Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàBadia boicottata la città grida il suo sdegno

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Badia boicottata, la città grida il suo sdegno

Scritto da Il Salernitano (admin), martedì 29 luglio 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 29 luglio 2003 00:00:00

Continua a suscitare polemiche il boicottaggio della Regione Campania nei confronti dell'Abbazia benedettina di Cava de' Tirreni. Alla base della querelle vi è il taglio drastico dei finanziamenti regionali, il crollo della pubblicizzazione a carattere regionale della Badia, che ospita la millenaria Abbazia benedettina, e l'eliminazione del sito metelliano dalle cartine del turismo religioso campano. Il primo a sollevare la questione è stato il sindaco Alfredo Messina, che ha sparato a zero contro il governatore campano, Antonio Bassolino: «Come primo cittadino di questa città, qualche giorno fa, quando sulla mia scrivania è piombata la lettera della Regione con cui si tagliava fuori la Badia di Cava dalle rotte del turismo religioso, ho avuto un attimo di profondo ribrezzo. Una novità che mi ha colpito profondamente, perché non riesco a capacitarmi come sia possibile eliminare un sito con mille anni alle spalle di storia e cultura. Non capisco come può Bassolino destinare ingenti somme per favorire il turismo religioso nella città di Pietrelcina, che avrà pure dato i natali a Padre Pio, per poi dimenticare che a Cava de' Tirreni esiste la Badia con il suo Monastero millenario di Benedettini e si dimentica di altri siti religiosi molto importanti». A seguire lo scatto d'ira del sindaco è stato l'assessore ai Rapporti con la Regione, l'architetto Carmine Salsano: «La Badia di Cava fuori dagli itinerari del turismo religioso diventa un problema serio anche per l'acquisizione dei fondi per la ristrutturazione di cui necessita l'enorme struttura del Monastero. E' un colpo basso incredibile che abbiamo ricevuto dalla Regione. Pensate che, per erogare finanziamenti per restauri o ristrutturazioni di strutture religiose, anche se beni demaniali e quindi di proprietà dello Stato, come il Monastero alla Badia, il primo requisito essenziale è l'afflusso dei turisti sulle rotte del turismo religioso. Porre la Badia alla berlina significa rischiare di perdere ogni occasione anche per il rilancio di questa antichissima e prestigiosa struttura». Infatti, la millenaria struttura andrebbe restaurata, ma oggi mancano le risorse economiche disponibili e l'ultima decisione della Regione Campania di tirare fuori la Badia dalle piantine del turismo religioso rende la ricerca di finanziamenti un'impresa particolarmente difficile. Ma a scatenare la polemica tra maggioranza ed opposizione ci ha pensato il consigliere regionale di Forza Italia Antonio Martusciello, fratello del sottosegretario Antonio, coordinatore regionale del partito azzurro. «Raccogliamo l'appello dell'Amministrazione comunale di Cava. Siamo pronti - ha sottolineato Martusciello - a sostenere la battaglia per la valorizzazione del sito. Immaginiamo che si possa inserire a bilancio una cifra che ne consenta l'adeguata valorizzazione. Vedremo quanti consiglieri del centrosinistra ci seguiranno su questo terreno». Parole che non sono piaciute all'opposizione. Sulle dichiarazioni rilasciate da Martusciello abbiamo ascoltato Franco Prisco, segretario metelliano dei Democratici di Sinistra: «Quello che più mi ha colpito è il fatto che Messina arrossisce facilmente quando è in difficoltà ed in questo caso il sindaco è in evidente embasse. Chi pecca in questo caso non è la Regione Campania, ma l'Amministrazione comunale, che non riesce a far diventare Cava una città protagonista e, di conseguenza, i riflettori sulla città lentamente si stanno spegnendo. Dunque, il sindaco Messina non può dare la colpa al governatore Bassolino per il semplice fatto che proprio lui ha drasticamente tagliato i fondi comunali da stanziare per la Cultura. Al contrario, negli anni in cui a Cava ha governato il centrosinistra, i fondi per incentivare la Cultura erano ben più corposi, permettendo la realizzazione di tante lodevoli iniziative». Un primo passo, intanto, è già stato fatto dal gruppo consiliare dei Democratici di Sinistra nei giorni scorsi. Infatti, i consiglieri metelliani della Quercia hanno proposto dai banchi consiliari di indirizzare un documento unitario alla Regione affinché reinserisca la Badia negli itinerari religiosi, conferendole nuovamente il ruolo che le spetta.

INTERVIENE L'ABATE

«La Badia fa cultura, quei fondi ci servono»: appello a Bassolino da parte dell'Abate, Mons. Benedetto Chianetta

Scende in campo anche l'Abate, Mons. Benedetto Chianetta, che manifesta il suo disappunto per la mancanza di finanziamenti per la ricca attività culturale dell'Abbazia. Pacati ma fermi i toni dell'Abate, che ha seguito attraverso la stampa il polverone suscitato dall'esclusione del luogo sacro dai finanziamenti. «Da alcuni anni sono venuti a mancare quei fondi tanto necessari non solo per il restauro, ma anche per la ricca attività culturale creatasi intorno all'Abbazia.Vi lascio immaginare ciò che significa per noi. Il rischio che si corre è grave. Potremmo assistere ad un notevole decadimento di questo luogo, che per secoli ha costituito un faro di storia, di tradizione e di cultura». Sin dal suo insediamento, Mons. Benedetto Chianetta, sulla scia dei suoi predecessori, ha lavorato perché intorno alla Badia si creasse un vasto movimento culturale: «Non solo con la scuola, ma soprattutto aprendoci al territorio, alla Regione, al Paese. La Biblioteca, il ricco patrimonio archeologico, la tradizione musicale, sono un'attrattiva da non disperdere. Per non parlare della necessità di completare il restauro dell'immenso patrimonio storico». Purtroppo, nel tempo i fondi sono venuti a mancare. Ma l'Abate non si è mai arreso ed ecco ospitare la Mostra "Bandiera d'Argento" nelle catacombe, dare vita ad un grande convegno sulle origini cristiane dell'Europa ed alla Rassegna Internazionale Organistica. «La Badia deve tornare, è questo il nostro appello, ad essere quel centro di cultura che è sempre stato nel corso dei secoli. Un progetto, questo, che deve avvalersi delle forze di tutti».

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...