Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Ida vergine

Date rapide

Oggi: 27 aprile

Ieri: 26 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi  Villa Romana Hotel & SPA - Minori Costiera Amalfitana - Benessere tutto l'anno in Costa d'Amalfi - Scopri le nostre offerte visitando il nostro sito ufficiale Discover Positano - Visit Positano Amalficoast - the ultimate Positano web portal - Tourism in Positano - Positano Amalficoast Holiday

Tu sei qui: SezioniCronacaFarmaci rubati Errico Bisogno agli arresti domiciliari

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Bar Pineta, ristorante, pizzeria con forno a legna, lounge lemon garden a Maiori in Costiera Amalfitana MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Farmaci rubati, Errico Bisogno agli arresti domiciliari

Scritto da Il Mattino (admin), giovedì 23 maggio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 23 maggio 2002 00:00:00

Il suo borsone, quella inseparabile sacca di cuoio scuro con cui presentava i campioni di medicinali, lo ha tradito: Errico Bisogno (nella foto), rappresentante farmaceutico, è coinvolto nella maxi truffa di farmaci rubati e rivenduti, sgominata grazie alla lunga inchiesta della Procura di Napoli. Stando alle indagini, il 47enne cavese avrebbe svolto il ruolo del «faccendiere», specializzandosi a piazzare alla farmacie i medicinali trafugati dai pregiudicati in depositi di mezza Italia. Un mercato parallelo che avrebbe fatturato un giro milionario, consentendo a farmacisti conniventi di acquisire la merce sotto costo, evadendo, poi, il fisco con l'emissione di fatture gonfiate. Martedì gli arresti: la bufera giudiziaria ha investito farmacisti, grossisti e rappresentanti farmaceutici. Antonio Clemente, pm della Procura di Napoli, ha chiesto ed ottenuto 16 ordinanze di custodia cautelare, di cui tre in carcere. L'inchiesta, portata avanti dai Nas (Nucleo antisofisticazioni, guidati dal colonello Borrelli) delinea una piramide: alla base i pregiudicati, specializzati nell'approvvigionamento della merce attraverso furti e rapine commesse direttamente o con l'aiuto di ricettatori; in vetta i farmacisti, pronti a rivendere la merce; nel mezzo i piazzisti, tra cui un grossista di Frattamaggiore, alcuni faccendieri ed un rappresentante di farmaci. Nella lista consegnata dai Carabinieri salta fuori anche il nome di Errico Bisogno: per lui il giudice ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa di essere ascoltato, come il resto degli indagati. Oggi, però, il telefono della sua abitazione è muto. Errico Bisogno è costretto tra le mura di casa, accusato di truffa ed utilizzo della professione per piazzare farmaci rubati. A suo carico ci sarebbero anche intercettazioni telefoniche: tabulati acquisiti dagli investigatori. Bisogno non riceve e non parla, ma dal terzo piano del palazzo Vittorio Emanuele alcune voci riferiscono: «Truffa? Non ne sappiano nulla». Le informazioni sono scarne: «È una persona riservata, si vede di rado. È molto impegnato con il suo lavoro». Bisogno è a stretto contatto con il mondo della sanità: rappresentante di farmaci da anni, ha un fratello infermiere ospedaliero. Eppure Bisogno è noto anche per le sue uscite in pubblico: durante le scorse elezioni comunali era candidato nella lista "Patto per Cava", risultando tra i non eletti. Ora il suo nome è finito nel libro nero dei «farmaci d'oro». Poco più di un anno fa Cava rimase coinvolta nella lunga indagine sul riciclaggio di farmaci. Era il 6 marzo del 2001: il deposito di farmaci e prodotti paramedicali "Parafarma", nella zona industriale, fu saccheggiato dai ladri. Nella notte furono trafugati circa 120 milioni di medicinali. Dopo appena una settimana, le stesse confezioni furono rinvenute tra gli scaffali di una farmacia dell'entroterra napoletano. Bastarono poche verifiche ai Carabinieri per accertare che la provincia ed il circondario di Napoli erano utilizzate come base di smercio per farmaci e medicinali rubati.

rank:

comments powered by Disqus

Ultimi articoli in Cronaca

Sacerdote chiede all’amante di abortire, il caso nel salernitano

Avrebbe chiesto all'amante di abortire: nulla di strano se non fosse che la proposta sarebbe giunta da un parroco. E' questa l'accusa sulla cui veridicità è chiamato a indagare il tribunale Ecclesiastico Campano. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. I fatti risalgono al 2012. Stando...

Un'ordinaria domenica in Costiera Amalfitana: paralisi traffico rovina una bella giornata

Complice la splendida giornata di sole siamo qui a raccontarvi la solita storia, al punto che potremmo fare copia e incolla di uno qualsiasi dei tantissimi articoli già pubblicati in merito all'argomento. Cosa succede in Costa d'Amalfi? Assolutamente nulla. Denunciamo da tempo l'impossibilità di accogliere...

Cava de’ Tirreni: cinquanta euro falsificati, commercianti nel mirino

Truffatori in azione per le strade del centro di Cava de'Tirreni. Nel mirino numerosi negozianti ai quali due persone hanno provato a piazzare soldi falsi. L'allarme - come ha scritto ieri Il Mattino - è stato lanciato da Giuseppe Aliberti, direttore del centro commerciale di bricolage Albrico in Corso...

Migranti a Cava, Padre Giacomo: «Per chi continua nell’ignoranza del razzismo studiasse Isis e Boko Aram»

di Adriano Rescigno Tra tanti accorsi, ex, mancati e recenti amministratori, finalmente qualcuno riesce in pubblico a pronunciare la parola «migranti» collegata al probabile, ammesso che esistano le condizioni, arrivo in città. Il Comune lavora e tace, la cittadinanza preoccupata trova consiglio e risposta...

Incidente a Cava de' Tirreni: evita impatto con veicolo ma finisce contro palo della luce

Di Adriano Rescigno Un'auto è finita contro un palo della pubblica illuminazione nell'intersezione tra viale Marconi e via Castaldi, a Cava de' Tirreni, intorno alle 7 di questa mattina. Nessuna colpa è attribuibile al semaforo che regola l'incrocio, definito da alcuni "malfunzionante", in quanto la...