Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàBufera giustizia indagati un giudice e tre avvocati

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Bufera giustizia, indagati un giudice e tre avvocati

Scritto da (admin), lunedì 9 febbraio 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 9 febbraio 2004 00:00:00

Sentenziarono qui "l'indennità di San Pietro e Paolo" che poi sarebbe stata estesa a tutti i ferrovieri d'Italia. Perché, si chiesero un giorno i sindacalisti insieme ai loro avvocati, avrebbero dovuto beneficiare solo i ferrovieri romani dell'indennità speciale per il riconoscimento della festività del Santo Patrono? E così, nel giorno della festa per i Santi Apostoli e padri della Chiesa, l'indennità festiva sarebbe stata riconosciuta a tutti i ferrovieri d'Italia grazie ad una sentenza coltivata e prodotta nelle stanze dei giudici del lavoro del Tribunale di Salerno. È una delle sentenze finite nelle carte dell'ennesima inchiesta che si abbatte come una bufera sul mondo della giustizia salernitana, già segnato dallo scandalo della sezione del Tribunale di Eboli, della sezione di Cava de'Tirreni e dei Giudici di Pace di Nocera Inferiore. Il pm della Procura di Napoli, Marco Del Gaudio, ha emesso nei confronti di un magistrato e tre avvocati salernitani un avviso di conclusione delle indagini preliminari, con la richiesta di rinvio a giudizio con l'accusa di abuso d'ufficio. Risultano indagati il dirigente sezione lavoro del Tribunale di Salerno, Alfredo Notari, e tre avvocati, Alfonso Mancino di Salerno, Carlo Pisapia di Cava de'Tirreni e Vitantonio Marchesano di Eboli. Le indagini partirono a Salerno - per approdare poi per competenza alla Procura di Napoli - e furono eseguite dalla Digos diretta dal vicequestore Raffaele Battista. Il giudice, violando secondo l'accusa i criteri di assegnazione fissati dal Tribunale, si sarebbe attribuito tutti i ricorsi contro i datori di lavoro promossi dai tre legali indagati. Creando, in tal modo, un circuito di favori tra gli avvocati e chi avrebbe dovuto poi decidere sui ricorsi. In questo meccanismo, il giudice Notari, al quale peraltro spettava l'organizzazione della tabella di assegnazione dei processi, essendo il presidente della sezione lavoro, avrebbe creato una sorta di monopolio. Sarebbe accusato di aver dato «sempre ragione» ai tre avvocati, in difformità all'orientamento manifestato su analoghe vicende da magistrati della stessa sezione lavoro. Si tratta di sentenze pronunciate soprattutto in materia previdenziale o in materia sindacale (avvocati Pisapia e Mancino). I tre avvocati già nel corso della prima istruttoria avrebbero negato qualsiasi addebito, oltre che dimostrata la infondatezza dell'accusa del pm. Tra le controparti, maggiormente danneggiate - secondo l'indagine - risulta Trenitalia, condannata alla «puntuale soccombenza processuale». Sia l'avvocato Pisapia che l'avvocato Mancino contavano nella loro clientela centinaia di ferrovieri che hanno portato negli anni scorsi, davanti al giudice del lavoro, la società Trenitalia per diversi motivi. Sia per il riconoscimento di indennità speciali maturate nel corso del servizio, sia per la valutazione di mansioni superiori. L'indagine fu trasmessa alla Procura di Napoli quando emerse il coinvolgimento del magistrato salernitano. Alfredo Notari, magistrato di lunga esperienza, è stato per lunghi anni pretore di Eboli, quasi sempre impegnato sul versante civile. La sua firma ha segnato numerose sentenze innovative in materia di diritto del lavoro, oltre che provvedimenti significativi per centinaia di lavoratori negli anni più duri delle crisi aziendali nella piana del Sele, a partire dalla fine degli anni '70.

Toghe nei guai per i clienti fantasma

Un ferroviere potentino deceduto nell'ottobre del 2000 firmò un ricorso contro Trenitalia...nell'agosto del 2002. Naturalmente, con la firma falsa apposta da uno degli avvocati ora indagati. 11 dipendenti, sempre di Trenitalia, furono licenziati per giusta causa a seguito della scoperta, fatta dai legali dell'azienda, della presentazione dello stesso ricorso che già era stato precedentemente discusso ed oggetto di sentenza. All'insaputa degli stessi dipendenti, gli avvocati avevano presentato un "doppio ricorso", con l'aggravante di aver fatto anche licenziare i loro ex clienti. Secondo l'accusa di abuso d'ufficio, i legali avrebbero perfino scritto le sentenze poi portate all'attenzione del giudice, colpevole, secondo il pm, «di essersi assegnato i giudizi nei quali risultavano costituiti gli avvocati implicati, intenzionalmente procurando agli stessi un ingiusto vantaggio patrimoniale ed arrecando alle controparti un danno ingiusti». Non si esclude che, alla luce dei risvolti della prima indagine, giunta alla conclusione con l'avviso agli indagati, venga aperto un nuovo fascicolo, a Salerno, che riguarda gli avvocati. Potrebbe scattare l'accusa di falso, considerate le centinaia di firme false che sarebbero state apposte in calce ai ricorsi, spesso, come nel caso degli 11 dipendenti Trenitalia, all'insaputa degli stessi attori.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...