre, con la formalizzazione del licenziamento da parte dell'azienda, non ci sia l'inserimento tra i cassi integrati in deroga, che però è sottoposto anche alla presentazione di un progetto industriale o commerciale che sia, ma che garantisca il ministero sulla possibilità di ricollocazione di tutto o gran parte del personale. La preoccupazione della Cgil è di dover assistere all'ennesima speculazione ai danni dei lavoratori. «Si rischia di ripercorrere uno schema - avverte Tavella - che ha tanto danneggiato il territorio. Attenzione alle possibili ricadute di carattere speculativo, rappresentate da un valore economico attribuito ad un'area che da industriale si trasformerebbe in commerciale».

Gravagnuolo: «Siamo con le maestranze»
Il primo nodo da sciogliere sul destino della ex Di Mauro dovrà essere la definizione dell'area tra D1 e D2 (industriale o commerciale). Ed a deciderlo dovrà essere il Consiglio comunale. «Il nostro orientamento sull'errore tecnico riscontrato su due distinte mappe - afferma il sindaco Gravagnuolo - è verso una definizione commerciale di quell'area. Atteso che è impensabile che ci possa essere una ricollocazione industriale praticamente nel centro urbano della vallata, con evidenti ricadute di carattere ambientale».

Sulle preoccupazioni della Cgil porte aperte del primo cittadino: «Abbiamo sempre mantenuto il dialogo con i sindacati e con i lavoratori. Ed è la nostra priorità la salvaguardia dei posti di lavoro degli ex dipendenti della Di Mauro. E' pur ovvio, però, che non esiste in termini di legge la possibilità di un'Amministrazione di adottare strumenti urbanistici subordinandoli a liste di assunzione. Abbiamo, invece, chiesto al tribunale fallimentare di prevedere una premialità cospicua nel bando o nelle procedure di vendita dell'area verso chi si impegna ad assumere i lavoratori». L'aspetto positivo, intanto, è che interessi imprenditoriali intorno all'ex Di Mauro ci sono. «Chiunque diventerà proprietario dell'area - avverte Francesco Musumeci, assessore alla qualità dello Sviluppo - deve tener presente che la prima preoccupazione del sindaco è la tutela dei lavoratori». Ma è in ballo anche una buona fetta di sviluppo della città. «Il nostro invito verso tutti gli imprenditori - spiega Musumeci - è di non sottrarsi ad un impegno che può essere una seria occasione di crescita della nostra comunità».

La questione Di Mauro, intanto, crea anche fibrillazioni politiche, dopo che il capogruppo della Margherita, Antonio Barbuti, ha lanciato l'idea di un osservatorio sul destino dell'ex poligrafico cavese. «Non credo sia opportuno - obietta il capogruppo di Rifondazione Comunista, Antonio Armenante - la creazione di osservatori di qualsiasi genere, seppur legittimamente proposti, in quanto il sindaco è il naturale interlocutore e garante, e sicuramente, come dovuto, si rapporterà sulla questione con la conferenza dei capigruppo, gli assessori, i consiglieri comunali, così come si sta già facendo anche con i sindacati e la Rsu della Di Mauro». Altrettanto chiaro anche il primo cittadino: «Non so cosa si vuole osservare. Il Consiglio comunale è la naturale sede di discussione e di confronto politico».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Complesso di San Giovanni, sindaco Servalli: «Serve direttore con esperienza internazionale»

A margine dell'inaugurazione della mostra "MagisterArtis", il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha annunciato l'intenzione di procedere, attraverso una manifestazione pubblica, all'individuazione di un direttore artistico per il complesso monumentale di San Giovanni. Dovrà essere una figura...

Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari, domenica 17 dicembre le elezioni

di Patrizia Reso Domenica 17 dicembre si svolgeranno le elezioni per la Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari. La Consulta ha importanti funzioni consultive, propositive e/o di indirizzo, di natura non vincolante, per l'Amministrazione Comunale. Può anche esprimere analisi e pareri su qualunque...

Inquinamento a Cava, consigliere Galdi: «Bisogna intervenire»

Qualche giorno fa l'Arpac, l'Agenzia regionale per l'ambiente, ha diffuso una classifica delle città salernitane più inquinate. Secondo i dati emersi, Cava de' Tirreni sarebbe terza, dopo Nocera Inferiore e Salerno. Mentre Nocera Inferiore ha deciso di correre ai ripari per contrastare l'inquinamento...

Natale a Cava, presentato piano per la sicurezza urbana

Presentato questa mattina, giovedì 7 dicembre 2017, il programma dei Servizi di Sicurezza Urbana per le Festività Natalizie, per il periodo che va da oggi, giovedì 7 dicembre 2017 al 15 gennaio 2018. Sono intervenuti il Sindaco Vincenzo Servalli, il Comandante della Polizia Locale Antonino Attanasio...

Cava de' Tirreni, stop ai lavori alla SP 360: mancano i materiali

Nonostante l'apertura del cantiere il 15 novembre scorso, non sono ancora partiti i lavori di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento della S.P. 360 in via Pasquale Di Domenico. Il motivo? Stando gli uffici tecnici di Palazzo Sant'Agostino, infatti, mancherebbero i materiali necessari per il...