Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Tecla vergine martire

Date rapide

Oggi: 23 settembre

Ieri: 22 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaTerra di Limoni - Limoncello e liquori della Costa d'AmalfiLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzate

Tu sei qui: SezioniAnnunciAffittacamere e imprese ricettive: addio flat tax, si torna al regime dei minimi

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Annunci

Affittacamere e imprese ricettive: addio flat tax, si torna al regime dei minimi

Scritto da (redazioneip), lunedì 21 ottobre 2019 09:02:13

Ultimo aggiornamento lunedì 21 ottobre 2019 13:49:54

L'approvazione del Decreto Legge fisco collegato alla nota di aggiornamento al Def segna alcune modifiche facendo dire addio alla Flat tax è un ritorno del regime dei minimi 2020 che prende il posto del forfettario. Ecco cosa cambia per le piccole partite IVA. Dal 2020 si torna al regime dei minimi: abolizione flat tax per le persone fisiche dai 65.000 ai 100.000 euro e regime dei costi analitico. Vediamo cosa cambia per le Partite IVA con le novità in arrivo per i forfettari. Non c'è pace per chi ha aderito alla flat tax. Oltre alle novità sul forfettario, sarà inoltre abrogata l'aliquota del 20% per le persone fisiche con redditi compresi tra 65.001 euro e 100.000 euro. Ma il Documento Programmatico di Bilancio 2020, approvato "salve intese", il 16 ottobre dal Consiglio dei Ministri e inviato all'Unione Europea, ha anche introdotto nuovi obblighi e limiti. È stato inserito l'obbligo di fatturazione elettronica anche per i forfettari, ma solo dai 30.000 euro in su, e sarà introdotto un regime premiale. I professionisti, inoltre, dovranno aprire un conto corrente dedicato all'attività lavorativa. Saranno introdotti, infine, nuovi limiti su spese per il personale dipendente e beni strumentali, fissati in ambedue i casi a 20.000 euro. Ma vediamo quali sono le novità, gli obblighi e i limiti che il DpB inviato a Bruxelles ha fissato, almeno nella sua attuale versione, e cosa cambia per le piccole Partite IVA. La novità particolarmente importante legata al ritorno al regime dei minimi è l'introduzione del regime analitico per la determinazione del reddito in base ai costi e ai ricavi effettivi. La misura è stata presa per "limitare gli abusi della cosiddetta flat tax per le partite IVA", come si può leggere nel Documento Programmatico di Bilancio 2020.

Questo vuol dire che i contribuenti forfettari dovranno tenere una contabilità più precisa della propria attività lavorativa, conservando i documenti relativi alle proprie spese, visto che la determinazione del loro reddito non verrà più prestabilita in modo forfettario in base all'attività svolta. In pratica viene meno la caratteristica fondamentale del regime forfettario, visto che anche le piccole Partite IVA dovranno tenere la propria contabilità e calcolare l'imposta del 15% sul proprio reddito prodotto. Non si farà più riferimento, dunque, ai coefficienti in base al tipo di attività svolta. Almeno per ora, comunque, i contribuenti forfettari sono esonerati dall'obbligo di conservazione delle fatture e di tenuta dei registri contabili.

Ma che cos'è il Regime Forfettario?
Il regime forfettario è il regime naturale per tutti coloro che possiedono una partita Iva e rispettano determinati requisiti.
Il requisito senza dubbio più importante è quello determinato dal limite volume affari regime forfettario riteniamo quindi sia importante soffermarci oggi su questo aspetto. In allegato alla legge di stabilità 2016, vi era una tabella che è stata valida fino al 31/12/2018 che identificava il limite del volume di affari in corrispondenza ai codici di attività ATECO 2007.Dal primo gennaio 2019 questi limiti sono stati elevati ed unificati in uno solo pari a 65.000€. In questo regime è prevista la tassazione del 5% per le nuove attività o del 15% per le attività già in essere.
Inoltre anche se non è possibile dedurre dal reddito imponibile i costi dell'attività, viene assegnato un coefficiente di redditività con il quale calcolare il reddito imponibile che verrà considerato per la determinazione delle tasse. Con l'applicazione del regime forfettario si è esonerati del versamento dell'Iva e da tutta la registrazione contabile.
Rimane invece invariato l'obbligo della certificazione dei compensi percepiti tramite l'emissione delle ricevute fiscali in duplice copia. Approfondiamo come vengono calcolate le tasse ed i contributi per l'attività di Affittacamere.
Come anticipato applicando il regime forfettario si avrà un limite di incassi di 65.000 euro all'anno.

Il coefficiente di redditività per le attività ricettive è del 40%. Vediamo di seguito come vengono determinate le tasse per un affittacamere di nuova costituzione, con aliquota al 5%, che ha incassato 45.000 €.

Totale incassi: 45.000 euro
Coefficiente: 40%
Aliquota: 5%

Il reddito imponibile sarà pari a: 45.000 euro x 40% = 18.000 €

Il saldo dell'imposta sostitutiva sarà pari a: 18.000 euro x 5% = 900 €

Il saldo dei contributi INPS sarà pari a: 18.000 euro x 24,09% = 4.336,20 €

Ricordiamo che sia per l'imposta sostitutiva che per i contributi oltre al saldo devono essere versati gli acconti per l'anno successivo.
Gli stessi saranno recuperati nella dichiarazione dei redditi successiva.

Per saperne di più l'Abbac (Associazione dei Bed & Breakfast ed Affittacamere della Campania) continua la sua azione di divulgazione di tutte le novità in materia fiscale e che riguarda il settore ricettivo. L'associazione ha un suo Caf interno dedicato alle strutture ricettive imprenditoriali e non imprenditoriali (info tel. 0813440891).

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Annunci

Maltempo a Cava: rinviata proiezione film "La Cavalleria Rusticana"

Per le avverse condizioni climatiche è stata rinviata la proiezione del film " La Cavalleria Rusticana", prevista per stasera 23 settembre alle ore 21, presso il Giardino delle Clarisse al Complesso Monumentale San Giovanni al Borgo, inserita nel programma di eventi dell'Amministrazione comunale "Cinema...

Cava de' Tirreni, dalle 22 interruzione idrica in alcune zone della città [ORARI-LUOGHI]

L'Ausino comunica che, per completare la riparazione di una condotta adduttrice nel tenimento di Pellezzano, sarà sospesa l'erogazione idrica in alcune zone di Cava de' Tirreni dalle 22:00 di oggi 23 settembre fino alle 15:00 di domani 24 settembre, salvo imprevisti. La sospensione produrrà i seguenti...

Cava de' Tirreni, rientro a scuola slitta al 28 settembre: l'ordinanza del sindaco

Come già accaduto in molte località della provincia di Salerno, anche a Cava de' Tirreni la riapertura della scuola slitta al 28 settembre. Il sindaco Vincenzo Servalli, all'indomani dalla vittoria delle elezioni comunali, aveva già espresso la sua preoccupazione in vista del ritorno in classe: «Dobbiamo...

Elezioni Cava, ecco i dati di affluenza alle 23,00 di ieri

Si è conclusa la prima giornata dedicata al voto. Alle 23 a Cava de' Tirreni hanno votato per le elezioni comunali 24.117 elettori (pari al 52,08%), 24.128 per le regionali (pari al 52,17%) e 24.118 per il referendum costituzionale (pari a 56,21%). In Campania il dato medio è stato del 43,32%, mentre...

Elezioni Cava de' Tirreni, ecco i dati di affluenza alle 19,00

Secondo i dati del Ministero dell'Interno a Cava de' Tirreni alle 19.00 di quest'oggi domenica 20 Settembre ha votato il 39,57% degli aventi diritto per il referendum costituzionale, il 36,68% per le regionali e il 36,62% per le comunali. Prossimo aggiornamento a chiusura delle urne (ore 23:00). Domani...