Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 ore fa S. Teofilo vescovo

Date rapide

Oggi: 7 marzo

Ieri: 6 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualità4 Maggio

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

4 Maggio

Scritto da (Redazione), martedì 21 aprile 2020 21:00:22

Ultimo aggiornamento martedì 21 aprile 2020 22:25:05

di Christian De Iuliis*

Che poi, cosa ci troveremo mai di tanto affascinante in questa libertà!

Chiedo: siamo proprio sicuri di voler uscire? Eravamo forse felici quando eravamo tutti liberi?

Collaudare la sua condizione opposta ne ha svelato tutti i difetti.

Personalmente, ho sempre diffidato della libertà. Ora posso dirlo.

Prima di tutto, la libertà è impegnativa ed implica spostamenti frenetici.

Ci costringe a vacanze estenuanti, sempre minacciati da ansiogeni imprevisti.

Durante la libertà il traffico intossica l’aria; auto, aerei, bus turistici rilasciano fumi tossici che tutti sono costretti a respirare. E poi la fretta: la libertà ti induce a programmare più cose di quante tu stesso sia in grado anche solo di immaginare di fare.

E quanti incontri del tutto evanescenti accadono! Persone di nessun interesse che vogliono esporti il loro pensiero del tutto inutile. Una seccatura asfissiante.

Quanti dibattiti superflui in nome di questa libertà! Riti elettorali di nessun valore. Scelte che crediamo decisive si rivelano futili come i pomeriggi d’Ottobre.

Persino l’arte, la letteratura, la satira sono del tutto inutili in tempi di libertà: se possono provarci tutti non ha senso per nessuno.

Finiamo così per leggere sempre lo stesso libro scritto sempre dallo stesso scrittore, che troviamo "entusiasmante".

La natura si nasconde in tempi di libertà. Io vorrei proprio sapere dov’erano finiti prima tutti questi uccelli?

Per non parlare dell’assurda corsa al denaro e della ricerca del successo. Persone di nessun talento discettano in televisione del di ogni "perché".

Li ascoltiamo pensando di poter fare uguale, anzi meglio.

"Se ce l’ha fatta lui" pensiamo. E’ questo un grosso inganno della libertà: non sappiamo come ce l’ha fatta.

E poi regolamenti, norme, leggi. Milioni di leggi, sempre in aggiornamento, per arginare gli imbrogli. O per facilitarli.

Niente a che vedere con la comodità della prigionia.

Col piacere beatamente tranquillizzante della schiavitù che prima appiattisce e poi cancella qualsiasi ambizione personale, ponendoci tutti in una situazione di luminoso equilibrio.

Possiamo mangiare cibo buono, chiedere che ci venga accordato il permesso per andare dal parrucchiere o a correre nel parco, fare satira sul potere, senza esagerare. Scrivere idee sovversive, se proprio vogliamo, e poi chiederci perché non ci scelgono mai.

Non c’è bisogno di scervellarci per cambiare il governo. Quello che c’è è perfetto. E se non va bene, va bene uguale. Ci consente di avere la pizza a domicilio e un mensile sul conto corrente se non abbiamo voglia di lavorare.

Serve altro?

Possiamo respingere l’idea di scaricare una "App" che registri i nostri spostamenti. Essere minacciati per questo, ribellarci, avviare un pletorico dibattito parlamentare, trovare un compromesso, rifiutarci ancora, il tutto mentre stiamo pubblicando tutti i cazzi nostri sui social: ricette, trasferte, simpatie politiche, insulti, foto dei figli e confessioni di reati non ancora prescritti.

Quanto meraviglioso ordine in regime di schiavitù!

Quelli che lavorano lo fanno sorridendo, anche la natura sorride, le stagioni profumano e le autostrade sono deserte; persino gli ospedali pian piano si sono svuotati: c’è un silenzio meraviglioso in tempi di schiavitù.

La televisione trasmette la messa tutti i giorni, il calcio "in chiaro", Fazio la domenica sera, serie televisive di quattro puntate così didascaliche che dopo un quarto d’ora della prima già si è capito dove si andrà "a parare".

Nessun amico, o presunto amico, ha la pretesa di convincerti col proprio pensiero. Di pensiero ne basta uno, rapido, snello, che non contempli laceranti meditazioni.

Le istruzioni arrivano facilmente col whatsup. A disposizione di tutti gli abbonati.

E se non basta, ci sono le preghiere in filodiffusione a rilassare.

Anche la burocrazia è una coperta calda in tempi di prigionia. Una sola confortevole legge tanto liberale da comprendere tutte le altre.

Inoltre, in tempi di libertà si ha sempre il terrore che questa, da un momento all’altro, ci venga sottratta, mentre durante la detenzione è vitale il sogno di uscirne.

Sicuri che vogliamo uscire?

*architetto, scrittore e opinionista

www.christiandeiuliis.it

>Leggi anche:

Giù le mani dalle nostre spiagge!

Una Pasqua indimenticabile

La fase 5

Di cosa abbiamo bisogno

Tutti noi alla sfidadel tempo

L'insostenibile leggerezzadel disobbedire

L’irresponsabilità collettiva

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Cava, Sindaco promette nuove sedi vaccinali ma sottolinea: «Senza vaccini è tutto inutile»

«Siamo impegnati a trovare, in collaborazione con il Distretto Sanitario, una nuova sede per la vaccinazione. Per una città grande come Cava non basta una sola sede vaccinale. Oggi qual è il vero tema? Che il numero di vaccini è sempre molto limitato. Potremo avere altre sedi, e le avremo nelle prossime...

Cava, campanile dell'Annunziata danneggiato: un cittadino lo ripara gratuitamente

Fino a qualche settimana fa, il campanile della chiesa della SS. Annunziata di Cava de' Tirreni era in condizioni precarie. A causa di alcune tegole rotte del tetto danneggiato l'acqua piovana riusciva ad infiltrarsi, rischiando di provocare non gravi danni alle campane e al meccanismo elettronico. La...

«Disfida di Cava de' Tirreni rischia di scomparire», l'allarme delle associazioni del folklore

A Cava de' Tirreni c'è sempre grande incertezza sul futuro delle associazioni di sbandieratori, trombonieri e cavalieri. Le restrizioni anti Covid hanno sicuramente condizionato l'attività dei vari gruppi folkloristici che partecipano annualmente alla Disfida dei Trombonieri, uno dei fenomeni turistici...

Cava de' Tirreni: prosegue opera di smantellamento e bonifica degli ex campi prefabbricati

Continua l'opera di smantellamento e bonifica degli ex campi prefabbricati di Cava de' Tirreni che saranno tutti interessati da progetti di riqualificazione urbana. Completati anche i lavori di smantellamento delle piattaforme in cemento armato, dopo l'eliminazione dei prefabbricati e la bonifica dall'amianto,...

Ristoratori della provincia di Salerno contro Sanremo: «Lì tutto aperto, noi chiusi. Lo Stato ci prende in giro»

I ristoratori della Provincia di Salerno attaccano il Festival di Sanremo e lanciano l'hashtag #IoNonGuardoSanremo per invitare clienti ed amici a boicottare la kermesse della canzone italiana. «Milioni di lavoratori sono a casa da un anno, mentre per il festival di Sanremo le regole non valgono. Ormai...