Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Damaso I papa

Date rapide

Oggi: 11 dicembre

Ieri: 10 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàBeni culturali 100 milioni di euro per le imprese

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Beni culturali, 100 milioni di euro per le imprese

Scritto da (admin), mercoledì 10 marzo 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 10 marzo 2004 00:00:00

Por Campania 2000-2006, Asse 2 - Risorse Culturali - Misura 2.2 - Sostegno allo sviluppo di imprese della filiera dei Beni culturali

L'obiettivo della Giunta regionale è lavorare per costruire l'immagine di una Campania più "accogliente", anche attraverso i bandi che mette a disposizione delle piccole imprese campane - fondi Por e risorse ordinarie della Regione - per corroborare accoglienza, ricettività ed attività turistiche legate ai beni culturali. Investendo 111 milioni di euro per le imprese della filiera dei beni culturali (circa 50 destinati allo sviluppo dei grandi attrattori culturali e 60 agli itinerari culturali) e premiando giovani e donne, la Regione Campania sosterrà progetti per i servizi, il commercio relativi alla nascita di nuove imprese ed alla riqualificazioine di imprese già esistenti, per un totale massimo di spesa di 300mila euro, ed iniziative di piccola ricettività che non superino i 750mila euro. Le domande potranno essere inviate fino al 31 dicembre 2004.

Un bando da oltre 100 milioni di euro, con risorse per creare e rinforzare il tessuto di impresa collegato ai beni culturali. I contributi ai privati prevedono premialità per giovani e donne, perché si creino servizi al turista: bad and breakfast, affittacamere, ma anche piccole botteghe artigianali, esercizi commerciali, ristoranti, tutto quello che serve per riqualificare il tessuto urbano. Il bando riguarda 144 Comuni della Regione. Possono accedere ai fondi le imprese dei settori artigianato tradizionale, restauro, commercio, servizi turistici e piccola ricettività. Gli incentivi finanzieranno la nascita di nuove imprese e l'ammodernamento, ampliamento e ristrutturazione di unità produttive esistenti.

Tre le scadenze entro cui presentare le domande: 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre 2004. I bandi pubblicati sul Burc riguardano 13 dei 14 Progetti integrati interessati dalla misura 2.2: manca, infatti, quello relativo al progetto integrato "Litorale Domizio", ancora in corso d'approvazione. Le agevolazioni promuovono lo sviluppo di microfiliere imprenditoriali collegate alla valorizzazione e gestione del sistema dei beni culturali ed i contributi finanzieranno solo iniziative coerenti con gli obiettivi fissati dai progetti integrati di riferimento.

I settori in cui si potranno promuovere iniziative sono:

- artigianato tradizionale e restauro (legno, mobilio, vimini, ferro battuto, pietra, ceramica, strumenti musicali, ecc.);

- commercio (relativamente alle attività strettamente connesse alla fruizione dell'offerta culturale, al fine di migliorare e qualificare l'offerta turistica);

- servizi turistici e di ristoro (accoglienza, assistenza, accompagnamento; servizi connessi alla gestione del patrimonio storico-culturale; per la comunicazione e l'informazione; servizi di ristoro);

- piccola ricettività turistica (fino a 60 posti letto), escluso l'agriturismo.

Chi può avere i fondi

Possono accedere alle agevolazioni le piccole imprese, singole o associate, comprese le aziende artigiane previste dalla legge 443/85 e le cooperative sociali di cui alla legge 381/91. L'ammontare massimo del programma di spesa non può essere superiore a:

- 300.000 euro, nel caso di investimenti relativi ad artigianato tradizionale e restauro, commercio, servizi turistici e di ristoro;

- 750.000 euro, nel caso di investimenti per la piccola ricettività turistica.

Cosa finanziare

Sono ammessi a contributo soltanto programmi di spesa organici e funzionali, cioè idonei, da soli, a conseguire gli obiettivi produttivi, economici ed occupazionali indicati nel progetto. Sono finanziabili le spese riguardanti l'acquisto, anche tramite locazione finanziaria, di immobilizzazioni materiali ed immateriali, nonché quelle relative a consulenze specialistiche destinate all'aumento della produttività, al trasferimento di nuove tecnologie, alla ricerca di nuovi mercati per il collocamento dei prodotti, allo sviluppo di sistemi di qualità e di certificazione ambientale, nonché al commercio elettronico. Tra le spese ammissibili figurano quelle per progettazione e studi, suolo aziendale, fabbricati, opere murarie, impianti, macchinari ed attrezzature, immobilizzazioni immateriali e servizi reali. Gli aiuti consistono in contributi in conto capitale.

Ma come saranno valutate le domande di finanziamento ed i progetti d'investimento? Tanto per cominciare, le aziende che richiederanno una quota di finanziamento inferiore a quella massima otterranno, in proporzione, l'assegnazione di un punteggio maggiore. Tra i criteri di valutazione figurano l'innovatività della proposta, l'impatto occupazionale, il coinvolgimento di giovani e la presenza femminile nelle aziende. Al termine dell'istruttoria sarà stilata una graduatoria per ciascun progetto integrato. Non ci sarà concorrenza, quindi, tra iniziative presentate nell'ambito di progetti integrati diversi. La Regione pubblicherà l'elenco delle iniziative idonee entro 90 giorni dalla chiusura di ciascun periodo previsto dal bando. I progetti saranno finanziati in ordine di graduatoria, fino ad esaurimento delle risorse. Le imprese dovranno inviare i progetti al soggetto concessionario del servizio di istruttoria, e cioè: Rti Cofiri Sovis - Banca Nuova, via dei Mille 40, 80121 Napoli.

Ecco i Comuni del Salernitano nei quali investire...

- per accedere alle agevolazioni progetti integrati Grandi Attrattori Culturali:

Certosa di Padula, Atena Lucana, Buonabitacolo, Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Pertosa, Polla, Sala Consilina, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sant'Arsenio, Sanza, Sassano, Teggiano.

- per tutte le attività tranne le iniziative di piccola ricettività turistica:

Paestum, Velia, Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Aquara, Ascea, Capaccio, Castel San Lorenzo, Controne, Giungano, Roccadaspide, Trentinara.

- per i Progetti Integrati Itinerari Culturali:

Auletta, Buccino, Caggiano, Campagna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Contursi Terme, Laviano, Oliveto Citra, Palomonte, Ripigliano, Romagnano al Monte, Salvitelle, San Gregorio Magno, Santomenna, Valva.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Complesso di San Giovanni, sindaco Servalli: «Serve direttore con esperienza internazionale»

A margine dell'inaugurazione della mostra "MagisterArtis", il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha annunciato l'intenzione di procedere, attraverso una manifestazione pubblica, all'individuazione di un direttore artistico per il complesso monumentale di San Giovanni. Dovrà essere una figura...

Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari, domenica 17 dicembre le elezioni

di Patrizia Reso Domenica 17 dicembre si svolgeranno le elezioni per la Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari. La Consulta ha importanti funzioni consultive, propositive e/o di indirizzo, di natura non vincolante, per l'Amministrazione Comunale. Può anche esprimere analisi e pareri su qualunque...

Inquinamento a Cava, consigliere Galdi: «Bisogna intervenire»

Qualche giorno fa l'Arpac, l'Agenzia regionale per l'ambiente, ha diffuso una classifica delle città salernitane più inquinate. Secondo i dati emersi, Cava de' Tirreni sarebbe terza, dopo Nocera Inferiore e Salerno. Mentre Nocera Inferiore ha deciso di correre ai ripari per contrastare l'inquinamento...

Natale a Cava, presentato piano per la sicurezza urbana

Presentato questa mattina, giovedì 7 dicembre 2017, il programma dei Servizi di Sicurezza Urbana per le Festività Natalizie, per il periodo che va da oggi, giovedì 7 dicembre 2017 al 15 gennaio 2018. Sono intervenuti il Sindaco Vincenzo Servalli, il Comandante della Polizia Locale Antonino Attanasio...

Cava de' Tirreni, stop ai lavori alla SP 360: mancano i materiali

Nonostante l'apertura del cantiere il 15 novembre scorso, non sono ancora partiti i lavori di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento della S.P. 360 in via Pasquale Di Domenico. Il motivo? Stando gli uffici tecnici di Palazzo Sant'Agostino, infatti, mancherebbero i materiali necessari per il...