Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàAcqua scatta l'emergenza

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Acqua, scatta l'emergenza

Scritto da (admin), lunedì 1 settembre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 1 settembre 2003 00:00:00

Settembre con lo spettro di una crisi idrica. Le zone alte di Salerno, la Valle dell'Irno, Cava de' Tirreni ed una parte dell'Agro potrebbero essere le aree interessate. Il temuto calo delle sorgenti, peggiorato dal lunghissimo periodo di siccità, è arrivato. Ora c'è l'ufficialità. Dall'Asia, l'azienda dell'Ausino, è giunta la comunicazione che questa fonte ha il 10% di acqua in meno. Nessun allarme, nessun problema si è manifestato per i cittadini, ma per il momento c'è la constatazione di un fatto. E le previsioni non sono rosee. È lo stesso presidente dell'azienda, Achille Mughini, a spiegare: «Il calo c'è ed è il calo atteso, quello fisiologico, dovuto al periodo e per effetto dell'assorbimento estivo». Tuttavia, secondo alcune stime tecniche dell'azienda, questo calo potrebbe raggiungere anche il 20-30%. Insomma, quel 10% potrebbe essere solo l'inizio. «Sia pure in presenza di un calo con queste cifre più elevate - dice ancora Mughini - non è detto, così come è stato in anni passati, che questo determini problemi di approvvigionamento idrico alle città». Parole che tranquillizzano e che si uniscono a messaggi di un uso moderato dell'acqua. Intanto, il presidente dell'Alto Sele, Gabriele Cavallaro, ha convocato per oggi un vertice con i direttori delle tre aziende Asia, Asis e Consac. Verrà fatto il punto della situazione e si cercheranno possibili soluzioni. La nota positiva in tutto questo è che le sorgenti degli altri due consorzi, il Consac e l'Asis, non presentano cali. O meglio, come puntualizza il presidente dell'azienda del Sele, Ferdinando Sorrentino: «Non ci sono gli stessi livelli di qualche mese fa, ma le nostre forniture continuano ad essere regolari, anche perché inizia ad esserci, nel contempo, una minore richiesta d'acqua da parte dei Comuni». I vacanzieri, infatti, stanno lasciando la provincia, ma questo significa che ci sono anche rientri nelle città, ad iniziare da Salerno, dove la richiesta potrebbe aumentare. La prova del nove saranno sia gli uffici al completo che la riapertura delle scuole. Tempo una decina di giorni. La situazione, dunque, è di allerta. Le società idriche sembrano fiduciose, ma non è possibile fare previsioni su quanto accadrà. In ogni caso, oggi la discussione con i direttori delle aziende verterà anche su come poter affrontare la crisi. Non è facile pensare a misure straordinarie, anche se, ancora una volta, sono quei 1.000 litri d'acqua mai prelevati dai pozzi di Sicignano degli Alburni ad essere guardati come la manna dal cielo. Ma quei pozzi sembrano intoccabili. Esattamente un anno fa, il 30 agosto 2002, la Regione aveva riaffidato ad una nuova impresa l'esecuzione dei lavori di completamento delle opere (soggette a sequestro penale ed in parte anche civile, già, quindi con giudizi pendenti per abusi ed illegittimità) e consentire il prelievo d'acqua. Tutto fu, poi, bloccato. L'impresa non poté eseguire quei lavori nella zona perché «allo stato, senza emanazione dei nuovi decreti di occupazione, risulta non accessibile». Da allora il silenzio. L'ultimo atto, a dicembre scorso, del sindaco di Sicignano, Domenico Pizzicara, che emise un'ordinanza di «ripristino dello stato dei luoghi con demolizione delle opere non autorizzate» e che adesso dice di essere pronto in ogni momento a dare esecuzione a quel provvedimento.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...