Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàCava piange l'amico Mustafà

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Cava piange l'amico Mustafà

Scritto da La Redazione (admin), martedì 14 febbraio 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 14 febbraio 2012 00:00:00

53 anni, più della metà (ben 30) trascorsi a Cava de’ Tirreni. Si chiamava Nefat Bendaoud, ma tutti lo conoscevano come Mustafà. L’angolo di Parco Beethoven la sua “dimora” di giorno. Quell’insenatura, fatale, sotto la galleria della stazione, il rifugio notturno. Regolarmente in possesso del permesso di soggiorno e della licenza di ambulante, conduceva una vita da clochard. Alcune volte si accampava in Viale degli Aceri, altre volte, complice il freddo, trovava ospitalità presso il ritrovo degli anziani.

È scomparso Mustafà, il marocchino diventato “icona” del Parco Beethoven con la sua bancarella fissa all’angolo tra Corso Mazzini e via Talamo. Spesso alzava il gomito, forse anche per combattere il freddo. Una bottiglia di birra o di vino non mancava mai vicino al suo stand. Ma mai si era reso protagonista di episodi incresciosi in città. Molti concittadini, passando nella zona, erano soliti intrattenersi a parlare con lui. Un uomo, quindi, che si era ben integrato nella comunità, tanto da essere da tutti riconosciuto e benvoluto.

In molti oggi lo rimpiangono. Parecchi quelli che ieri, alla notizia del tragico evento, sono rimasti addolorati. Da terra di fortuna Cava per lui si è, quindi, trasformata in terra del “riposo” del corpo. La sua salma sarà, infatti, seppellita al civico cimitero. Nel frattempo la Polizia Ferroviaria del Dipartimento di Salerno provvederà ad informare dell’accaduto i familiari.

Le cause della tragica fatalità sono ancora avvolte dal mistero. Molte ad oggi le ipotesi tracciate: dal suicidio allo stato di ebbrezza, dal freddo ad uno scivolone sulle rotaie. Fatto che sta che il treno in arrivo sul binario 2 della linea Salerno-Nocera Inferiore non gli ha dato scampo. A dare l’allarme del ritrovamento del suo corpo ieri mattina, alle prime luci dell’alba, un funzionario della stazione. Mustafà si presentava agli operatori del 118 ed agli agenti del Commissariato della Polizia di Stato, prontamente intervenuti sul posto, con sangue fuoriuscente dal naso e dalla bocca. Il medico legale Zotti non poteva che constatarne il decesso. L’esame autoptico, poi, confermava la compatibilità tra le ferite ritrovate sul suo corpo e l’investimento ferroviario.

Sui binari, un po’ più in là del cadavere del 53enne, in quella che per lui era divenuto il riparo notturno, sono stati rinvenuti alcuni indumenti tra coperte ed aggeggi vari. Il suo corpo a terra, privo di vita. Addosso aveva un giubbino, ai piedi una sola scarpa. L’altra è stata ritrovata a pochi passi da lì. Il tragico incidente, per forza di cose, ha comportato anche il ritardo di alcune corse dei treni. Per circa 40 minuti, infatti, a partire dalle 7.30 (orario del ritrovamento del corpo), ieri mattina il traffico ferroviario è stato sospeso. Solo alle 8.30 i treni hanno ripreso normalmente le proprie attività, utilizzando esclusivamente il binario attiguo a quello dell'impatto fatale.

Ora la salma dell’uomo è stata trasferita nella sala mortuaria del cimitero di Cava, luogo in cui Mustafà, dopo tanto girovagare, farà riposare il proprio corpo. Contestualmente sarà compito delle Forze dell’ordine fare luce sugli episodi della tragica notte buia.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, presidente Trezza: «Con Pasquale Falcone nasce il vero CCN»

Il presidente della Delegazione di Cava de' Tirreni, Aldo Trezza, augura buon lavoro al nuovo presidente del Consorzio Centro Commerciale Naturale, Pasquale Falcone e a tutto il nuovo Direttivo. «Dopo anni in cui il Consorzio CCN si è distinto per non aver fatto praticamente nulla, per essere diventato...

Rifiuti a Cava, sindaco Servalli: «Se non si differenzia a rischio la tenuta dei costi»

Le continue emergenze che si stanno verificando nelle ultime settimane a causa di incendi nelle piattaforme di conferimento dei rifiuti differenziati e il perdurare dell'inosservanza da parte di tanti cittadini delle piccole regole per una efficace raccolta differenziata stanno mettendo a serio rischio...

Cava de' Tirreni: lavori in corso a Pregiato, Santa Lucia, Sant'Anna e Gescal

Il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore ai lavori pubblici e manutenzione, Nunzio Senatore, stamattina, mercoledì 11 luglio, hanno effettuato sopralluoghi ai cantieri della scuola primaria della frazione di Santa Lucia, dei lavori provinciali di rifacimento del tratto di strada franato di via Pasquale...

Conferimento rifiuti a Cava, assessore Senatore: «Sempre maggiori impurità nell’umido»

Questa mattina, la piattaforma di conferimento dell'umido convenzionata con il Comune di Cava de' Tirreni, non ha ritirato ben 70 quintali di rifiuti della frazione organica umida, prelevati nella giornata di ieri sul versante est del territorio, in quanto presentavano una quantità eccessiva di impurità....

Cava, prevenzione incendi boschivi: 18 luglio convocata assemblea generale

Si è tenuto, stamattina, 9 luglio, a Palazzo di Città, il tavolo tecnico sulla prevenzione incendi, coordinato dall'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore ed al quale ha partecipato anche il sindaco Vincenzo Servalli, oltre ai Consiglieri comunali capigruppo, Marco Galdi, Vincenzo Lamberti, Marisa Biroccino...