Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Tecla vergine martire

Date rapide

Oggi: 23 settembre

Ieri: 22 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàConsorzio di Bonifica, le bollette vanno pagate

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Consorzio di Bonifica, le bollette vanno pagate

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 11 novembre 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 11 novembre 2002 00:00:00

Bisogna pagare. Le speranze che più di 4.500 ricorrenti hanno coltivato e le lunghe file per ritirare i moduli per i ricorsi si sono rivelate vane. E' quanto appreso nella conferenza stampa di venerdì scorso, convocata dal commissario del Consorzio di Bonifica dell'Agro nocerino-sarnese, Leonardo Grimaldi. Di chi la colpa? Del varo della legge finanziaria regionale per il 2002, che nell'articolo 31, senza nemmeno prevedere la copertura di bilancio, ha stabilito l'esenzione dal tributo per gli utenti tenuti al pagamento della tariffa per lo scarico delle acque nella rete fognaria pubblica, relativamente ai servizi di raccolta, collettamento ed allontanamento delle acque meteoriche. Nello stesso articolo, inoltre, si prevede che, se la fognatura comunale, in regola con le normative vigenti, utilizza la rete di scolo del Consorzio, è il Comune (o l'Ente che gestisce il servizio idrico integrato) a dover contribuire alle spese consortili, in proporzione del beneficio ottenuto. L'intenzione del legislatore era quella di evitare che il cittadino pagasse sia al Consorzio che al Comune lo stesso tributo per lo smaltimento delle acque meteoriche, ma indirettamente è stato ribadito che, se l'esenzione è valida per il beneficio dello scolo delle acque, non lo è per quello idrico (la manutenzione dei canali, delle vasche e delle altre opere a tutela del territorio). Insomma, qualcosa è sempre dovuto al Consorzio per la sua attività di salvaguardia del territorio. E qui arriva il colpo di scena. Con una nota, lo scorso ottobre l'assessore all'Agricoltura, Vincenzo Aita, ha comunicato che per l'anno in corso il beneficio previsto dall'articolo 31 della finanziaria regionale (numero 16 del 26 luglio 2002) non sarebbe stato applicato, in quanto la previsione legislativa non poteva avere valore retroattivo. Insomma, per quest'anno i contribuenti dovranno pagare tutto, con buona pace per i ricorsi e per quanto scritto nella legge. Tale tesi assessoriale, però, lascia interdetti, in quanto la gran parte dei ricorsi si riferisce ai tributi del 2002 e la finanziaria approvata è proprio per quest'anno. Quindi, dove sarebbe la retroattività? Potrebbe, così, non essere completamente chiusa la partita per i 140mila contribuenti del Consorzio nocerino. Attesa la confusione generatasi in questi ultimi tempi, Leonardo Grimaldi ha assicurato che non saranno attivate procedure particolari per il recupero dei crediti, quali il fermo amministrativo di moto ed auto appartenenti ai morosi, come accaduto per il consorzio del Destra Sele. A ciò fa da contraltare una lettera indirizzata ai sindaci da parte dello stesso commissario straordinario, nella quale si raccomanda di ben informare i cittadini affinché non vengano indotti nell'errore di non pagare i tributi al Consorzio, andando incontro, in tal modo, alle sanzioni previste dalla legge, non ultima la riscossione coattiva. L'intera materia dovrebbe essere messa a posto con la nuova legge di riordino dei Consorzi di Bonifica (si prevede anche un allargamento delle competenze), sempre che trovi soluzione la crisi politica della Regione.

rank:

Attualità

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...