Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Ireneo martire

Date rapide

Oggi: 15 dicembre

Ieri: 14 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Sottocosto di Natale da Euronics a Maiori e Positano alla Bottega di Capone

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàA colloquio con... Christian Frascella

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

A colloquio con... Christian Frascella

Scritto da La Redazione (admin), giovedì 10 maggio 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 10 maggio 2012 00:00:00

Una Torino alle prese con una confusione sociale e politica. Bet, una ragazza di soli 17 anni, vive un disagio personale e familiare. Il padre, dopo un grave lutto in famiglia, fa perdere le sue tracce, “costringendola” ad “adattarsi” al nuovo compagno della madre. Il tempo passa e nella sua mente balenano mille pensieri, finché un giorno, approfittando dell’occupazione del Liceo Scientifico che frequenta, grida al mondo il suo malessere.

È “La sfuriata di Bet”, il nuovo romanzo di Christian Frascella, che lo scorso marzo è stato ospite della rassegna letteraria “Primavera Einaudi 2012”, promossa dal Comune di Salerno - Assessorato alla Cultura, dal Punto Einaudi di Salerno e dall’Associazione culturale “Koinè” in ricordo del centenario dalla nascita di Giulio Einaudi.

Dal rapporto con la prestigiosa Casa Editrice Einaudi alle vicende che lo hanno portato a raccontare la storia di una giovane “disagiata”, dall’importanza dei valori nella società attuale al ruolo ricoperto oggigiorno dalla donna: sono solo alcuni degli spunti di riflessione tracciati dal giovane scrittore e sceneggiatore torinese, che ha debuttato nel 1997 scrivendo per “Inchiostro”, rivista per scrittori esordienti. Il suo primo romanzo, “Mia sorella è una foca monaca”, è stato pubblicato per Fazi Editore nel 2009. L’anno dopo, sempre per Fazi Editore, è tornato in scena con “Sette piccoli sospetti”. E nel 2011, con Einaudi Editore, ha scritto “La sfuriata di Bet”.

Christian, “La sfuriata di Bet” è il tuo ultimo lavoro editoriale, ma primo con la Einaudi. Quali sono stati i fattori che ti hanno portato a lavorare con la Casa Editrice di Torino?
Innanzitutto, devo ammettere che già la collaborazione con la Fazi Editore ha rappresentato per me un motivo di vero orgoglio. E dopo aver onorato il rapporto che mi legava ad essa sono passato con la Einaudi, dalla cui spiccata capacità di far quadrare i conti sono stato positivamente colpito. In particolare, sono stato contattato da Dalia Oggero, editor di Einaudi Torino, un paio di settimane dopo l’uscita di “Mia sorella è una foca monaca”. Aveva appena terminato la lettura e ne era entusiasta. A lei, infatti, piace il meticciato nella narrativa, non lo stile asettico, e per questo, a suo parere, potevo “rientrare” appieno nella collana Coralli.

Da dove nasce la storia di Bet? Ciò che descrivi prende spunto dalla realtà?
La storia di Bet è una storia possibile, ma non vera. A me non piace riprendere la realtà, ma inquadrare la società senza scendere nell’antropologismo. Bet è un personaggio venuto fuori dall’esigenza di raccontare il Paese dei nostri tempi tramite gli occhi di un “ingenuo”. Un Paese confuso politicamente e socialmente, dove i continui scioperi sindacali e le manifestazioni studentesche ne sono solo una prova. E proprio partendo da questo ed attraverso ciò che Bet pensa riguardo il mondo che la circonda, ho cercato in 200 pagine di fotografare l’Italia, senza però mai giudicarla.

Che influenza ha per te il valore della famiglia nella formazione della persona?
La famiglia è il nucleo portante che “struttura” ogni persona. La mamma, il papà, i nonni: tutte figure che con i loro consigli, i loro insegnamenti e le loro esperienze ci formano a quello che verrà. In Bet, però, questi valori un po’ latitano. La sua famiglia è sfasciata, il rapporto con la madre si è deteriorato dopo che il padre, a seguito di un grave lutto, le ha abbandonate e lei si ritrova a “combattere” con il nuovo compagno della mamma.

Com’è vista la donna, a tuo parere, nella società odierna?
Basta accendere la tv tutte le sere per rendersi conto di come faccia soprattutto da “contorno” al maschio. Oserei parlare proprio di “donna oggetto”: deve presentarsi sempre in forma e mai prevaricare il presentatore.

Bet è una ragazza di Torino con disagi familiari e personali. Tu che sei stato in giro per le scuole della provincia di Salerno, hai riscontrato casi simili? E, se sì, quali le analogie e le differenze che hai notato?
Le differenze non sono poi tanto sostanziali. I ragazzi sia del Nord che del Sud sono piuttosto refrattari ad esprimersi, tendono a rimanere chiusi ed a non comunicare quelle che sono le proprie identità o le proprie problematiche. Tutto sommato, nelle scuole di Salerno e provincia non ho ritrovato una Bet potenziale, forse proprio per le difficoltà che dicevo pocanzi.

Bet, inoltre, dopo la “sfuriata” viene “caricata” sul web dagli amici. Qual è la potenzialità dei social media e come i ragazzi dovrebbero utilizzarli?
Ho sempre ritenuto che tante voci messe assieme fanno una cacofonia indefinita e che i social media utilizzati da soli non possono portare a risultati altrimenti raggiungibili mediante azioni fisiche, come manifestazioni, scioperi, cortei e quant’altro. Spesso, infatti, ci si chiude dietro facebook o twitter per parlare di sé. In privato tanti ragazzi “strillano”, c’è insomma una voglia di ribellione, che però dal vivo non si riscontra. Non tutti hanno voglia di cambiare le cose anche perché, forse, non sanno nemmeno come fare. Pertanto, il mio invito è quello ad aprirsi ed a scendere nelle piazze.

Che significa per te prendere parte alla rassegna “Primavera Einaudi”?
È sempre un grande onore, ti senti investito delle problematiche e di tutti gli sforzi compiuti negli anni dall’indimenticabile Giulio Einaudi per portare ad essere la Casa Editrice una delle più autorevoli d’Italia, e non solo. Poi per me, che sono nato a Torino e cresciuto in mezzo ai “bianchi” dello Struzzo, è un sogno che si realizza. Diciamo che quando immaginavo di fare lo scrittore, quel sogno aveva a che vedere con la pubblicazione di un mio libro in una collana Einaudi, con la quale oggi mi auguro di collaborare per sempre. Celebrare, poi, il centenario di Giulio Einaudi assieme a tanti illustri e prestigiosi scrittori è un ulteriore orgoglio e responsabilità. Ed in questo rivolgo un sentito grazie anche e soprattutto all’Associazione culturale “Koinè”, che, assieme al Comune di Salerno ed al Punto Einaudi di Salerno, ha dato vita ad un’importantissima kermesse letteraria.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri?
Continuerò a dedicarmi e ad impegnarmi nella scrittura. In questo mi ritengo molto fortunato, perché il mio hobby è allo stesso tempo la mia professione. Ho già improntato la bozza per il mio quarto libro, di cui anticipo solo che sarà un’autentica “sterzata” rispetto ai precedenti.

Ringraziando Christian Frascella per la disponibilità e l’attenzione concessaci, a noi della Redazione non resta che augurargli tanta fortuna per il prossimo lavoro editoriale e per tutti i progetti che verranno.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

A Cava de' Tirreni la costituzione dei "Giovani Democratici"

Stamattina, presso la sala dei Gemellaggi del Palazzo di Città, si è tenuta la costituzione dei Giovani Democratici di Cava de' Tirreni. All'evento erano presenti il Sindaco Vincenzo Servalli, dell'on. regionale Franco Picarone, del Segretario provinciale PD, Vincenzo Luciano, del Segretario provinciale...

Premio Nazionale "Inpace": tra i partecipanti anche l'ente Sbandieratori Cavensi

Si è tenuto ieri mattina, nella Sala Gemellaggi a Palazzo di Città, un incontro fortemente voluto dall' Ente Sbandieratori Cavensi con i giornalisti e le personalità da sempre vicine all'ente Sbandieratori Cavensi, per esporre un consuntivo delle attività svolte ed annunciare le prossime. Presenti il...

Cava: 17 dicembre le elezioni per la Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari

Domenica 17 dicembre 2017, dalle 9.00 alle 20.00, a Palazzo Buongiorno (Uffici Servizi Demografici) - in via della Repubblica, 9 - si terranno le elezioni per la Consulta dei Popoli Comunitari ed Extracomunitari. Possono votare ed essere eletti tutti i cittadini non italiani o con doppia cittadinanza,...

Muro pericolante di via Grimaldi: iniziati i lavori di rifacimento

Sono iniziati i lavori di rifacimento del muro pericolante di via Grimaldi, al rione Gescal. Da circa 10 anni il muro di contenimento era gravemente lesionato e recintato e l'area soprastante con aiuola e panchine era stata interdetta. I lavori affidati alla ditta Gra.Edil srl, per un importo di circa...

Il Natale a Cava de' Tirreni all'insegna dell'accoglienza

Si avvicina il Natale e Cava de' Tirreni si prepara a celebrare le feste secondo la tradizione, con un lungo programma di appuntamenti che coinvolgeranno non solo la popolazione cavese, ma anche i numerosi visitatori che arriveranno dalla provincia e anche da fuori. Mentre si continua ad istallare le...