Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Calogero eremita

Date rapide

Oggi: 18 giugno

Ieri: 17 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualità"Assessore ci dica" - Vincenzo Servalli

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

"Assessore ci dica" - Vincenzo Servalli

Scritto da La Redazione (admin), giovedì 31 maggio 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 31 maggio 2007 00:00:00

Terzo appuntamento con "Assessore ci dica". Dopo Gianpio De Rosa e Rossana Lamberti, rispettivamente assessori alla Qualità della Cultura e degli Spettacoli ed alla Qualità del Disegno Urbano e del Contenzioso, protagonista stavolta del nostro approfondimento è Vincenzo Servalli, assessore alla Qualità del Commercio.

Nato a Cava de'Tirreni il 19 marzo 1967, sposato, con due figli, Servalli è laureato in Scienze Politiche. Si occupa di consulenza e formazione nel settore assicurativo. Attualmente collabora con una società di brokeraggio. Attento alle questioni dello sviluppo economico degli Enti Locali, Servalli è stato consulente della III Commissione Permamente - Attività Produttive della Regione Campania. Già segretario cittadino, è oggi membro della direzione locale e provinciale dei Democratici di Sinistra.

A 7 mesi dall'insediamento, a che punto è l'attuazione del programma del suo Assessorato?
«In questi mesi di lavoro sono stato assorbito soprattutto da un'impellenza che aveva l'Amministrazione comunale: "liberare" circa 2.000 abitanti che vivevano con il supplizio del mercato settimanale sotto casa. Trasferire il mercato è stato un lavoro estenuante e faticoso. Al di là di ciò, comunque, sono state realizzate anche altre attività. Abbiamo recepito il regolamento Bersani per la liberalizzazione di diverse attività. Abbiamo definito con grande chiarezza, attraverso una delibera di Giunta, i colori, il materiale e la grandezza di ciò che i proprietari dei bar possono mettere fuori dai loro esercizi commerciali. Abbiamo superato anche le antiche rivalità tra Ascom e Confesercenti, riuscendo a trovare un accordo sull'apertura domenicale delle attività commerciali. Per evitare l'effetto "macchia di leopardo", abbiamo concordato con le associazioni un calendario, cosicché, quando è prevista l'apertura domenicale, realizzeremo eventi che possano attirare gente anche da fuori. Abbiamo puntato ad una maggiore chiarezza per quanto riguarda l'orario di scarico e carico merci. Insomma, un lavoro importante, ma che non finisce qui. Abbiamo intenzione, infatti, di creare un Centro Commerciale naturale nel nostro territorio, per ridare forza alla tradizione del commercio cavese».

Tante le polemiche sull'area mercatale, da cui sono rimasti esclusi alcuni ambulanti. Cosa pensa di fare per il futuro?
«L'inaugurazione del 30 ottobre scorso fu sicuramente un errore, a cui però l'Amministrazione venne indotta. Pensavamo fosse tutto pronto ed invece abbiamo scoperto che su quell'area sussistevano ancora dei problemi da risolvere. Abbiamo lavorato per venirne a capo nel minor tempo possibile. Per quanto riguarda gli operatori rimasti fuori dall'area, va detto che chi conosce l'opera sapeva già che una quarantina di ambulanti non sarebbero potuti entrare nell'area. Abbiamo ascoltato le esigenze della categoria, ma certamente non era il caso di creare un'altra zona mercato per 40 attività. L'obiettivo, ovviamente, è di assorbirle quanto prima all'interno dell'area mercatale».

Sulla scia delle polemiche sull'area mercatale, il consigliere Polichetti ha rimesso la sua delega nelle mani del sindaco. Come giudica questa presa di posizione del suo collega di maggioranza?
«La delega di un consigliere comunale consiste in un rapporto fiduciario con il sindaco e non con l'assessore. Polichetti è un giovane capace e preparato, che ha davanti a sé un grande futuro politico».

La questione viabilità nell'area mercatale non è ben definita. A che punto è la situazione?
«Contestualmente al trasferimento del mercato, l'Amministrazione comunale ha innescato una sperimentazione relativa al piano traffico. Abbiamo fatto quanto si faceva in passato, lasciando libera una corsia (zona pompa di benzina, lato sud-nord). Stiamo lavorando per migliorare la situazione e sono sicuro che, in sinergia con l'assessore alla Viabilità, troveremo la soluzione migliore».

Ancora area mercatale. Quando entrerà in funzione il terminal bus e quali le prospettive per tale area?
«I tempi per l'utilizzazione del terminal bus sono piuttosto rapidi, penso già per la prossima estate. Si tratta di una base di posizionamento per i torpedoni che devono andare in Costiera. Certo, non immagino che l'area possa essere ridotta solo ad un parcheggio. Questo senza escludere, però, che incidentalmente possa essere utilizzata anche in tal senso».

La Tosap (tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche) è stata ridotta del 50%. Come conciliare le esigenze turistiche con l'occupazione del suolo pubblico? Alcuni cittadini, ad esempio, denunciano di non poter più usufruire delle panchine...
«Per quanto riguarda Piazza Duomo, il problema era limitato ad una panchina. Abbiamo chiesto all'operatore di liberare quella zona e, grazie alla sua sensibilità, è stato fatto. A chi osserverà in maniera scrupolosa la qualità di bellezza, noi proponiamo uno sconto del 50%. Un segnale importante per una città in movimento, per una città di Qualità. Uno stimolo che è stato accolto con entusiasmo dagli operatori del commercio. Una città che si deve sviluppare sul terreno economico, ha bisogno di promuovere iniziative stimolanti, ma, allo stesso tempo, è necessario che i furbi vengano penalizzati. Ci sarà, dunque, grande attenzione da parte dell'Amministrazione comunale per far rispettare le regole».

Da anni, ormai, i commercianti chiedono più attenzione alle loro esigenze. Come si muoverà in tal senso il suo Assessorato?
«Abbiamo molte idee ed iniziative in programma. Domenica 27 maggio, innanzitutto, si svolgerà la manifestazione "Allegro Andando". E' la prima volta che si tiene uno spettacolo di musica classica per le vie del centro storico. La direzione artistica è stata affidata al prof. Felice Cavaliere, una garanzia per il successo dell'iniziativa. Parlando più in generale, abbiamo già stilato un programma che arriva fino a settembre. Verranno realizzate manifestazioni importanti, come "Le Corti dell'Arte" ed "Invisible Film Fest". Presto prepareremo il programma fino a dicembre. Ci sarà sempre, comunque, la partecipazione dei commercianti».

Quali sono, secondo lei, le opere più significative portate a termine sinora dall'Amministrazione Gravagnuolo?
«La riorganizzazione della macchina comunale, innanzitutto. Non c'è Amministrazione che tenga, se non c'è ufficio che funzioni. Ritengo strategico, poi, il trasferimento del mercato. Infine, è stata importante anche la riduzione della rotatoria in Piazza De Marinis: un abbellimento a livello simbolico davvero importante ed un intervento assolutamente funzionale».

All'interno della maggioranza negli ultimi tempi si avvertono tangibili tensioni. Questo aspetto potrà influire negativamente sull'attività amministrativa?
«Certamente non fanno bene, perché distraggono dal lavoro. Noi abbiamo un sindaco molto bravo, ma senza un minimo di codice deontologico diventa difficile lavorare. Queste fibrillazioni non aiutano. Chiedo a tutti grande senso di responsabilità. La visibilità, poi, la si costruisce lavorando sul territorio».

In conclusione, con il senno di poi quale attività non ripeterebbe?
«Tutte le cose fatte fino ad oggi erano d'obbligo. Certo, la questione dell'area mercatale era una "rogna" che avrei affidato volentieri ad un altro».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, la Confesercenti contro i mercatini sotto i portici: «Sono un danno per la città»

Rinasci Cava - Gli Antichi Mestieri, l'evento rievocativo del '500 cavese che riprende i fasti del periodo, finisce al centro di polemiche. Il presidente della delegazione locale della Confesercenti, Aldo Trezza, ha infatti commentato la manifestazione in corso di svolgimento nel centro storico della...

Cava de' Tirreni: omaggiato l’Ostensorio multicolore, ultima opera del maestro Ettore Senatore

di Livio Trapanese Sul Sacrato della Concattedrale di Santa Maria della Visitazione, nel tardo pomeriggio di sabato 9 giugno, sul finire dell'annuale "Benedizione dei Trombonieri", il Presidente dell'Ente Monte Castello,Mario Sparano, davanti ad oltre 1.200 figuranti in costume del ‘600, ha omaggiato...

Cava de' Tirreni, Felice Sorrentino nominato consulente per la Protezione Civile

Il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha nominato Felice Sorrentino consulente politico in materia di Protezione Civile. La decisione è arrivata al termine del Consiglio Comunale, in programma ieri pomeriggio presso la sala consiliare del Comune metelliano. Il neo consulente, dunque, attraverso...

L'Abbazia di Cava de' Tirreni candidata per i "luoghi del cuore 2018" del Fai

L'Abbazia benedettina di Cava de' Tirreni è stata candidata tra i Luoghi del Cuore 2018, il concorso del Fondo per l'ambiente italiano, giunto alla sua nona edizione e che dà la possibilità di votare, fino al 30 novembre prossimo, i luoghi più suggestivi del territorio nazionale. Il progetto, promosso...

Cava firma il Protocollo d’Intesa per la costituzione della Rete campana delle fototeche

Siglato questa mattina, venerdì 15 giugno, nella Sala Marcello Torre di Palazzo Sant'Agostino sede della Provincia di Salerno, il protocollo di intesa per la costituzione della Rete Campana Delle Fototeche, Raccolte e Archivi Fotografici. Sono stati diciassette i soggetti che hanno sottoscritto il documento,...