Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Petronilla vergine

Date rapide

Oggi: 31 maggio

Ieri: 30 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: RubricheCostume & SocietàFondarono rivista online nel 1994: sul web...quando non c'era il web

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Costume & Società

Storia e Storie

Fondarono rivista online nel 1994: sul web...quando non c'era il web

Kult Underground, ancora esistente, è una delle prime riviste nate sul web dall'iniziativa di sei ragazzi di Castelfranco Emilia (Modena)

Scritto da (admin), sabato 7 dicembre 2013 19:58:20

Ultimo aggiornamento giovedì 17 gennaio 2019 17:50:47

Se Google nacque in un garage nel 1997, in Italia in quel di Casale California, frazione di Castelfranco Emilia, sei giovani pionieri del web ebbero la brillante idea di fondare una rivista online. Proprio su quel web dove le storie circolano, rimbalzano, emozionano chi le legge talvolta per puro caso.
Correva l'anno 1994: Silvio Berlusconi, con qualche capello in meno e tanta credibilità in più, vinceva a sorpresa le elezioni politiche; Ayrton Senna si schiantava fatalmente alla curva del Tamburello di Imola; Roberto Baggio tirava in tribuna quel maledetto calcio di rigore nel caldo torrido di Pasadena.
All'epoca internet era davvero per pochi, immaginare tutto quanto accade oggi era da film di fantascienza.
Nome della rivista, ancora esistente, è Kult Underground. I fondatori Marco Giorgini e Massimo Borri a cui si unirono Federico Malavasi, Fabrizio Guicciardi, Gianluca Meassi e Thomas Serafini, tutti con un'età vicina o di poco superiore ai 20 anni. Probabilmente etichettati dagli amici come gli "smanettoni del computer", debuttarono ben prima di molti altri siti famosi, anticipando di tantissimo tempo quella ragnatela di blog, giornali, aggregatori, forum e social network che avrebbe letteralmente invaso la rete di lì a poco.
La tecnologia usata è oggi finita nei musei: floppy disk portati a mano ai primi lettori si affiancavano alla diffusione online alquanto scarsa, visto l'esiguo numero di persone che si collegavano abitualmente.
«Quello che avete davanti è probabilmente il primo esperimento di Magazine Informatico Underground italiano. Non è certamente la prima rivista su computer, ma è sicuramente unica nel suo genere, sia come contenuti, sia come livello qualitativo e tecnico. Non è un periodico che tratta di Bit, Chip, o altre cose di questo tipo. O meglio, non solo». Queste le parole di Marco Giorgini nel primo editoriale dell'ottobre 1994 con cui presentava il progetto. «Non c'è neppure bisogno di consultare statistiche - continuava il nostro pioniere del web - per verificare come il numero di personal computer, presenti sul territorio nazionale, sia in continuo aumento, e come l'interesse delle persone per canali di comunicazione, come BBS e Internet, stia rapidamente trasformandosi in una sorta di necessità per rimanere al passo coi tempi».
Il fenomeno, mai visto prima, spopolò nel territorio modenese: radio, giornali e televisioni si occuparono dell'iniziativa con interviste e approfondimenti. Chissà come era divertente e complicato, allora assai più di oggi, spiegare ai meno giovani cosa fossero internet e l'informazione diramata in ogni angolo del mondo: con ogni probabilità non erano in grado nemmeno loro di pensare cosa sarebbe potuto accadere in seguito. «Forse tra non molto i posteri parleranno di Modena come della capitale telematica d'Italia» si spingeva a scrivere Il Resto del Carlino l'8 gennaio 1995.
Purtroppo per quei ragazzi il futuro non sorrise come al Mark Zuckerberg di turno. Di "California" la piccola frazione di Castelfranco Emilia ha solo il nome, la Silicon Valley è dall'altra parte del mondo: lì probabilmente un'idea del genere avrebbe potuto riscontrare maggiore successo. Tuttavia con i "se" e con i "ma" nessuno ha mai scritto la storia, se per "storia" si intende quella dei vincenti e non anche quella dei più fini sognatori.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Costume & Società

LO SHOPPING ONLINE E I SERVIZI INTERNAZIONALI: ALCUNE COSE DA SAPERE

Cresce la fiducia degli italiani verso l'e-commerce internazionale. Ecco i settori di spicco L'attitudine al commercio elettronico conquista sempre di più la popolazione e le imprese italiane. Soltanto alla fine del 2018, infatti, un Report di Casaleggio Associati aveva stimato una crescita rispetto...

Orologi Fossil: i migliori modelli per lui e per lei

Fondata nel 1984 in Texas, quella di Fossil è una storia di successo nel mondo degli orologi di precisione. Il successo di questa azienda è figlio della continua ricerca in termini di materiali e dell'innovazione che hanno portato l'azienda ad una partnership molto importante con Google per quanto riguarda...

Dal 2000 ad oggi in due milioni hanno lasciato il Sud: per metà sono giovani

«Dall'inizio del nuovo secolo hanno lasciato il Mezzogiorno 2 milioni e 15 mila residenti, la metà giovani fino a 34 anni, quasi un quinto laureati». Così la Svimez, l'associazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno, che attraverso il suo ultimo Rapporto lancia l'allarme sulla «trappola demografica». In...

“Ma che vuò”: l'emoji pensata da Adriano Farano, startupper di Cava de’ Tirreni

Si chiama emoji "Ma che vuò" ed è l'ultima idea di Adriano Farano, noto startupper che da Cava de'Tirreni si è spostato in Silicon Valley. Il fondatore di Pactio, piattaforma di crowdfunding per progetti giornalistici, ha lanciato questa nuova emoji dopo aver studiato attentamente la gestualità napoletana....

“Un calendario per FRIDA”: a Cava un progetto contro la violenza sulle donne

Di Antonio Di Giovanni "Le donne nel mondo sono mamme, figlie, sorelle, spose, compagne di vita e questa condizione è uguale in ogni nazione." Ed è la Donna, quella che ogni giorno è "vittima" di una società malata, la protagonista di "Tutto al Femminile", un progetto che sostiene le vittime della violenza...