Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Pietro d'Alcantara

Date rapide

Oggi: 19 ottobre

Ieri: 18 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàCofima Farano torna alla carica: «Pagati in più oltre 2 milioni e 600mila euro»

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Cofima, Farano torna alla carica: «Pagati in più oltre 2 milioni e 600mila euro»

Scritto da (admin), mercoledì 5 dicembre 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 5 dicembre 2012 00:00:00

30 anni fa, in un’asta fallimentare, la ex-ceramica Cava, nei pressi del casello autostradale, fu acquistata da alcuni imprenditori, che la divisero in 2 parti: ne vendettero quella retrostante alla società Cofima, che a sua volta qualche anno dopo fallì. L’11 novembre 2010 l’Amministrazione Galdi decideva di partecipare all’asta fallimentare per acquistare i capannoni della ex Cofima. Il giorno dopo “Davide (contro Golia)” intervenne per denunciare l’errore della decisione: il Comune stava investendo una somma esorbitante rispetto al valore del bene che si acquistava. E suscitò forti polemiche in città, con esposti e denunzie. L’autorità giudiziaria è intervenuta.

E siamo ai nostri giorni. Appena si diffonde la notizia dell’arrivo degli avvisi di garanzia per il caso Cofima, il Sindaco in Consiglio comunale fa una dettagliata difesa del suo operato: un monologo di un’ora. Poche ore dopo “Davide (contro Golia)” fa la sua ricostruzione dei fatti e pone delle domande a Galdi. Con una lettera, ora resa pubblica. Eccola:

Lettera aperta al Sindaco di Cava de’ Tirreni

«Sig. Sindaco,
- in Consiglio comunale, ci ha informati che il dirigente ha scoperto che, nei pressi del casello autostradale, è stata fatta una lottizzazione abusiva (reato penale).
- Lei ha anche dedotto che l’atto d’acquisto della ex-Cofima era viziato in origine e che il Comune, per questi motivi, avrebbe richiesto l’annullamento dell’acquisto e la restituzione delle somme versate al Tribunale.

Lei ci ha fatto sapere che:
- intanto, il Comune dovrà comunque pagare le rate di mutuo;
- il condono sulle opere abusive riscontrate sui capannoni acquistati dal Comune non è stato richiesto e non è più richiedibile, perché sono trascorsi i 120 giorni, decorrenti dall’acquisto, che accordava la legge, ma che comunque non ha dato direttive ai dirigenti di accedere al condono. Lei ha osservato, al riguardo, che tutto sommato è stato meglio così, perché era dannoso per il Comune pagare allo Stato 105.000 euro di oblazione se si doveva poi abbattere tutto per fare l’ospedale.

Mi permetto di sottoporLe le seguenti osservazioni, già anticipate a Lei con altra mail ed in gran parte oggetto di precedenti miei interventi, risalenti addirittura al novembre 2010, epoca nella quale la Sua amministrazione ha assunto le decisioni sull’acquisto dell’ex-Cofima:
1) i frazionamenti abusivi di fabbricati, la cosiddetta “lottizzazione abusiva”, non riguardano e non hanno interessato la parte dell’originario opificio della Ceramica Cava, acquistata dal Comune, bensì la parte prospiciente l’ingresso dell’autostrada, dove attualmente vi sono i supermercati, la banca, il bar, etc.;
2) gli abusi edilizi riscontrati e riscontrabili nella parte acquistata dal Comune, retrostante e confinante con la parte prospiciente il casello autostradale, erano tutti ben descritti nella perizia del tecnico del Tribunale e fatti propri dal dirigente comunale nella relazione in data 8-11-2010, mentre, nell’avviso dell’asta, era evidenziata la “ulteriore difformità urbanistica rilevata dal mancato frazionamento urbanistico dell’immobile originario, dal quale proviene” l’ex-Cofima.

In merito alla Sua tesi che non fosse conveniente per il Comune accedere al condono, in quanto, dovendosi abbattere tutto, in sostanza si stava acquistando il suolo, Le faccio notare che:
3) poiché l’intera area ex-Cofima acquistata dal Comune, coperta e scoperta, è pari a mq 17.553 ed è stata pagata € 3.440.000 oltre tasse e spese, l’incidenza del suolo acquistato è pari ad € 195,97 al mq, oltre beninteso tasse e spese accessorie;
4) l’area sorge in zona ASI Salerno, sul cui sito sono pubblicate le quotazioni dei suoli (oggi identiche a quelle pubblicate nel novembre 2010) e dove, per l’area che ci interessa, è indicato un prezzo/costo di € 45 al mq. Dal che deriverebbe, stante le sue convinzioni di aver acquistato suolo e non capannoni industriali, ed a non voler considerare gli oneri di demolizione di questi ultimi, che il Comune ha pagato € 150,97 al mq in più di quanto il Consorzio ASI valutava e valuta quegli immobili: una differenza complessiva di € 2.649.976, oltre tasse e spese.

In ordine, infine, alle relazioni ed ai pareri dei Suoi dirigenti, La invito a riflettere su questa mia personale lettura:
5) richiesto di esprimersi sull’operazione di acquisto della ex-Cofima, il dirigente comunale riportava pari pari quello che aveva scritto il perito del Tribunale: “l’ing. P. evidenzia che la legge prevede che nell’ipotesi in cui l’immobile rientri nelle previsioni di sanabilità della legge la domanda di sanatoria può essere presentata entro 120 giorni dal trasferimento”.

Questa è in sintesi la relazione che avrebbe dovuto tranquillizzare Lei, Sindaco, la Sua Giunta ed il Consiglio comunale e di cui si riporta solo l’esistenza nella relazione istruttoria approvata con delibera 87 dell’11 novembre 2010, che dava mandato al Sindaco di partecipare all’asta. Ma qualcuno l’ha mai letta? Il condono chi lo rilascia? Il perito del Tribunale o il dirigente? E se si scoprirà che le opere non sarebbero state comunque sanabili, semmai proprio perché vi era in atto una lottizzazione abusiva, cosa succederà? Il dirigente, da parte sua, potrà sostenere: “non ho scritto che era sanabile, ma che si poteva presentare la domanda o meglio il perito del Tribunale ha scritto che si poteva presentare la domanda di sanatoria nell’ipotesi in cui l’immobile rientri nelle previsioni di sanabilità della legge. Che colpa ne ho io se non rientra nelle previsioni di legge?”.

I consiglieri comunali potrebbero sostenere che la relazione non era agli atti del Consiglio, etc etc. E lei, sig. Sindaco, cosa potrà dire?»

Mario Farano, portavoce di “Davide (contro Golia)”

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, sindaco Servalli: «La scuola è una priorità per l'amministrazione comunale»

Si è tenuta stamattina, mercoledì 18 ottobre, alle 10.00, presso la Sala dei Gemellaggi, la conferenza stampa del sindaco Vincenzo Servalli e del vice sindaco, Nunzio Senatore, assessore con delega ai lavori pubblici per illustrare le attività messe in campo finora dall'Amministrazione comunale per il...

Lamberti Food di Cava partner ufficiale del Campionato Nazionale Pizza DOC

Lamberti Food di Cava de' Tirreni sarà partner ufficiale della 4° edizionedel Campionato Nazionale Pizza DOC, che si svolgerà presso l'Area Fieristica Macchè Arena di San Valentino Torio dal 23 al 24 ottobre 2017. L'azienda metelliana ancora una volta scenderà in campo al fianco di manifestazioni di...

Cava de' Tirreni, disoccupazione giovanile in aumento

Alcuni giorni fa, l'amministrazione Servalli aveva deciso di procedere all'avvio di un processo di ridefinizione delle competenze funzionali di alcuni settori (clicca qui per l'articolo). Un piano di assunzioni che ha scatenato una vera e propria corsa al "posto fisso". Come riporta il giornale "La Città...

Cava, parte la raccolta firme per far restare don Giovanni

A Sant'Arcangelo, frazione di Cava de' Tirreni, parta la raccolta firme per far restare don Giovanni Pisacane. I fedeli, infatti, non accettano il trasferimento del loro giovane parroco, destinato a Dragonea di Vietri, e hanno iniziato una raccolta firme per farlo restare. Oltre a questo, inoltre, hanno...

Cava de' Tirreni, piazza Bassi abbandonata: l'appello dei residenti

Inaugurata lo scorso 25 luglio, dopo meno di due mesi piazza Bassi sta scivolando in un degrado inaspettato. La piazza presente nella frazione Pianesi di Cava de' Tirreni, infatti, è stata abbandonata se stessa, senza interventi adeguati di manutenzione. A creare malcontento tra i residenti della zona...