Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 34 minuti fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàCampanile di Pompei due cavesi tra gli abusivi all'assalto

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Campanile di Pompei, due cavesi tra gli abusivi all'assalto

Scritto da Ufficio Stampa Comitato Casa Sicura (admin), martedì 14 dicembre 2010 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 14 dicembre 2010 00:00:00

La problematica degli abbattimenti delle case abusive di necessità sta creando sempre più allarme tra la popolazione campana e per i cittadini cavesi, tanto che alle manifestazioni pacifiche si vanno innescando azioni autonome. L’ultima quella di sabato scorso a Pompei che per poco non è degenerare in tragedia.

In un pomeriggio dall’atmosfera natalizia, a Pompei sabato scorso, infatti, si è assistito ad un’altra azione di disperazione di alcuni proprietari di abitazioni abusive che si sono visti recapitare notifica di sgombero dalle proprie case per l’esecuzione dei prossimi abbattimenti da parte delle procure.

I manifestanti in preda alla disperazione si sono organizzati autonomamente e, ignorando completamente le azioni svolte da ciascun comitato sui propri territori, si sono introdotti nell’ascensore del campanile della Basilica della SS. Ns. Signora di Pompei, con l’intento di raggiungere la vetta panoramica e da qui lanciarsi nel vuoto.

Tale atto estremo si aggiunge ad un altro recente che si è avuto a Casapesenna in provincia di Caserta. Il replicarsi dello stesso gesto va a sottolineare la situazione di estremo disagio in cui versano migliaia di famiglie di tutta la Campania, dovuta all’incuria delle procure di far fronte ad un’emergenza abitativa che si è andata sempre più complicando negli ultimi anni e di fronte alla quale si sta rispondendo solo ora con abbattimenti a tutto spiano e senza reticenze.

A detta dei comitati uniti a difesa del diritto alla casa, la situazione si è venuta a creare per il compiacimento di tante Amministrazioni comunali e di quanti negli anni hanno mancato ad una vera azione di sorveglianza per la difesa del territorio, ma allo stesso tempo alla carenza di idonei strumenti urbanistici che hanno indotto tante famiglie a costruire, senza una valida licenza edilizia, una umile casa costruita con sacrifici e privazioni di anni di lavoro.

Non appena la notizia è giunta al presidente del comitato Casa Sicura, Luigi Di Domenico, e soprattutto dopo essere stato informato che a compiere quel gesto di estrema disperazione vi erano anche due cittadini cavesi, insieme agli altri rappresentanti dei comitati Uniti di Napoli sud e Monti Lattari, si è subito precipitato a Pompei per cercare di dissuadere e scoraggiare i propri concittadini da quel gesto di estrema pericolosità, reso ancora più eclatante dal luogo di assoluta religiosità quale il santuario di Pompei.

Dalla dinamica resa nota dalle forze dell’ordine, si è appreso che i manifestanti hanno fatto irruzione sul pianerottolo dell’ascensore dopodiché, con la non curanza dei divieti imposti dal custode, si sono appropriati dell’ascensore ed hanno cercato di salire in cima al campanile per poi bloccarla e manifestare ad oltranza con striscioni.

Fortunatamente, però, il blocco dell’ascensore all’altezza della prima serie di campane a circa 35m da terra, ha impedito che gli stessi potessero raggiungere la cima, e dopo un’attesa di circa 15 minuti, con lo sgomento di tante persone accorse sul posto, oltre a giornalisti delle tv locali, le forze dell’ordine hanno azionato il comando di emergenza per poter far riscendere la cabina a terra.

I manifestanti sono stati perquisiti, identificati e condotti al comando della vicina stazione dei carabinieri per essere sottoposti a denuncia a piede libero.

Di fronte a queste scene raccapriccianti, i rappresentanti dei comitati si sono azionati sin da subito per evitare che gli stessi malcapitati potessero incorrere in seri problemi legali, tant’è che l’idea che si è delineata è stata quella di chiedere udienza al Vescovo della Basilica di Pompei, Mons. Carlo Liberati, il quale con eccezionale doti umane ha ascoltato il racconto di quanto accaduto, in un colloquio durato più di tre ore.

I rappresentanti dei comitati hanno chiesto con forza un atto di clemenza e di mediazione a difesa dei concittadini disperati. Mons. Liberati ha espresso stupore per quanto successo ed ha preso atto dei problemi che affliggono il popolo meridionale. Inoltre, senza mezzi termini, ha ripudiato l’atto incosciente di quei poveri disgraziati, ma nello stesso tempo ha ammesso che è un tragico evento che fa riflettere dato il profondo sentimento di sfiducia delle persone nei confronti delle Amministrazioni.

A tal riguardo, dopo vari interventi, ha preso la parola il presidente del Comitato Casa Sicura, Luigi Di Domenico, il quale ha apprezzato di cuore l’impegno manifestato dal vescovo nella mediazione con le forze dell’ordine, nonché la clemenza dimostrata nei confronti di tutti i presenti. Tanto che sul finire della conversazione, sua Eccellenza ha promesso un nuovo incontro con i vescovi della Campania per sensibilizzare su questo immane dramma sociale delle demolizioni che va assumendo connotati sempre più terribili e tragici.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...