Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Giuliana Falc.

Date rapide

Oggi: 19 giugno

Ieri: 18 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualità34 miliardi per la qualificazione professionale

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

34 miliardi per la qualificazione professionale

Scritto da Il Denaro (admin), martedì 30 ottobre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 30 ottobre 2001 00:00:00

Pronti 34 miliardi di lire per la qualificazione professionale di tremila ragazzi campani, che hanno adempiuto l'obbligo formativo oppure non intendono continuare gli studi. I fondi saranno destinati agli enti terzi che hanno già attivato la procedura di richiesta di accreditamento ed intendono presentare progetti di formazione professionale rivolti ai ragazzi che hanno compiuto quindici anni nel 2000. Il bando, che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul Burc, finanzierà la realizzazione di 153 corsi di formazione negli istituti tecnici e professionali della Regione. 130 di questi corsi prevedono 1500 ore di formazione in due anni, così ripartite: 850 ore destinate a lezioni in aula, 500 a stage e 150 ad attività di recupero individualizzato. Le attività saranno destinate a giovani che hanno compiuto quindici anni nel corso del 2000 e hanno deciso di non continuare il proprio percorso formativo nel sistema scolastico.

Attività sperimentali

Altri 23corsi sono, invece, di natura sperimentale, in considerazione dei problemi dovuti alla dispersione scolastica: sono, infatti, rivolti a circa 350 giovani residenti in aree a rischio della Campania, che hanno compiuto quindici anni nel 2000 e non hanno adempiuto l'obbligo scolastico.

Raccordo con enti locali

Allo scopo di rispondere alle effettive richieste provenienti dal mondo del lavoro, i progetti formativi dovranno scaturire dal raccordo, nella fase d'individuazione del profilo professionale, con le amministrazioni locali o gli eventuali soggetti di Programmazione negoziata presenti sul territorio. E dovranno assicurare, inoltre, la coerenza della figura professionale con i fabbisogni formativi individuati dagli Organismi bilaterali fra le parti sociali.

Requisito necessario

E' importante ricordare che, per gli enti di formazione pubblici e privati, il requisito della richiesta di accreditamento, effettuata secondo le procedure previste dalla delibera di Giunta regionale n. 24571 del 5 giugno 2001, è obbligatorio ai fini della possibilità di partecipare al bando. I soggetti attuatori delle attività dovranno, quindi, allegare al progetto la certificazione comprovante la presentazione di tale domanda. Con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale del bando riservato agli enti terzi, si aprirà la seconda fase del programma per l'obbligo formativo. Nel corso della prima, riservata agli Istituti Tecnici e Professionali, sono stati approvati 190 corsi di formazione (distribuiti fra tutte e cinque le province campane) per specifiche figure professionali

Procedure da rispettare

Ma vediamo più in dettaglio quali sono le procedure che dovranno seguire gli enti di formazione che hanno intenzione di ottenere finanziamenti per i corsi destinati all'assolvimento dell'obbligo formativo. I progetti da finanziare puntano a consentire l'assolvimento dell'obbligo formativo attraverso un sistema integrato fra soggetti istituzionali e strutture formative del territorio, vale a dire fra i sistemi dell'istruzione scolastica, della formazione professionale e del lavoro, in maniera da valorizzarne il contributo in termini di competenze differenziate e fare un ampio ricorso all'alternanza tra formazione d'aula e formazione pratica nei contesti lavorativi.

Finalità delle iniziative

L'obiettivo? Consentire ai giovani l'acquisizione di competenze rispondenti ai fabbisogni del mondo del lavoro, spendibili all'interno di un sistema integrato di certificazione, per favorire ed accelerare un loro idoneo inserimento occupazionale, nonché facilitare l'eventuale continuazione degli studi all'interno di percorsi formativi successivi. Il regolamento di attuazione dell'obbligo formativo prevede, prima dei corsi, momenti specifici di informazione, orientamento e tutoring a cura dei centri dell'impiego. Il piano di spesa sarà articolato secondo le fasi di realizzazione del progetto e sulla base delle seguenti categorie di spesa, con relativa aliquota ammissibile:

- spese per gli insegnanti: fino al 50 per cento;

- spese per gli allievi: fino al 57 per cento;

- spese di funzionamento e gestione: fino al 30 per cento;

- altre spese: fino al 15 per cento.

I progetti saranno approvati secondo la programmazione biennale, ma finanziati per singole annualità (la seconda sarà finanziata con un successivo provvedimento).

Ripartizione dei fondi

Questa la ripartizione provinciale dei 34 miliardi di lire complessivamente stanziati a favore della Campania: più della metà, cioè oltre 18 miliardi di lire, sono destinati a Napoli; più di 6 a Salerno; 5 e mezzo circa a Caserta; più di 2 e mezzo ad Avellino ed 1,7 a Benevento.

Indicazioni progettuali

Il percorso formativo deve essere finalizzato all'acquisizione di una qualifica professionale, a compimento del biennio, e di una specializzazione a fine triennio. Deve svilupparsi attraverso una programmazione modulare per cicli con certificazioni e credito formativo, in maniera da passare poi all'istruzione superiore o ad altri canali formativi. La programmazione dovrà specificare nel dettaglio prerequisiti, obiettivi, contenuti, metodologia, valutazione e durata dell'attività, nonché prevedere il sistema di verifica e controllo del processo.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai Settori Orientamento Professionale, Formazione Professionale, Istruzione e Cultura della Regione Campania. L'unità organizzativa responsabile del procedimento è il Settore Orientamento Professionale della Regione Campania, il cui dirigente pro-tempore è Vincenzo Cimmino. I progetti avviati saranno sottoposti al monitoraggio trimestrale secondo la modulistica prevista dalla Regione Campania.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni, la Confesercenti contro i mercatini sotto i portici: «Sono un danno per la città»

Rinasci Cava - Gli Antichi Mestieri, l'evento rievocativo del '500 cavese che riprende i fasti del periodo, finisce al centro di polemiche. Il presidente della delegazione locale della Confesercenti, Aldo Trezza, ha infatti commentato la manifestazione in corso di svolgimento nel centro storico della...

Cava de' Tirreni: omaggiato l’Ostensorio multicolore, ultima opera del maestro Ettore Senatore

di Livio Trapanese Sul Sacrato della Concattedrale di Santa Maria della Visitazione, nel tardo pomeriggio di sabato 9 giugno, sul finire dell'annuale "Benedizione dei Trombonieri", il Presidente dell'Ente Monte Castello,Mario Sparano, davanti ad oltre 1.200 figuranti in costume del ‘600, ha omaggiato...

Cava de' Tirreni, Felice Sorrentino nominato consulente per la Protezione Civile

Il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha nominato Felice Sorrentino consulente politico in materia di Protezione Civile. La decisione è arrivata al termine del Consiglio Comunale, in programma ieri pomeriggio presso la sala consiliare del Comune metelliano. Il neo consulente, dunque, attraverso...

L'Abbazia di Cava de' Tirreni candidata per i "luoghi del cuore 2018" del Fai

L'Abbazia benedettina di Cava de' Tirreni è stata candidata tra i Luoghi del Cuore 2018, il concorso del Fondo per l'ambiente italiano, giunto alla sua nona edizione e che dà la possibilità di votare, fino al 30 novembre prossimo, i luoghi più suggestivi del territorio nazionale. Il progetto, promosso...

Cava firma il Protocollo d’Intesa per la costituzione della Rete campana delle fototeche

Siglato questa mattina, venerdì 15 giugno, nella Sala Marcello Torre di Palazzo Sant'Agostino sede della Provincia di Salerno, il protocollo di intesa per la costituzione della Rete Campana Delle Fototeche, Raccolte e Archivi Fotografici. Sono stati diciassette i soggetti che hanno sottoscritto il documento,...