Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa SS. Michele Gabriele e Raffaele

Date rapide

Oggi: 29 settembre

Ieri: 28 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaTerra di Limoni - Limoncello e liquori della Costa d'AmalfiLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzate

Tu sei qui: SezioniAttualitàContagi Covid-19 sul luogo di lavoro è infortunio riconosciuto dall'INAIL

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

Contagi Covid-19 sul luogo di lavoro è infortunio riconosciuto dall'INAIL

Scritto da (Redazione), domenica 19 aprile 2020 17:23:41

Ultimo aggiornamento domenica 19 aprile 2020 18:37:50

a cura dell'ing. Giuseppe Mormile*

Il Governo e le Regioni con l'emanazione dei vari provvedimenti nei quali vengono riportate le misure di contenimento e gestione dell'emergenza hanno determinato una immediata ricaduta non solo su tutti noi cittadini ma anche sulle aziende, costrette a sospendere le loro attività.

La pandemia ha generato innanzitutto un'emergenza sanitaria seguita da una grande emergenza economica. Adesso però, dagli ultimi dati, si inizia ad ipotizzare una ripartenza.

Intanto il 3 aprile scorso l'INAIL con la Circolare n. 13 in applicazione al Decreto "Cura Italia" ha indicato come infortunio sul lavoro le infezioni da COVID-19.

Vengono considerati infortuni sul lavoro i contagi avvenuti negli ambienti di lavoro o a causa dello svolgimento dell'attività lavorativa, lo stesso vale anche in caso di infezione nel percorso di andata e ritorno sul luogo di lavoro (c.d. in itinere).

Facendo scattare la tutela dal primo giorno di contagio, attestato da certificazione medica, estendendosi anche al periodo di quarantena.

In attuazione alle norme di Sicurezza ed Igiene del Lavoro i datori di lavoro si troveranno ad analizzare i vari scenari per una ripresa graduale in piena sicurezza, il tutto nell'ambito delle decisioni del Governo nazionale e soprattutto delle Regioni.

Naturalmente gran parte dei datori di lavoro dovranno conoscere meglio ed affrontare il "Rischio Biologico" negli ambienti di lavoro. Tale rischio, con alcune eccezioni che possono essere le attività sanitarie o i laboratori di diagnosi e di ricerca è stato sicuramente sottostimato rispetto ad altri rischi professionali, talvolta anche poco conosciuto ed ignorato, in particolare in attività lavorative outdoor. Eppure nessun luogo di lavoro può essere considerato esente da tale rischio.

Esiste però una distinzione tra le aziende per le quali il Rischio Biologico è un rischio specifico aziendale e le aziende (quelle a cui ci riferiamo in questo caso) per le quali l'esposizione dei lavoratori al rischio non è chiaramente distinto da quello della popolazione generale. Il cliente o il fornitore che accede alla nostra attività potrebbe essere vettore del virus.

Queste ultime aziende sono tenute ad adottare le misure imposte dalle norme speciali, emanate dal Governo e dalle regioni, atte a gestire e contenere l'emergenza sanitaria.

Il 14 marzo u.s. è stato sottoscritto con lo Stato dalle organizzazioni sindacali e datoriali il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro".

L'accordo prevede che la prosecuzione delle attività produttive, qualora l'azienda rientri in quelle autorizzate a lavorare, possa avvenire solo a condizione che siano assicurati ai lavoratori adeguati livelli di protezione, in particolare vengono indicate specifiche misure di contenimento che seguono protocolli di sicurezza anti-contagio.

Di seguito si riassume, per titoli, le misure che ad oggi ciascuna azienda è tenuta ad adottare per la prosecuzione delle attività lavorative, al momento di un eventuale ripartenza:

a) misure generali di gestione

b) informazione dei lavoratori e di tutti coloro che hanno contatti con l'azienda

c) modalità di ingresso in azienda

d) modalità di accesso dei fornitori esterni

e) attività di pulizia e sanificazione in azienda

f) dispositivi di protezione individuale

g) gestione degli spazi comuni

h) organizzazione aziendale

i) gestione entrata e uscita dei dipendenti

j) spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione

k) gestione di persone sintomatiche in azienda

l) sorveglianza sanitaria/medico competente/rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

m) protocollo di regolamentazione.

Questo per le attività commerciali, mentre per i cantieri è seguito al Protocollo del 14 marzo un ulteriore Protocollo il 19 marzo dove il Ministero delle infrastrutture ha definito misure integrative a quelle già disposte, in riferimento all'ambito lavorativo dei cantieri temporanei e mobili.

Intanto la Regione Campania con Ordinanza n.19 del 20.03.2020 sospendeva le attività nei cantieri edili fatti salvo interventi urgenti ......omissis.

Il 24 marzo 2020 le parti sociali dell'edilizia hanno siglato un ulteriore Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del settore edile "Linee Guida per il settore edile".

Con riferimento al suddetto protocollo, la Commissione Nazionale Paritetica per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro (CNCPT) ha realizzato una "Check list per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro del settore edile".

Il 25 marzo u.s. la RTP (Rete delle professioni tecniche) ha inviato ai rappresentati del Ministero della P.A. e del Ministero delle Infrastrutture alcune proposte di norme atte a favorire un processo di semplificazione in materia edilizia.

La RTP è una Associazione fondata il 26 giugno 2013 che comprende, al suo interno, i Presidenti degli Ordini e Collegi Nazionali aderenti (architetti, ingegneri, ecc.), attualmente in numero di nove.

Questo breve excursus per iniziare a preparare i datori di lavoro su cosa prevedibilmente li aspetta per una lenta ed attenta riapertura in modo tale da non farsi trovare impreparati.

Al momento con la nostra società di ingegneria abbiamo partecipato alla redazione di alcune procedure relative alla gestione del rischio da COVID-19, per corpi militari regionali, per grandi aziende del settore turistico alberghiero, per attività commerciali e per cantieri edili.

Siamo disponibili a fornire tutte quelle indicazioni necessarie atte ad evitare spese inutili, suggerire le procedure preventive per un contenimento del contagio nei luoghi di lavoro, a tutela della salute e sicurezza di tutti. Affiancarci alle amministrazioni per un coordinamento alla riapertura.

Evitiamo caos e confusione, agiamo in maniera responsabile, restiamo a casa.

Per aggiornarci consultiamo solo le fonti istituzionali seguendo la logica della precauzione e attuando le prescrizioni dettate dal Governo Nazionale e dalla Regione.

*docente in materia di "Impianti e Sicurezza" in Executive Master DRPI organizzati da C.I.T.E.R.A. dell'Università La Sapienza di Roma e Sogeea

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

«Cava de' Tirreni non può vivere nella paura», Trezza chiede manutenzione ordinaria del territorio

«Il temporale improvviso di oggi ha colto impreparata la nostra valle causando danni ovunque. Non è solo un clima tropicale che colpisce con piogge torrentizie città abituate a ben altri climi, né può essere "solo" il cambiamento climatico generalmente inteso a causare questi seri danni. È che una città...

Danni maltempo, Petrone al Comune: «Per i lavori chiamate le imprese di Cava de' Tirreni»

«Per porre riparo ai danni causati dal maltempo siano chiamate le imprese cittadine con affidamenti diretti. Non si aspettino mesi inutilmente». E' questo l'appello, affidato ad un comunicato stampa, di "La Fratellanza" di Luigi Petrone, all'indomani dei danni registrati a Cava de' Tirreni. Di seguito...

Maltempo a Cava, Protezione Civile in azione per limitare disagi [FOTO]

A seguito delle perturbazioni che stanno interessando Cava de' Tirreni continua il lavoro di monitoraggio e prevenzione del Gruppo comunale di Protezione Civile, coordinato da Francesco Loffredo, su varie zone del territorio cittadino. Le squadre di intervento, guidate da Felice Sorrentino, approfittando...

A Cava ritorno a scuola tra paura e incertezze, Servalli: «Risolveremo le criticità»

Domani, 28 settembre, a Cava de' Tirreni, così come in altri paesi del Salernitano, le scuole riapriranno finalmente i battenti tra incertezze e non poche preoccupazioni. Il rientro, infatti, sarà caratterizzato da mascherine e tanto distanziamento sociale. E, sopratutto, dalla paura del Covid-19. Nella...

Mancato uso di mascherine a Cava, Del Vecchio chiede più controlli e sanzioni

L'assessore alla polizia locale e alla sicurezza di Cava de' Tirreni, Giovanni Del Vecchio ha firmato una direttiva indirizzata al Comandante della Polizia Locale per chiedere «ad horas di intensificare i controlli circa il rispetto dell'uso della mascherina anche all'aperto e per tutta la giornata così...