Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàBambinello silenzio e prudenza

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Bambinello, silenzio e prudenza

Scritto da Michele Lanzetta (admin), mercoledì 27 ottobre 2010 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 27 ottobre 2010 00:00:00

Continua a regnare il silenzio attorno alla vicenda della lacrimazione della statuetta di Gesù Bambino portata nel Santuario di San Francesco e Sant’Antonio da padre Luigi Petrone dopo un pellegrinaggio in Terra Santa. Silenzio e prudenza dettate dalle parole sia del priore del Convento che dell’Arcivescovo Orazio Soricelli, tra i primi a “vedere” la statuetta lo scorso venerdì assieme al sindaco Galdi ed al padre provinciale dei Francescani, Padre Bochicchio.

Non si hanno ancora certezze, infatti, sulla “veridicità” delle lacrime, tant’è che la sacra effigie è ancora tenuta in custodia presso la Tenenza dei Carabinieri di Cava in attesa del via libera alle analisi da parte del pm della Procura di Salerno, Roberto Penna, che, dopo la nota informativa redatta dal tenente dei militari di via Atenolfi, Giuseppe Tatarella, ha disposto il sequestro conservativo della statuetta ed aperto un’inchiesta per abuso di credulità popolare. Al momento nessuno risulta iscritto nel registro degli indagati. L’unica notizia sicura è che il responsabile, nel caso venga appurato il caso di “falso miracolo”, rischierebbe una condanna di tre mesi di reclusione o una penale economica.

Con molta probabilità sarà la Sezione investigazioni scientifiche dei Carabinieri di Salerno a condurre le indagini tecnico-scientifiche sul liquido rossastro riscontrato sul volto del “Bambinello”, con i relativi riscontri attesi entro una settimana.

Intanto, la notizia ha fatto il giro della città e non solo. Lo testimoniano le numerose telefonate arrivate al centralino dei Vigili Urbani cavesi da persone residenti nei territori limitrofi ed anche fuori zona, tant’è che si vocifera che la Polizia Locale metelliana, nell’ipotesi che il Santuario possa diventare meta di fedeli e di curiosi, stia già predisponendo un piano traffico speciale.

Anche su quest’aspetto della vicenda, però, a regnare sovrana è ancora una volta la prudenza. Il comandante dei “caschi bianchi”, la dottoressa Mailyn Flores, infatti, ha affermato di prendere la situazione con le pinze, prima di creare falsi allarmismi. Chiaro il riferimento all’attesa circa il risultato degli esami.

Sempre secondo alcune indiscrezioni, il caso delle “presunte” lacrime versate dal Bambinello sarebbe giunto persino in Vaticano, con la Santa Sede che avrebbe ricevuto l’informazione direttamente dall’Arcivescovo Soricelli. In particolare, stando alle voci, l’Arcivescovo di Cava-Amalfi avrebbe contattato William Joseph Levada, il Cardinale alla guida della "Congregazione per la Dottrina della Fede".

Nello specifico, Mons. Soricelli avrebbe messo in pratica quanto contenuto in un documento, approvato da Papa Paolo VI nel 1978 e da allora mai modificato, volto a disciplinare il comportamento di vescovi e superiori religiosi in situazioni del genere.

“Norme della S. Congregazione per la dottrina della fede sul modo di procedere nei giudizi su presunte apparizioni e rivelazioni”: questo il titolo del testo, che al suo interno affermerebbe che i vescovi, valutato il caso con estrema attenzione e dovizia, possono permettere qualche forma di culto o devozione, seppur sottolineando che la Chiesa non ha ancora riconosciuto, né negato, il “presunto” miracolo.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, controlli al Circo Niuman: nessun maltrattamento su animali

Come già anticipato, il Circo Niuman è arrivato a Cava de' Tirreni, scatenando diverse polemiche tra gli attivisti dell'associazione Veg in Campania (clicca qui per approfondire). L'amministrazione Comunale, intanto, ha fatto trapelare un comunicato nel quale dichiara di aver effettuato i controlli all'installazione...

Cava, consigliere Narbone: «Passiano riavrà il suo ufficio postale»

Arrivano buone notizie per i cittadini di Passiano. La frazione di Cava de' Tirreni riavrà molto presto il suo ufficio postale, dopo la chiusura di quello situato al piano terra dell'istituto scolastico "G. Pisapia". Ad annunciare la notizia e il conseguente accordo con Poste Italiane è stato il consigliere...

A Cava presentato “Anch’io Centro”, progetto a favore del Centro Commerciale Naturale

Presentato, ieri pomeriggio, giovedì 22 febbraio 2018, presso la Sala del Consiglio di Palazzo di Città, il Progetto Europeo Simplicity - Horizon 2020, "Anch'io Centro", in partenariato tra l'amministrazione Servalli, l'Università di Cassino e del Lazio Merdionale, la Ditron Connect-D e il Centro Commerciale...

Circo Orfei a Cava, gli attivisti di Veg in Campania: «Basta sfruttamento degli animali»

Sabato 24 febbraio, all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci, gli attivisti dell'associazione Veg in Campania scenderanno in strada per protestare contro il circo con animali di Nelly Orfei, giunto in questi giorni a Cava de'Tirreni. «Ancora una volta gli attivisti Veg in Campania ed altre associazioni,...

"Aumenti di 30-35 euro, non pagate bollette luce", la bufala via Whatsapp

Sono in tanti i cittadini italiani disorientati in questi giorni a causa dell'invito a non pagare la prossima bolletta dell'energia elettrica. Un trucco che "funzionerà solo se lo faremo in tanti". Il messaggio sta circolando via Whatsapp, diffuso da amici e parenti. E come spesso accade in questi casi,...