Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualità"Assessore ci dica" - Gianpio De Rosa

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

"Assessore ci dica" - Gianpio De Rosa

Scritto da La Redazione (admin), venerdì 20 aprile 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 20 aprile 2007 00:00:00

Con Gianpio De Rosa parte l'iniziativa "Assessore ci dica". Sotto i riflettori de ilPortico.it i 9 assessori della Giunta Gravagnuolo. Bilancio, commenti e prospettive a circa 10 mesi dall'insediamento, per rivisitare il passato ed anticipare il futuro.

Esordio affidato, dunque, a Gianpio De Rosa, vice-sindaco ed assessore alla Qualità della Cultura e degli Spettacoli. 36 anni, sposato con Katia, laureato in giurisprudenza, De Rosa esercita la professione di avvocato. Consigliere comunale dal 1997 al 2001, consigliere provinciale dal 1999 a tutt'oggi.

Assessore De Rosa, a che punto è l'attuazione del programma del suo Assessorato?
«A buon punto. Stiamo lavorando ad un'organizzazione preliminare rispetto a tutto il lavoro da fare. Tra qualche settimana inaugureremo il sito internet dell'Assessorato, per permettere a tutti i cittadini di avere una cognizione completa degli eventi e delle manifestazioni che saranno messe in essere a Cava de'Tirreni».

Eventi cavesi, appunto. Che tipo di organizzazione è stata approntata?
«Abbiamo suddiviso gli eventi in tre categorie. A) Grandi eventi, come le iniziative storiche consolidate, sulle quali l'Amministrazione si pronuncerà attraverso il Consiglio comunale. I benefici economici da apportare a queste manifestazioni, infatti, saranno interessate da capitoli di Bilancio. B) Iniziative importanti, anche nuove, che non hanno una particolare tradizione e sulle quali l'Amministrazione potrà decidere di investire per farne dei punti di riferimento per il futuro. C) Tutte le piccole attività portate avanti da associazioni culturali del territorio, soprattutto quelle riguardanti le attività frazionali e le iniziative di carattere religioso».

Come è programmato il cartellone delle attività?
«Abbiamo diviso il lavoro dell'Assessorato alla Cultura in due sessioni: una estiva (1° maggio-30 settembre), l'altra autunnale (1° ottobre-30 aprile). Tutti coloro che vorranno prendere parte a questo cartellone dovranno presentare domanda al Comune qualche mese prima, così da permettere all'Amministrazione di valutare tutti i progetti. Finora, infatti, non c'è stato alcun coordinamento e ciò andava a discapito della buona riuscita delle iniziative».

Le attività sul territorio saranno coordinate con le esigenze dei commercianti?
«La Consulta culturale dei cittadini vedrà il pieno coinvolgimento delle associazioni dei commercianti. Ebbene, un elemento innovativo sarà proprio la sinergia tra le attività che si svolgono al centro della città e le esigenze delle attività del commercio. Tutto questo ricalca quanto già sostenuto in campagna elettorale».

Quali le priorità del suo Assessorato?
«Tra le priorità figura sicuramente la riqualificazione della Galleria Civica d'Arte, che fu inaugurata verso la fine degli anni '90 e di cui si sono perse le tracce. Per il prossimo Natale intendiamo restituirla alla nostra città. Nella Galleria Civica d'Arte potremo ospitare le mostre di pittura e di scultura, che attualmente sono inibite alla nostra città, in quanto Cava non dispone di locali adeguati per "accogliere" eventi di questo genere».

A che punto è la realizzazione del teatro?
«Abbiamo partecipato al Parco Progetti indetto dalla Regione Campania per ottenere il finanziamento necessario alla realizzazione del teatro. Abbiamo l'intenzione di realizzarlo in Piazza Lentini, nell'ex deposito Cstp».

Alcune associazioni culturali lamentano la carenza di spazi. Quali interventi intende adottare per soddisfare tali esigenze?
«Alcuni spazi del Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio sono occupati dalla Facoltà di Architettura della "Federico II" di Napoli e dall'Ostello della Gioventù. La nostra intenzione è di spostare, nel giro di 2-3 anni, la Facoltà di Architettura in località San Lorenzo e l'Ostello della Gioventù in Villa Rende. A quel punto il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio diventerà un vero e proprio Palazzetto della Cultura».

Tra le priorità del suo programma vi è la realizzazione nelle frazioni di strutture per il tempo libero e di attività sportive fruibili dai ragazzi e dai giovani del posto. A che punto siete?
«Il problema non è quello dell'assenza degli spazi, in quanto i locali ci sono. Piuttosto, in quelle zone, sono mancate le iniziative. Noi, al contrario, abbiamo intenzione di organizzare una serie di eventi durante il periodo estivo, così come abbiamo già fatto durante le festività natalizie. Staremo vicini a tutti i quartieri per collaborare con le associazioni, con le parrocchie e creare nuovi eventi. Lì dove, poi, non c'è auto-iniziativa, proporremo noi degli eventi. Staremo vicini alle frazioni con i fatti».

Capitolo "Disfida dei Trombonieri". Evento molto sentito a Cava, ma poco conosciuto altrove. Quali le prospettive?
«Premetto che il panorama culturale della nostra città non si esaurisce con la "Disfida dei Trombonieri". Ci sono una serie di fermenti ed attività che fanno sì che Cava de'Tirreni possa seriamente candidarsi a diventare una città di cultura nel panorama provinciale e regionale. Per quanto riguarda la "Disfida", comunque, stiamo lavorando con l'"Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de'Tirreni" per far sì che questo evento possa essere promosso a livello nazionale».

Cava de'Tirreni ricorderà Eduardo Migliaccio con il "Premio Farfariello". Quali attività proporrà il suo Assessorato per omaggiare questo grande artista?
«A giugno partiranno le celebrazioni in onore di Eduardo Migliaccio, un cittadino di Cava de'Tirreni emigrato a New York quando aveva solo 20 anni e diventato uno dei più grandi cabarettisti che gli Stati Uniti abbiano mai avuto. Migliaccio, nato nel 1882, ha scritto anche alcuni testi per Caruso. La terza settimana di giugno, in collaborazione con la Rai, realizzeremo un evento interamente dedicato al grande artista originario di Cava de'Tirreni. La Rai ci fornirà più di 40 dischi scritti e cantati da Migliaccio. All'evento parteciperà anche l'unico figlio vivente del grande artista, Arnold Migliaccio. Dal 16 giugno al 15 luglio, nel Complesso Monumentale di San Giovanni, allestiremo una mostra documentale, fotografica, video e sonora, dedicata al cabarettista. Verranno installati dei "totem" per ascoltare tutta la musica di Farfariello. A settembre, sempre nell'ambito delle celebrazioni in onore di Migliaccio, organizzeremo la prima edizione dell'"Invisible Film Festival". Durante la kermesse cinematografica verranno proiettati i film che non hanno avuto in precedenza il giusto rilievo».

Quali, secondo lei, le opere più significative portate a termine sinora dall'Amministrazione Gravagnuolo?
«Tanti progetti. Nell'ambito della continuità amministrativa stiamo portando avanti la realizzazione del sottovia veicolare, un progetto avviato dall'Amministrazione precedente. Grande importanza hanno le celebrazioni del Millennio della fondazione dell'Abbazia Benedettina. Un progetto strategico, già pronto, che non vuol dire solo festeggiamenti, ma che significa un anno di iniziative di grande spessore».

In chiusura, cosa non rifarebbe con il senno di poi?
«Rifarei tranquillamente tutto quello che ho fatto».

Per info e contatti:
Assessorato alla Qualità della Cultura e degli Spettacoli
tel. 089 682 135; 089 682 138; fax 089 341 786
e-mail: ass.derosa@comune.cava-de-tirreni.sa.it
Giorni di ricevimento: lunedì 17-19; giovedì 10-12

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Sant'Anna in festa: è la 17esima frazione di Cava de' Tirreni [FOTO]

L'arcivescovo Soricelli, ha benedetto le targhe di inizio e fine frazione, il sindaco Vincenzo Servalli ha consegnato al parroco don Alessandro Buono, la delibera di istituzione della 17esima frazione di Cava de'Tirreni e tutta la chiesa gremita ha sancito l'evento con un grande applauso. «È stato un...

A Cava volontari in azione per ripulire bosco del Castello di Sant'Adiutore

Attrezzati con buste e pale per bonificare l'area che circonda il Castello di Sant'Adiutore, da tempo nel degrado più totale. Protagonisti di questa iniziativa sono stati alcuni cittadini e associazioni ("Progetto Dieci Metri" e "Prima Aurora") che hanno deciso di ripulire la zona proprio in occasione...

Metellia Servizi a Cava, Servalli: «Società che rispetta standard economici e funzionali»

«La società partecipata dal Comune per l'igiene urbana, Metellia Servizi, tra le poche del settore, se non l'unica in Campania, che rispetta gli standard economici e funzionali». Lo ha detto il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nell'incontro con la dirigenza ed il personale della Metellia,...

Cava de' Tirreni, si lavora per il parco urbano a corso Principe Amedeo

Il sindaco Vincenzo Servalli, stamattina, martedì 18 settembre, ha incontrato, insieme ai tecnici comunali, l'architetto Massimo Pica Ciamarra, progettista del parco urbano che sorgerà su corso Principe Amedeo. Il tavolo di lavoro, sollecitato dalle associazioni di categoria, è servito per una valutazione...

A Cava rinvenuto antico stemma nobiliare, Livio Trapanese: «Ha ben 188 anni»

Un reperto che conta ben 188 anni è stato ritrovato a Cava de' Tirreni, presso la sede dell'amministrazione comunale. A raccontare l'episodio è stato il giornalista cavese Livio Trapanese che, sui social, ha raccontato di essere stato contattato d'urgenza dalla dottoressa Liliana Noviello, dell'ufficio...